La pioggia non ferma la Popolarissima: sul traguardo di Treviso trionfa Giovanni Lonardi

Seconda vittoria consecutiva per il team ciclistico di Castelfranco che, grazie a un'ottima prova del giovane ciclista veronese, ha conquistato il primo posto della Popolarissima

TREVISO Il titolo di "re dei velocisti" in questo avvio di 2018 va a Giovanni Lonardi: il veronese della Zalf Euromobil Désirée Fior si è aggiudicato con uno sprint regale l'edizione numero 103 della Popolarissima andata in scena, come da tradizione, nel cuore di Treviso.

Per la formazione dei patron Gaspare Lucchetta ed Egidio Fior si tratta del secondo successo consecutivo nella classica trevigiana, ad un anno di distanza da quello conquistato dal padovano Filippo Calderaro. La giornata fredda e piovosa non ha rallentato i ragazzi diretti da Gianni Faresin, bravi nel gareggiare compatti e a pilotare in maniera impeccabile lo sprinter veronese fino ai 200 metri conclusivi: lì, in una volata furibonda e affollata, Giovanni Lonardi è stato bravo a prendersi il centro-strada e a distanziare con una potente progressione tutti gli altri quotati pretendenti al successo sino a tagliare la fettuccia d'arrivo con una bicicletta di vantaggio.

"Sono felicissimo di essere riuscito a vincere oggi su questo traguardo così prestigioso e voglio dedicare questa vittoria ai miei compagni di squadra che mi hanno pilotato alla perfezione" ha spiegato Giovanni Lonardi che in questo avvio di 2018 ha conquistato due vittorie e due secondi posti. "A due giri dalla fine c'è stata una brutta caduta in gruppo ma fortunatamente noi eravamo nella prima parte del gruppo e non siamo rimasti coinvolti. Poi, nonostante la pioggia, siamo riusciti a restare davanti e quando mi hanno portato agli ultimi 200 metri ho pensato solo a dare il massimo. Ora guardo avanti: è arrivata una convocazione in nazionale, la condizione fisica è ottima, voglio fare bene anche in Coppa delle Nazioni e poi in tutte le classiche del calendario italiano". A Montecassiano (Mc) dove si è corso il Gp San Giuseppe, i ragazzi della Zalf Euromobil Désirée Fior diretti da Luciano Rui e Fabio Mazzer hanno regalato un'altra entusiasmante prestazione con il vicentino Samuele Battistella che è stato raggiunto dal gruppo dei migliori negli ultimi 350 metri. Nello sprint del plotoncino composto da una quarantina di unità, è stato Nicola Breda a chiudere in ottava piazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento