Sport

Due piloti trevigiani tentano di battere il record mondiale di parapendio

Lorenzo Zamprogno e Claudio Mancino, insieme ad altri cinque piloti veneti e trentini si trovano in Brasile nel tentativo di superare i 514 km volando in parapendio. L'impresa risulta più dura del previsto, ma la squadra va avanti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Una squadra di sette piloti italiani è impegnata a Tacima, paesino dell’entroterra dello stato di Paraìba, nell’intento di battere il record mondiale maschile, stabilito lo scorso mese nella medesima zona.

La spedizione si è assegnata il nome benaugurale “Project +500” ed è composta dai trentini Moreno Parmesan e Eric Galas, da Luigi Grandi, Giulio Michelin, Paolo Grigoletto di Vicenza, da Lorenzo Zamprogno e Claudio Mancino di Treviso.

Fino ad oggi non si sono registrate performances di rilievo. I voli sono avvenuti in condizioni non favorevoli tra coperture nuvolose negli alti strati e forti venti, fino a 45 km/h, con decolli rocamboleschi puntualmente documentati dai filmati sulla pagina facebook di “Project + 500”. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due piloti trevigiani tentano di battere il record mondiale di parapendio

TrevisoToday è in caricamento