Mogliano Rugby: prima squadra a caccia della salvezza matematica

Sabato 23 marzo i ragazzi moglianesi saranno impegnati in trasferta per l'ultimo derby veneto della stagione. L'avversario da battere è il Petrarca Padova sognando la salvezza

Può sembrare quasi strano, dopo una stagione piena di partite tra squadre venete, ma quello di sabato 23 marzo rappresenterà, per il Mogliano Rugby l'ultimo derby dell’annata sportiva 2018/19.

Nelle ultime tre giornate, infatti, verranno affrontate nell'ordine Calvisano, Valorugby e I Medicei. Il Petrarca è in piena lotta per i primi 4 posti che valgono i playoff, Mogliano invece tenterà di conquistare la salvezza matematicamente. Dopo la fondamentale vittoria sulla Lazio di domenica scorsa, i tecnici propongono qualche avvicendamento per far rifiatare alcuni dei giocatori maggiormente utilizzati. Toai Key riprende il ruolo di terza linea centro al posto di Bocchi, mentre in regia, ritornato a disposizione del Club dopo le ottime prestazioni nel 6 Nazioni Under 20, sarà Giacomo Da Re ad essere schierato al posto del neozelandese Jackman. Anche Mirco Finotto, dopo la parentesi azzurra, torna flanker titolare con Mogliano, mentre lo scozzese Glen Faulds sarà utilizzato come estremo, con lo spostamento di Facchini all’ala e di Guarducci come secondo centro.

Sintetico e che va dritto al punto il commento di Andrea Cavinato, capo allenatore biancoblù: «Dobbiamo ancora raggiungere la certezza matematica della permanenza in Top 12, perciò domani possiamo, con una gran partita e portando a casa punti, mettere il sigillo ad un Campionato per Mogliano molto importante. Sarà per alcuni giocatori e me una grande e bellissima emozione tornare al Geremia e giocare contro la squadra campione d’Italia». Sulla stessa lunghezza d’onda quello dell’assistente allenatore Salvatore Costanzo alla vigilia della partita: «Sabato sarà una sfida interessante e fisicamente durissima. Incontriamo il Petrarca a casa loro, una squadra che non ha bisogno di presentazioni, solida, fisica e che negli ultimi due anni ha dettato legge in Campionato. Da un po’ di tempo sta incontrando qualche piccola difficoltà, per infortuni squalifiche e utilizzo di giocatori come permit player, ma comunque è riuscita quasi sempre a raggiungere risultati positivi, segno che si tratta di una squadra cinica e quadrata, con una rosa profonda quanto basta per sopperire alle varie assenze. Da parte nostra arriviamo da tre partite che per noi erano molto importanti, dove forse non abbiamo brillato a livello di gioco ma in due di queste siamo comunque riusciti a trovare la vittoria, indispensabile per la corsa alla salvezza che però non è stata ancora matematicamente raggiunta. Credo che l’aspetto fondamentale in questo match sarà la difesa ed il placcaggio, fasi di gioco nelle quali ultimamente abbiamo peccato abbastanza. Difesa e fasi di conquista gestite al meglio ci potranno permettere di competere con Padova, ma dovremo anche riuscire a mantenere l’intensità e la concentrazione per tutti gli 80 minuti, senza pensare alla stanchezza, agli errori e a quello che di negativo può sempre accadere nell’arco di una partita di rugby». Questa la probabile formazione che sabato 23 marzo 2019, alle ore 15, scenderà in campo presso gli impianti della Guizza, al “Memo Geremia” di Padova (diretta streaming sul canale Youtube e sull’App Ufficiale della Federazione Italiana Rugby): Faulds; Pavan, Guarducci, Zanatta, Facchini; Da Re, Fabi; Toai Key, Corazzi (Cap.), Finotto; Delorenzi, Caila; Michelini, Ferraro, Buonfiglio. A disposizione ci saranno: Ceccato, Di Roberto, Cincotto, Vizzotto, Carraretto, Gubana, Gallimberti, D’Anna. L’incontro sarà diretto da Manuel Bottino (Roma), con la collaborazione dei giudici di linea Stefano Bolzonella (Cuneo) e Marco Panin (Rovigo). Quarto uomo Roberto Lazzarini (Rovigo).

La Sedicesima giornata del Campionato di Serie B invece vede la squadra Cadetta biancoblù affrontare domenica 24 marzo, alle ore 14.30, il difficilissimo derby in trasferta contro il Casale, capolista indisturbata del girone. Partita piena zeppa di ex. nella quale l’allenatore Riccardo Girotto ha con molta probabilità deciso di schierare la seguente formazione: Marangon, Cappellari, Adam, Marcaggi, Cervellin, Fiorini, Pesce I., Bonotto, Lavorgna R., Pesce A., Furlanetto, Ceolin, Lavorgna G., Bianco, Cappelletto. A disposizione: Viale, Mattiazzi, Marini P., Zanchi A., Zanchi G., Chiusso, Busatto. E’ un weekend in cui saranno impegnate solo parte delle categorie del Mogliano Rugby 1969, sfide comunque importanti con l’Under18 che sabato affronta in casa l’impegnativa sfida contro la Benetton Treviso e l’Under 14 che affronta la 4^ Tappa del Superchallenge U14 tra le mura amiche dello Stadio “Quaggia”. Il Torneo apre le porte al 30° Torneo Città di Mogliano che verrà completato con la manifestazione di domenica 31 marzo, riservata alle categorie del mini rugby.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento