menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine del match (foto Imoco)

Un'immagine del match (foto Imoco)

Quarti di Coppa Italia: l'Imoco cede nettamente alla Foppapedretti

Nulla da fare per le pantere contro le atlete bergamasche. Dopo la vittoria di domenica a Bergamo, all'Imoco non riesce il bis

CONEGLIANO - Gara di andata dei quarti di finale di Coppa Italia per le Pantere, che tornano a Bergamo dopo la vittoria in campionato di domenca scorsa e, come ci si aspettava, la musica in terra orobica e’ cambiata. Ora la qualificazione alla F4 di Rimini passa per una mezza impresa al Palaverde, dove è quasi obbligatorio, visti i parziali, una vittoria 3-0 per passare il turno.

Ci si aspettava una Foppapedretti carica, e il primo set vede le Pantere nelle vesti di vittime sacrificali della rabbia delle padrone di casa. Plak e compagne vanno come schiacciasassi dopo un primo avvio equilibrato, e mettono subito l’ipoteca sul set con il break 12-6. L’Imoco Volley sembra tramortita e non riesce ad entrare in partita, Bergamo insiste con una Loda stellare e un muro che approfitta di un attacco spuntato. Il primo set termina con un parziale imbarazzante: 25-13 il risultato. Come se fossero uscite in ritardo dagli spogliatioi, le ragazze di coach Bertocco rientrano in campo con altro piglio e nel secondo set c’e’ subito una reazione d’orgoglio: 2-6. Conegliano gioca più precisa e limita gli errori fatali del primo set giocando sprazzi di ottimo volley. Nonostante il tentativo di rifarsi sotto di Blagojevic e compagne infatti le gialloblu’ tengono il vantaggio (8-12) e prendono fiducia. Ozsoy e Nikolova martellano, Katic innesta le sue attaccanti, il muro riprende a funzionare (4 di Adams) e la squadra di Conegliano sfreccia verso il secondo parziale, incamerato con un 19-25 che sembra beneagurante.

Invece il terzo set, più equilibrato dei precedenti e l’unico dove le due squadre combattono sul filo del rasoio, vede la squadra di Lavarini prendere vantaggio, ma Barazza e compagne che fanno sentire il fiato sul collo alle padrone di casa. 12-9 il primo allungo, poi 18-13 con Plak e il muro bergamasco, mentre l’Imoco fa fatica a contenere i servizi di casa. C’e’ un sussulto nel finale, Nikolova, poi il punto di Ozsoy e l’ace di Marina Katic che mettono paura alla Foppapedretti, sul 23-20 arriva il time out di casa. Lì si decide il set: Conegliano avrebbe l’occasione di avvicinarsi ancora, ma è sfortunata nei punti decisivi e Bergamo mette la freccia: 25-21.

Il quarto set inizia e sembra la fotocopia del primo, black out totale delle Pantere che lasciano strada a Bergamo, capace di allungare fino all’8-1. Sarà il break decisivo. Coach Bertocco chiama due time out, e finalmente si inizia a giocare, con Nikolova e Fiorin che cercano di tenere a galla la squadra gialloblu’. A metà set pero’ la Foppa è avanti 15-8 con una grande Loda (24 punti) il muro che continua a fare male all’attacco ospite (saranno 19 alla fine!). Neriman Ozsoy sigla un bel muro, rispondendo a Paggi, e con un minibreak Conegliano si riavvicina (16-11). Ma l’attacco dell’Imoco non è continuo, Melandri come nel primo set continua ad alzare la saracinesca a muro (8 muri personali, più dell’intera Imoco, ferma a 7 totali nel match!), solo Ozsoy e una grintosa Nikolova mettono giu’ qualche pallone e il vantaggio lombardo si consolida mentre i tifosi venuti da Conegliano fanno ammutinamento. La Foppapedretti chiude 25-18 con i due errori finali in battuta di Conegliano e vince il primo round di questa sfida per 3-1.
Mercoledì la gara di ritorno al Palaverde alle 20.30 e ci vorrà un’altra Imoco Volley per passare il turno.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO-IMOCO CONEGLIANO 3-1 (25-13,19-25,25-21,25-17)
Foppapedretti: Loda 24, Paggi 11, Blagojevic 11, Melandri 10, Plak 14, Radecka 2, Merlo , Mori , Deesing , Mambelli ,Sylla , Tasca. all. Lavarini
Imoco: Barazza 2, Katic 5, Adams 7, Nikolova 20, Ozsoy 13, Hancock, De Gennaro, Fiorin 7, Arimattei , Barcellini ne, Furlan ne,Boscoscuro ne, Nicoletti ne, Arimattei . All. Bertocco
Arbitri: Rapisarda e Piluso
Durata set: 19′, 26′, 28′, 22′. tot: 1h e 45″
Note: Spettatori 2000, Muri: Imoco 7, Foppa 19, Aces Imoco 3, Foppa 4. Totale punti 94-76

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento