Sport

Rally di Scorzè: Bizzotto vola al debutto

Xmotors Team festeggia l'esordio vincente del pilota di Tombolo, dominatore in R2C ed in R Italian Trophy, mentre Agostinetto si diverte con la datata Mitsubishi Lancer Evo X.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Giampaolo Bizzotto ed il Rally Città di Scorzè, un matrimonio che ha rinnovato i propri voti anche quest'anno e, dopo il secondo assoluto firmato su una Skoda Fabia R5 nel 2019, il portacolori di Xmotors Team ha sfoderato un'altra prestazione di spessore, dominando la classe R2C e chiudendo ottavo assoluto, primo di due ruote motrici. Un risultato notevole per il pilota di Tombolo, affiancato da Sandra Tommasini sulla Peugeot 208 Rally 4 di PR2 Sport, anche in virtù dell'aver messo dietro il giovane estone Virves, protagonista in chiave mondiale e sceso nell'entroterra veneziano per tenersi in allenamento. Alla prima con la trazione anteriore di casa Peugeot, arrivando dalle integrali delle ultime stagioni, Bizzotto imprimeva un ritmo già insostenibile in classe ed archiviava il primo giro con un gap attorno al minuto, portandosi al comando del due ruote motrici ed al nono assoluto. Vincendo prova su prova la partita in classe si chiudeva rapidamente, spostando l'attenzione per il primato tra le trazioni anteriori ed il duello si faceva sempre più acceso con Virves. Quando al termine della giornata mancavano soltanto due crono erano meno di dieci i secondi di margine da gestire per un Bizzotto che, incassando il rientro dell'estone sulla penultima e chiudendo a pari tempo sull'ultima, portava a casa anche un successo più che meritato. Una prima uscita che, conti alla mano, frutta il quinto posto in R Italian Trophy, zona quattro.

“È stata una piacevole sorpresa” – racconta Bizzotto – “sentire già un buon feeling sin dai primi metri. Temevo abbastanza gli assidui frequentatori di questa gara e, sulla carta, la rosa dei pretendenti al due ruote motrici era nutrita, aggiungendo anche il giovanissimo estone. Abbiamo spinto subito forte, mi sentivo bene e con una buona padronanza del mezzo. Quando mi sento che tutto funziona bene e sono padrone del cavallo le cose possono solo andare bene. Grazie a PR2 Sport, nelle persone di Paolo Rigoni e Patrick Rossi, per aver curato tutto nei minimi dettagli. Grazie a Sandra, crede sempre in me, ed alla scuderia Xmotors Team, nella persona di Francesco Stefan. Grazie alla mia famiglia ed ai nostri partners. Ora vedremo di andare in Friuli per cercare di recuperare punti in un trofeo che, purtroppo, ho iniziato tardi.” All'insegna del puro divertimento il Città di Scorzè di Ivan Agostinetto, presentatosi alla guida di una datata Mitsubishi Lancer Evo X, di gruppo N, assieme a Paolo Cargnelutti. Il pilota di Saccol di Valdobbiadene ha concluso con la vittoria solitaria in una deserta classe N4, aggiungendo il gradino più basso del podio nella classifica generale del produzione.

“Lo Scorzè è sempre duro ed insidioso” – racconta Agostinetto – “ma quest'anno era anche più sporco del solito. Essendo al via con una N4, ringraziando l'amico Piccolotto per la fiducia data, sapevamo di non poter essere competitivi per l'assoluta ma ci siamo divertiti tantissimo. Abbiamo visto il traguardo e va bene così. Io e Paolo ci siamo anche scambiati il volante, durante lo shakedown del Sabato, e ci siamo fatti delle gran risate. Non avevamo alcuna ambizione di classifica ed il nostro obiettivo è stato ampiamente raggiunto Domenica scorsa.”

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rally di Scorzè: Bizzotto vola al debutto

TrevisoToday è in caricamento