Sport

Join The Game 2016: Jesolo incorona Geas, Forlì e Tigullio, 3° il San Vendemiano

Bene anche la Reyer Venezia che diventa vice campione d'Italia Under 14 femminile. La Marca sugli scudi invece con il Rucker San Vendemiano Under 13

I ragazzi del San Vendemiano

SAN VENDEMIANO Quattro scudetti, 450 partite e 350 partecipanti. Una finale dai grandi numeri e dagli straordinari effetti speciali: l'edizione numero 14 del "Join The Game" Kinder+Sport incorona i nuovi campioni d'Italia, al termine di due giorni di grande pallacanestro. Jesolo incorona il GEas Basket (categoria Under 13 e Under 14 femminile), lo Junior Ca' Ossi Forlì e il Tigullio Sport Team che vincono i 4 scudetti messi in palio. Fra abbracci e coriandoli, a sorridere anche la Reyer Venezia Under 14 femminile e il Rucker San Vendemiano maschile U 13 maschile, rispettivamente 2^ e 3^ della propria categoria.

Come da tradizione il Kinder + Sport Join The Game, il campionato italiano di basket 3 contro 3, più effervescente dello Stivale, è stato soprattutto una grande festa dello sport. Dopo i gironi provinciali e le finali regionali, la finalissima targata Verde Sport e FIP Veneto, in collaborazione con il Comune di Jesolo si è svolta al PalaArrex domenica 24 e lunedì 25 aprile. Da sempre la manifestazione riesce a creare il connubio perfetto tra talento e fair play; sa scoprire giovani promesse, ma allo stesso tempo avvicinare ragazzini appassionati di canestro; è l’unica che mette in palio il tricolore, coinvolgendo tutte le regioni d’Italia, ma allo stesso tempo conserva il sapore genuino delle antiche partitelle tre contro tre dei campetti sotto casa. E alla fine si è messo in luce anche qualche campioncino. Dopo un primo girone di eliminazione domenica 24 aprile, lunedì 25 si è svolta la fase finale a quattro gironcini all’italiana, poi semifinali e finalissima. Le squadre composte da 4 giocatori si sono confrontate su campo ridotto e unico canestro, in partite di cinque minuti.

IL PERCORSO DELLE VENETE
Da cardiopalma la finale della Reyer Venezia, contro la Geas Milano. Le veneziane perdono per un solo punto il titolo nazionale, sbagliando il canestro decisivo a quindici secondi dalla sirena. Un sogno svanito per le veneziane che, dopo aver passato la qualificazione di sabato con due vittorie e due pareggi, hanno giocato alla grande sia ai quarti con due vittorie (contro Salus Basket Gualdo e il Geas Basket) sia in semifinale, sbaragliando il Golfo dei Poeti. Positivo anche il terzo posto del Rucker San Vendemiano: i trevigiani si sono arresi soltanto alla fine cedendo in semifinale al Ca’ Ossi, Forlì per 5-4, dopo aver chiuso il girone di qualificazione al sabato a bottino pieno di quattro vittorie. Un’ottima prestazione nei quarti con due vittorie (contro la Virtus Foggia e il Nuovo Basket Aquilano) e una sconfitta contro il Robur et Fides.

Bene le altre due venete: Giants Marghera e Junior Basket Leonicno: sabato le ragazze veneziane hanno vinto agevolmente il girone, con quattro vittorie, ma sono poi eliminate ai quarti: fatale la sconfitta contro le favorite dello Use Basket Rosa, mentre non è bastato il pareggio contro la Libertas Gym Trieste e la vittoria contro l’azzurra Cercola. Percorso simil per lo Junior Basket Leoncino, che dopo uno splendido girone di qualificazione al sabato, ha capitolato ai quarti contro Vivi Basket Napoli e Matera, per cui non è bastata la vittoria netta contro il Basket Giramondo

THREE POINT SHOOT OUT
Non solo 3vs3: il Join the Game ha incoronato anche i nuovi cecchini dall'arco dei 6,75, dopo sfide davvero emozionanti. A classifica unica, senza distinzione tra under 13 e 14 ha vinto Laura D’Ortona di Campobasso, argento Nicolò Creta della Junior Ca’ Ossi Forlì.

MVP
La Commissione Tecnica del Join The Game ha inoltre premiato i due migliori giocatori del torneo: FRANCESCA LEONARDI (Futurosa Trieste) e ABRAMO PENE' (Tigullio Sport Team) che hanno vinto un viaggio studio in Florida grazie alla collaborazione con IMG ACADEMY. 

I COMMENTI
“E’ stata una manifestazione emozionante con una grande partecipazione generale. Dobbiamo investire su questo tipo di disciplina: le caratteristiche del 3 contro 3 contribuiscono alla crescita di un giocatore completo - spiega Bruno Polon, Presidente FIP Veneto - Siamo contentissimi di vedere così tanti ragazzini che si stanno avvicinando al nostro sport con gioia e speranza e i risultati delle squadre venete è indice della salute del movimento. Il nostro obiettivo, che si sta concretizzando visti i risultati, è l’organizzazione di un vero e proprio campionato nazionale di 3vs3.” “Una grande festa dello sport - spiega Enrico Castorina AD Verdesport - in una cornice speciale come Jesolo e grazie al sostegno di partner ormai storici per questa manifestazione. La nostra vocazione da sempre è quella di promuovere la pratica dello sport e i suoi valori tra i giovanissimi, partendo a Treviso da La Ghirada, un centro sportivo unico nel suo genere. E’ stato un passaggio naturale quindi per noi stringere una sinergia con la FIP, che dura ormai da dodici anni, e creare il fenomeno chiamato Join the Game, che durerà a lungo. La soddisfazione più grande: portare sotto canestro 35mila ragazzi ogni anno a giocare col sorriso sulle labbra per lo scudetto del 3 contro 3. E già stiamo pensando alla prossima edizione”.

I RISULTATI DELLA FINALE:
Under 13 femminile
Geas Basket Milano – Use Basket Rosa Empoli:10-1

Under 13 maschile
Robur et Fides Varese – Junior Ca’ Ossi Forlì: 6-9

Under 14 femminile
Reyer Venezia – Geas Basket Milano: 3-4

Under 14 maschile
Mens Sana Siena – Tigullio Sport Team: 5-11

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Join The Game 2016: Jesolo incorona Geas, Forlì e Tigullio, 3° il San Vendemiano

TrevisoToday è in caricamento