menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Permac Vittorio Veneto: sabato scontro importante contro la capolista Mozzanica

Le ragazze trevigiane arrivano molto cariche alla sfida di vertice di Serie A. Così Barzan dopo i 3 punti sul Bari: "Tutti per uno, uno per tutti. Ci crediamo!"

VITTORIO VENETO Marta Mason, veneziana di nascita, ventitreenne da una settimana, ma con un’esperienza di caratura internazionale, fa i suoi primi passi nel mondo del calcio al Barcon, poi passa al Venezia nel 2008 e inizia la sua carriera nella massima serie. 155 presenze condite da 73 gol, in serie A, attaccante agile, veloce e pungente. Quest’anno con la maglia biancoblu del Mozzanica ha giocato 8 gare, andando a segno per 5 volte. Sabato al comunale di Mozzanica arriva però la Permac Vittorio Veneto, sentiamo dunque che aria si respira nello spogliatoio della capolista:

Ottima vittoria esterna in Romagna sabato che vi porta così a condividere il podio insieme al Brescia
È stata una partita difficile da sbloccare. Quando le squadre giocano contro la prima in classifica tendono a bloccare le avanzate barricandosi in difesa, per noi diventa dunque molto difficile sbloccare le partite, devi armarti di pazienza e cercare di trovare più soluzioni possibili. Essere primi è bello, ma hai tutto da perdere ed ogni partita va affrontata con la massima concentrazione. L’importante è essere lì in alto l’ultima di campionato.

Ora a Mozzanica arriva il Permac Vittorio Veneto, reduce dalla vittoriosa trasferta barese che lo ha portato agli stessi punti del Riviera di Romagna, come vi state preparando per questa partita?
Prepariamo ogni partita con la stessa concentrazione, queste sono le partite più difficili e complicate perché le squadre che non lottano per la vittoria del campionato giocano con tanto cuore, grinta, passione e questo molto spesso è l arma migliore per rendere difficile la vittoria agli avversari. Ho giocato a Venezia e ricordo bene come affrontavamo le gare contro le prime in classifica.

Tutte e due le squadre sulle ali dell’entusiasmo vogliono continuare per questa strada vincente, che partita dunque ti aspetti e che Mozzanica vuoi vedere in campo?
Mi aspetto una partita molto attenta da parte di tutte e due le compagini. Noi non dobbiamo rilassarci e perdere concentrazione, dobbiamo avere pazienza e sfruttare ogni singola azione per sbloccare il match.

Tu e Valentina Giacinti siete una delle accoppiate d’attacco più forti del campionato, questa è anche la forza di questa squadra, lei è stabilmente al primo posto per marcature e in doppia cifra da tempo; qual è il tuo obiettivo stagionale?
Dopo questi anni passati tra infortuni vari il mio obbiettivo è quello di giocare più partite possibili, aiutando la squadra con le mie prestazioni e, perché no, magari iniziare a fare qualche goal in più.
 

Barzan:”Tutti per uno, uno per tutti. Ci Crediamo!”

Elena Barzan, 90 minuti in panchina sabato scorso a Bari, dopo il rientro dall’infortunio. Ha vissuto quindi la gara al cardiopalma fino all’esplosione e alla corsa in campo ad abbracciare Sara Mella, l’autrice dell’eurogol rossoblu. Ora dopo questa boccata di puro ossigeno, le Tose andranno a giocare una gara difficilissima in quel di Mozzanica, la corazzata bergamasca che è stabilmente in vetta, a pari punti con il Brescia, fin dall’inizio della stagione. Sentiamo dunque che aria tira nello spogliatoio vittoriese

Tornate da Bari con il massimo, quei 3 punti pesantissimi che fanno prendere una boccata d’ossigeno per la classifica in chiave salvezza. Che sensazioni c’erano e cosa è successo dopo il triplice fischio?
Quella di Bari, oltre ad essere stata una Trasferta con la T maiuscola, è stata una gara sofferta sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista mentale perché tutto il gruppo era determinato a raggiungere un unico obiettivo ovvero i tre punti che ci hanno aperto un varco di speranza per la nostra salvezza. Ora più che mai ci crediamo e vogliamo restare nella massima serie. Penso che sabato abbiamo dimostrato che più di aver delle grosse qualità tecniche, abbiamo un bellissimo spirito di squadra. Dovremo continuare ad essere un unico individuo con un unico obiettivo non undici pedine di uno schema.

Ora c’è il Mozzanica, ancora in trasferta, la capolista a pari punti del Brescia, come vi state preparando?
Quella che ci aspetta sabato è una partita molto tosta con un avversario superiore a noi tecnicamente e di certo sappiamo a cosa andremmo incontro. Lavoreremo sodo come ogni settimana per dare il massimo in campo e cercare di strappare più punti possibili alle avversarie, quindi, positive e pronte per la scalata di sabato.

Il Mozzanica torna dalla Romagna con i tre punti e con la voglia di fare a spallate con il Brescia per il primato, voi invece volete restare sulla stessa onda d’entusiasmo. Che partita ti aspetti e che Vittorio Veneto vuoi vedere in campo?
Sinceramente non voglio aspettarmi nulla, penso che a parlare debba essere il campo senza pronostici affrettati o negativi. noi saremo il Vittorio Veneto di queste ultime partite, porteremo in campo la voglia di fare bene, ma soprattutto la voglia di non regalare nessun punto gratis alle avversarie.

Quale sarà il tuo obiettivo per questa gara?
Il mio obiettivo per sabato è uguale a tutti gli altri weekend: prepararmi al massimo per essere funzionale alla squadra e creare insieme ad essa una bella prestazione dal primo all’ultimo minuto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento