rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Sport

Medaglia d'argento per le trevigiane Cagnin e De Marchi ai Campionati del mondo di spada

Il sogno delle due giovanissime atlete trevigiane si è infranto a un passo dalla medaglia d'oro e dal titolo di campionesse del mondo. Per una sola stoccata, in pedana, ha vinto la Francia

TREVISO Una sola stoccata ha separato le trevigiane Beatrice Cagnin ed Eleonora De Marchi dallo straordinario bis sulle pedane di Plovdiv in Bulgaria. Un mese fa le due spadiste, assieme alle compagne Federica Isola e Alessandra Bozza avevano conquistato l’oro a squadre ai Campionati Europei Under 20; oggi nella gara che valeva il titolo di Campionesse del Mondo Under 20 hanno dovuto cedere il passo alla Francia, in un match tattico e di grande tensione emotiva, terminato sul punteggio di 39-38 per le transalpine. Argento, quindi, per la squadra azzurra che per giungere all’assalto per il titolo mondiale aveva veleggiato superando prima la Corea (45-30), poi la Svizzera (42-30) e in semifinale la Polonia (45-33). In finale, come detto, il match con la Francia terminato al minuto supplementare con Eleonora De Marchi a giocarsi tutto contro la rivale Oceane Tahe, capace di mettere a segno l’ultima decisiva stoccata. 

Nella gara individuale Beatrice Cagnin - allieva dei Maestri Davide Cenedese e Roberto Simeone alle Lame Trevigiane e ora nell’organico dell’Aeronautica Militare - era stata fermata a un passo dalla medaglia proprio dalla compagna di squadra Isola, dopo aver disputato una gara di assoluto livello; meno brillante, invece, la prova nell’individuale di Eleonora De Marchi (spadista allieva del Maestro Flavio Puccini di Scherma Treviso, attualmente in forza al gruppo sportivo delle Fiamme Oro), fermata al secondo turno dell’eliminazione diretta dalla francese Nabeth, avversaria anche nella finale di oggi. La scherma veneta si aspetta ancora qualche soddisfazione nelle giornate che mancano al termine dei Campionati del Mondo. La squadra di sciabola femminile, nella quale gareggia la padovana Eloisa Passaro, ha conquistato oggi l’accesso agli ottavi e domani proverà l’assalto alle medaglie; stesso tentativo che faranno i fiorettisti Alvise Dal Santo, Pietro Velluti Franzì (entrambi del Circolo Scherma Mestre) e Davide Filippi (Comini Padova). La squadra diretta dal CT veneziano Andrea Cipressa dopo aver sconfitto in un assalto all’ultima stoccata (45-44) l’Olanda dell’amico e collega Andrea Borella, affronterà domattina la Germania nei quarti di finale. Le ultime atlete regionali a salire in pedana saranno la trevigiana Elisabetta Bianchin (Aeronautica Militare) e Lodovica Bicego (Cs Mestre) nella gara di fioretto, la cui finale è prevista lunedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medaglia d'argento per le trevigiane Cagnin e De Marchi ai Campionati del mondo di spada

TrevisoToday è in caricamento