menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I premiati (foto di Giorgia Brisotto)

I premiati (foto di Giorgia Brisotto)

Festeggiati e premiati a Monastier i vincitori e i protagonisti del Critermium Veneto 2018

Il Circuito è stato articolato in nove tappe che hanno interessato le province di Treviso, Venezia, Padova e Rovigo comprendenti i Campionati italiani di Mediofondo Master e Women e Ciclosportivo e Cicloturistico di Società

Festa grande nella serata di venerdì al Ristorante dei Contorni a Monastier per la cerimonia delle premiazioni del Criterium Veneto 2018 preparata dall’Associazione che porta lo stesso nome ed è diretta da Lorenzo Salvadori con la collaborazione di Michele Dussin, Valter De Rossi, Paolo Veronese e Simone Tortato. Tanti gli ospiti d’onore della serata che si sono alternati sul palco per le premiazioni e tra loro l’ex campione del mondo a Colorado Springs (Stati Uniti) nel 1986, Moreno Argentin. Ad affiancarlo il presidente nazionale della Struttura Cicloturistica Amatoriale della Federazione, Renzo Pizzolato, il vicepresidente della Federciclismo del Veneto, Ivano Corbanese, i responsabili dei Comitati Provinciali di Treviso e di Padova, Giorgio Dal Bò e Giorgio Martin, i componenti il direttivo del Criterium Veneto ed i rappresentanti delle varie aziende che lo sponsorizzano.

Il Circuito, come è noto, è stato articolato in nove tappe che hanno interessato le province di Treviso, Venezia, Padova e Rovigo comprendenti i Campionati italiani di Mediofondo Master e Women e Ciclosportivo e Cicloturistico di Società. Prima della consegna dei premi il saluto e il benvenuto di Pizzolato e di Salvadori che hanno tracciato il bilancio dell’iniziativa che è nata nel 2018 e gode del patrocinio della Regione Veneto. Una festa molto bella e sentita che ha coinvolto tante famiglie unite dalla passione per lo sport del pedale. "E’ stata una prima e stupenda edizione del Criterium Veneto - ha ricordato Pizzolato - Eravamo partiti con qualche timore che alla fine si è trasformato in consensi e soddisfazioni che sono andati al di là delle nostre più rosee previsioni". "Siamo contenti di esserci riusciti e questo ci spingerà a fare ancora meglio per l’edizione del 2019 - ha concluso il responsabile della Struttura Nazionale - Se ci siamo riusciti il merito è vostro perché avete fermamente creduto nel nostro progetto e vi ringraziamo e vi diamo appuntamento al prossimo anno con un’altra grande edizione del Criterium Veneto".

I complimenti per la riuscita dell’iniziativa sono arrivati anche da Argentin e da Coranese. L'ex iridato ha precisato: "Il vostro è un settore importante per il ciclismo - ha detto - Le iniziative che riuscite a creare per il vostro movimento portate benefici al nostro sport e consentono a tanti giovani di avvicinarsi a lui. Con il impegno e sensibilità riuscite anche a dare la possibilità a tante persone di poter ammirare le straordinarie bellezze, paesaggistiche e culturali, che la nostra regione dispone”. Argentin si è poi soffermato sull'edizione 2018 dell'Adriatica Ionica Race, la gara a tappe riservata ai professionisti svoltasi lo scorso fine giugno. "Siamo stati contenti di come è andata - ha concluso - e siamo al lavoro per l’edizione del prossimo anno". A portare i ringraziamenti e i saluti della Federciclismo del Veneto è stato Corbanese che ha rilevato, tra l'altro, "come il progetto del Criterium Veneto sia stato concepito dall'esigenza di dare una nuova spinta al settore. Obiettivo che è stato raggiunto in considerazione dei numeri evidenziati".

Subito dopo è iniziata la lunga passerella delle premiazioni inaugurata dalle società protagoniste della classifica finale del Criterium. A conquistarla è il Team Bike Monastier che ha totalizzato 550 punti ed ha preceduto la Sc Favaro Veneto, il Club Ciclistico Fonte San Benedetto, la Sc San Lazzaro Goppion Caffè e il Team Bike Santa Cristina. Il sodalizio vincitore, presieduto da Francesco Zocca, si è affermato con 154 e 204 punti di vantaggio su quelli diretti da Silvano Pavan e Diego Varetto. Alle loro spalle i sodalizi guidati da Raffaello Longo e da Renzo Pizzolato. Il Criterium Veneto 2018 è stato realizzato con la collaborazione di un pool di sponsor quali Eclisse, Ca.Bo., Omaf, Carollo Serramenti, Soullimit, Ziglfex, Lames, Industrial Forniture Moro, Autosile, Zamar, San benedetto, Maxonebike, Consortium, Piemme, Texa e Banca Mediolanum.

CLASSIFICA DI SOCIETÀ: 1. Team Bike Monastier punti 550; 2. Sc Favaro Veneto 396; 3. Cc Fonte San Benedetto Scorzè 346; 4. San Lazzaro Goppion Caffè 298; 5. Team Bike Santa Cristina 290; 6. Sc Vigonza Barbariga 239; 7. Uc Paese 192; 8. Pedale Feltrino 174; 9. Gs Resanese 160; 10. Gs Cicloamatori Castelmassa 154.

INDIVIDUALI - RADUNI - DONNE - 1. a pari merito Antonella Baldan (Favaro Veneto) e Giuseppina Levorato (Fonte San Benedetto) punti 6; 3. a pari merito Sabina La Vecchia (Favaro Veneto) e Michelina Vivian (id) 5.

UOMINI: 1. a pari merito Gianni Gino Bonesso (Favaro Veneto), Fabio Callegher (id), Franco Ferraro (id), Silvano Pavan (id), Giancarlo Pellizzer (id), Egidio Maurizio Serafin (id), Marino Vazzola (id), Giorgio Tronchin (Fonte San Benedetto) e Romeo Tosatto (id) punti 6; 2. a pari merito Bruno Fedalto (Team Bike Santa Cristina) ed Ermes Bordin (Vigonza Barbariga) 5.

MEDIOFONDO - DONNE: 1. Paola Zanardi (Team Bike Monastier) punti 16; 2. a pari merito Sonia Dalla Torre (id), Monica Facco (Vigonza Barbariga), Maria Angela Marcon (Team Bike Santa Cristina) e Priscilla Traversin (Uc Paese) punti 14.

UOMINI: 1. a pari merito Filippo Vecchiatti (Team Bike Monastier), Francesco Zocco (id) e Graziano Cassaro (Favaro Veneto) punti 18; 4. Lorenzo Salvadori (Team Bike Santa Cristina) 16; 5. a pari merito Elio Murer (Uc Paese), Costantino Salviato (Vigonza Barbariga), Stefano Tosello (id), Walter Rocca (id), Albino Marchioro (id) e Luca Ravagnani (Ciclomatori Castelmassa) 14.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento