rotate-mobile
Sabato, 24 Settembre 2022
Sport Vittorio Veneto

Eroica Marathon: anche il ministro dello sport alla presentazione della gara

Il 18 marzo 2018 si correrà la maratona che omaggia il Centenario della fine della Grande Guerra. Partenza da Vittorio Veneto, alla regia il comitato Maratonina della Vittoria

VITTORIO VENETO Nell’anno del Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, il Comitato Maratonina della Vittoria propone un evento unico che unisce sport e storia. È l’Eroica 15-18 Marathon che si corre il 18 marzo 2018 a Vittorio Veneto, città che dal 1918 è conosciuta come la Città della Vittoria. Da qui la gara si spingerà nei Comuni della Vallata (Revine Lago, Tarzo, Cison di Valmarino e Follina) pure disseminati di memorie della Grande Guerre. Sempre domenica 18 marzo ci sono in programma altre due gare: l’Eroica 15-18 Half Marathon (5^ Maratonina della Vittoria) e l’Eroica 15-18 Coop City Run da 7 km. Tre appuntamenti che saranno introdotti, sabato 17 marzo, da i Percorsi della Vittoria.

Sabato mattina, a Vittorio Veneto, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento alla presenza del ministro per lo sport Luca Lotti. C’erano inoltre gli amministratori dei Comuni interessati dal passaggio delle gare (Vittorio Veneto, Sarmede, Cappella Maggiore, Revine Lago, Tarzo, Cison di Valmarino e Follina), l’on. Roger De Menech, il presidente provinciale della Uisp Giovanni Marcon, il presidente provinciale della Fidal Oddone Tubia e molti atleti che il 18 marzo parteciperanno alle gare, da Daniele Cesconetto con le sue “5 Sinfonie” (il ricavato andrà alla San Vincenzo e ad Anfas) a Fabio Bernardi, oltre a Ivan Cudin, Marta Santamaria e Valentina Bernasconi.

In sala anche i ragazzi del liceo “Munari” di Vittorio Veneto che hanno realizzato il logo e la medaglia dell’evento sportivo. Il logo è stato curato dai ragazzi della 5^ D indirizzo grafico: “E’ nato da uno schizzo fatto a mano e poi riportato a pc. Per noi è stata una bella esperienza” ha spiegato Giulia. La medaglia, che sarà consegnata al traguardo, è frutto invece del lavoro di progettazione della 4^ E del “Munari” indirizzo gioielli. “La medaglia – ha spiegato Dalila – raffigura da un lato due soldati con tratti molto indefiniti a rappresentare la perdita di individualità a cui porta la guerra, dall’altro il tema della maratona e del dinamismo della corsa”. Il ministro Lotti ha reso noto che il Ministero ha destinato un contributo di 24mila euro ad Eroica 15-18 Marathon. “Grazie ragazzi – ha detto il ministro che oggi ha ricevuto la prima medaglia – avete messo insieme un messaggio forte che lo sport e il centenario possono dare in questa occasione”. Quanto al contributo concesso Lotti ha precisato: “Abbiamo scelto di sostenere iniziative di comitati perché le associazioni sportive devono essere aiutate. Lo sport è polo educativo per i nostri giovani e funge anche da traino per la promozione del territorio. E poi c’è la storia: qui a Vittorio Veneto c’è un pezzo di storia del nostro Paese. Oggi per noi è scontato che ci sia la pace. Chiamando la maratona Eroica – ha poi aggiunto agli organizzatori – avete colto nel segno questi valori. Il nostro Paese ha bisogno di iniziative come queste”. Il sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon ha evidenziato come “il 2018 sarà un anno particolarmente importante per la nostra città”.

“Sono orgoglioso di ciò che sta accadendo - non ha nascosto Adriano Pagotto, presidente del Comitato -. Siamo partiti cinque anni fa con l’obiettivo di riportare dello sport di qualità nella nostra Città. Abbiamo organizzato la Maratonina della Vittoria con l’obiettivo, nel 2018, di fare un evento come la maratona che rendesse omaggio al Centenario. Un dialogo sportivo che in questi anni ha messo insieme Comuni e associazioni e che ora culmina con un evento storico: una maratona da 42,195 km che guarda all’aspetto puramente storico e paesaggistico dei Comuni coinvolti nel conflitto. Una maratona che non sarà pianeggiante e per questo unica. Una maratona che sarà occasione di promozione del nostro territorio e dei suoi borghi. Stimiamo ben 5mila persone, non solo italiani”.

EROICA 15-18 MARATHON Unica per il paesaggio in cui sarà immersa, unica per il dislivello di 600 metri, unica per la valenza storica con cui viene proposta. Questa maratona coinvolge ben cinque Comuni: Vittorio Veneto (dove ci sono la partenza e l’arrivo, in piazza del Popolo), Revine Lago, Cison di Valmarino, Follina e Tarzo. Lo start è domenica 18 marzo 2018 alle 9. Il percorso di 42.195 metri è omologato ed è tappa valida per il Campionato Nazionale UISP. Il tracciato toccherà luoghi testimoni della Grande Guerra e in parte si sovrapporrà a quello che era il tracciato dell’antica ferrovia a scartamento ridotto che serviva le retrovie austroungariche in Vallata. Gli atleti passeranno davanti al Museo della Battaglia di Vittorio Veneto, poi direzione Serravalle, Revine Lago con i suoi laghi dove si dice che nel fondale si trovi un vagone austroungarico, Tovena con la sua Strada dei Cento Giorni (passo San Boldo), Cison con CastelBrando cento anni fa ospedale e accampamento militare, quindi l’abbazia di Follina e il sacrario austroungarico. Al km 26 il punto più cruciale della maratona: la “Salita degli Eroi” di un chilometro e mezzo e circa 100 metri di dislivello. La gara mantenendosi in quota lungo il crinale morenico punterà verso le località di Zuel, Reseretta e Resera, da cui il panorama e gli scorci mozzafiato sapranno ripagare ogni sforzo. Dopo il 31° km le salite potranno dirsi concluse e si scenderà fino a Tarzo, si costeggeranno ancora una volta i laghi, per fare rientro a Vittorio Veneto e tagliare il traguardo (tempo massimo 7 ore) in corrispondenza del Monumento ai Caduti di Augusto Murer.

EROICA 15-18 HALF MARATHON Sempre il 18 marzo alle 9.30 dal viale della Vittoria, a Vittorio Veneto, partirà la mezza-maratona (5^ Maratonina della Vittoria), tracciato ad anello di 21,097 km omologato FIDAL che si snoderà tra i Comuni di Vittorio Veneto, Cappella Maggiore e Sarmede.

EROICA 15-18 COOP CITY RUN Con il suoi 7 km tutti immersi nel verde della Città della Vittoria, sarà una gara alla portata di tutti: appassionati della corsa, famiglie e camminatori. Oltre al tema della pace, sposerà quello della solidarietà grazie al supporto dello sponsor Coop.

PERCORSI DELLA VITTORIA Sabato 17 marzo, in collaborazione con Asd Trevisando, da tre località trevigiane legate alla Grande Guerra - Fagarè della Battaglia (frazione di San Biagio di Callalta), Isola dei Morti a Moriago della Battaglia e Sacrario del Montello a Nervesa della Battaglia -, tre gruppi di podisti percorreranno i principali luoghi testimoni dei fatti di cent’anni fa fino a Vittorio Veneto. Qui, in piazza del Popolo, all’arrivo verrà acceso un braciere. Alla regia c’è il Comitato Maratonina della Vittoria composto da Scuola di Maratona Vittorio Veneto, Vittorio Atletica e Atletica Vittorio Veneto, tre società di atletica insieme per far screscere anche sotto il profilo sportivo la Città della Vittoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eroica Marathon: anche il ministro dello sport alla presentazione della gara

TrevisoToday è in caricamento