rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Sport

Mercoledì 14 dicembre dalle 16,00 si svolgerà l’annuale cerimonia di premiazione UNVS  

Tornano le premiazioni di UNVS, Unione Nazionale Veterani dello Sport, e ancora una volta sarà la prestigiosa sede del Palazzo dei Trecento, a Treviso, ad ospitarle.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Tornano le premiazioni di UNVS, Unione Nazionale Veterani dello Sport, e ancora una volta sarà la prestigiosa sede del Palazzo dei Trecento, a Treviso, ad ospitarle. Domani pomeriggio, mercoledì 14 dicembre, a cominciare dalle 16,00 si svolgerà l’annuale cerimonia di premiazione.  L’evento si svolgerà alla presenza dei soci e del presidente Beniamino Bazzotti, che nell’occasione presenterà anche un bilancio dell’anno appena concluso, con una anticipazione degli eventi che coinvolgeranno l’Unione nel 2023. Presenti anche Mario Conte, Sindaco di Treviso, Mario Sanson in rappresentanza del Presidente CONI Veneto, Alessandro Fassina, neo Ambasciatore UNVS, oltre ai rappresentanti delle Federazioni Sportive e i molti Sindaci dei Comuni della Marca che verranno coinvolti direttamente nella premiazione.   La manifestazione di Mercoledì quattordici dicembre si rivolge ai soci che nel corso del 2022 hanno contribuito alla conquista dei titoli per la Sezione Trevigiana: fra questi la Regolarità Auto Storiche ed il Tiro a Segno, oltre al tennis e all’atletica leggera.  Punto centrale del pomeriggio la consegna dei sei premi che ogni anno la sezione assegna ad alcuni atleti che si sono distinti nel corso della loro carriera.  Quest’anno, una giuria composta dal consiglio direttivo della sezione trevigiana e dal giornalista Giampaolo Zorzo, ha riconosciuto quale: “Atleta dell’Anno” il giovane Carlo Minot, Campione Europeo, nonché Campione Italiano Enduro, una stella che brilla nel firmamento del motociclismo che in Italia conta tanti campioni, nonché nella nostra Regione.   “Premio Giovane Promessa” a Marco Ammirati, giovanissimo Campione Mondiale Target Sprint. “Premio dedizione e passione” a Luca Serena capitano della squadra nazionale vincitrice del Titolo Mondiale di Tennis maschile over 40, nonché della medaglia d’argento al Campionato Europeo per Club e tricolore 2022. Due premi importanti vengono assegnati a Edi Cadorin, che riceve il “riconoscimento alla carriera” dopo aver partecipato ad oltre 300 maratone, traguardi importanti che le hanno consentito l’ingresso nell’Albo Internazionale dei Supermaratoneti. Il secondo va alla Società Sport Life Onlus Montebelluna “Premio SportInclusive”, per essersi aggiudicata 15 medaglie su 31 conquistate dalla nazionale italiana ai Campionati del Mondo di Nuoto per atleti con sindrome di Down. “Il Premio alla Memoria” va a Carlo Durante, ex Maratoneta e Campione paralimpico non vedente, Campione del Mondo nel 1994 e Campione Europeo nel 1991, 1993 1997. 3 Medaglie d’oro, 4 d’argento, 5 bronzo al Merito Sportivo. Medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Atlanta nel 1996 e bronzo a Sidney nel 2000. A 58 anni ha partecipato ai Giochi di Atene. A ritirare il premio la figlia Chiara, il tecnico Gastone Lion e la guida olimpica Luigi Michelotto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercoledì 14 dicembre dalle 16,00 si svolgerà l’annuale cerimonia di premiazione UNVS  

TrevisoToday è in caricamento