menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il trevigiano Denny Zardo è da record alla 44^ Cronoscalata della Castellana

Il talento veneto firma la sua prima vittoria a Orvieto all'esordio nella prova umbra del TIVM sulla Lola-Zytek, precedendo sul podio le Osella di Michele Fattorini e Adolfo Bottura

TREVISO La 44^ Cronoscalata della Castellana ha mantenuto le promesse dello show visto già sabato nelle prove e in una Orvieto “baciata” da un appassionato pubblico incorona vincitore lo scatenato Denny Zardo. Impressionante sulla Lola B99 Evo Zytek di F.3000 la prova di forza del talentuoso pilota veneto già campione italiano ed europeo nelle due gare completate con il tempo totale di 5'37”90 e disputate domenica sui 6190 metri del tracciato orvietano, uno dei più tecnici d'Italia sul quale era addirittura all'esordio assoluto.

Al volante della monoposto preparata dal Team Dalmazia, il driver trevigiano portacolori Speed Motor ha pure settato il nuovo record del percorso, sottolineando ulteriormente la prima personale “firma” nell'albo d'oro della corsa, conclusa davanti alle Osella dell'idolo locale Michele Fattorini (Pa2000 Honda) e del trentino Adolfo Bottura (Fa30 Zytek), che hanno completato il podio. La 44esima edizione della classica umbra presentava l'importante doppia validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e Sud e gli organizzatori dall'asd La Castellana, sempre dinamica nel gestire con prontezza le varie situazioni nell'intero weekend di gara, ne hanno curato i minimi dettagli, celebrando al meglio il cinquantenario della corsa, nata nel 1966, e garantendo una parte dell'incasso in favore delle vicine zone colpite dal terremoto del 24 agosto. Anche pensando all'importanza di questo risvolto sociale è positivo il fatto di aver registrato un folto, composto e attento pubblico sia nella zona paddock/partenza sia lungo il tracciato di gara immerso nel verde del territorio orvietano, dove gli appassionati hanno potuto godersi le spettacolari sfide sul filo dei decimi con protagonisti i migliori interpreti della specialità. Zardo, vincitore anche del gruppo delle monoposto E2Ss, è stato autore di due salite-show e da record del tracciato (2'48”50 in gara-1 e 2'49”40 in gara-2) ha poi commentato: “Con il team siamo contenti perché abbiamo migliorato molto durante tutto il fine settimana. Qui il tracciato è bello e impegnativo, ma il lungo lavoro intrapreso sta dando buoni frutti e non posso che ringraziare Dalmazia e Avon per essere tornato su standard di livello dopo anni in cui non ho corso con continuità”.


Secondo sul podio assoluto l'orvietano Michele Fattorini, che dopo aver riassemblato l'Osella Pa2000 Honda giusto in tempo per la gara di casa si è anche aggiudicato il gruppo delle biposto E2Sc: “Oggi - ha dichiarato a fine gara – fare più di così era davvero difficile; ho dato il massimo e il prototipo è sempre più a punto, questo è un aspetto molto positivo”. Terzo assoluto e secondo di gruppo E2Ss è il trentino Adolfo Bottura, raggiante al termine delle competizioni e pimpante per l'intero weekend sull'Osella Fa30 Zytek, mentre il sempreverde pistoiese Franco Cinelli è quarto assoluto e completa il podio delle monopossto sulla Lola Evo Judd di F.3000. Entra nella top-5 dopo una super rimonta in gara-2 Michele Esposito sull'agile Radical Sr4 Suzuki. Il talento campano fa così sua l'Under 25 ed è secondo nel gruppo E2Sc, dietro a Fattorini e davanti al calabrese Emanuele Greco, sesto assoluto sull'Osella Pa2000 Honda. Settimo è il ravennate Franco Manzoni e ottavo al debutto assoluto in salita l'eugubino Giovanni Rampini sulle Osella Pa21 Evo Honda. Appassionante fra i due la battaglia per aggiudicarsi il gruppo dei prototipi CN, nel quale si sono equamente divisi i successi (Manzoni in gara-1 e Rampini jr. in gara-2), con finale thrilling e vittoria nella somma dei tempi del più esperto driver romagnolo, mentre il pilota figlio di Mauro Rampini, presente anche lui con la Fa30 Zytek, è subito dietro per appena cinque centesimi! In fondo alla top-ten è nono assoluto e terzo di CN il sardo Giuseppe Vacca sulla Pa21/J Honda, mentre conclude decimo nella gara di casa Luca Govannoni su Radical Sr4.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Notizie

Bollo auto 2021: il Veneto proroga la scadenza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento