menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Weekend molto sfortunato per il Team Unieuro Wilier Trevigiani e la Zalf-Fior

Il team di Treviso si è visto al Tour d'Azerbaidjan dove Carboni ha raggiunto un sesto posto finale. La Zalf invece conquista due podi a San Vendemiano e Pregnana Milanese

TREVISO Il Team Unieuro Wilier Trevigiani si è messo alle spalle un'altra settimana ricca di gare. Si è chiuso infatti nel weekend il Tour d'Azerbaidjan, nel quale le maglie bluarancio si sono messe in mostra giorno dopo giorno sfiorando domenica il successo con Mauro Finetto, ripreso dal gruppo a un chilometro dal traguardo, e finendo nella top ten. Il migliore dei ragazzi guidati da Marco Milesi questa volta è stato il marchigiano Giovanni Carboni, sesto nella classifica generale a pari tempo con il quinto, a 15" dal vincitore Markus Eibegger del Team Felbermayr - Simplon Wels. Domenica la squadra diretta da Andrea Giacomin è scesa in strada però anche nel trevigiano per il 9° Trofeo Città di San Vendemiano nel quale ha dato spettacolo inserendosi nelle fughe chiave di giornata. Purtroppo in quella decisiva arrivata al traguardo, c'era Mattia Frapporti che si sarebbe potuto giocare la vittoria finale, ma è caduto quando mancavano poco meno di 15 km all'arrivo. Il calendario della Unieuro Wilier Trevigiani non prevede soste: domenica prossima 15 maggio c'è in programma il 29° Gran Premio Industrie del Marmo a Carrara (MS).

ZALF-FIOR
In casa del Team Colpack, domenica, è l’otto il numero perfetto. L’8 maggio arriva l’ottava vittoria in otto giorni per la squadra bergamasca. Altri due successi a chiudere il cerchio di una settimana a dir poco incredibile. Dalla vittoria di Filippo Ganna otto giorni fa alla cronometro di Città di Castello fino ai due successi di questo weekend siglati da Riccardo Minali a Pregnana Milanese e da Simone Consonni all’internazionale di San Vendemiano. Ganna che, tra l’altro, domenica ha chiuso al secondo posto dietro Consonni al termine di una gara stratosferica. Sono così in totale 18 le vittorie stagionali del Team Colpack. 17 su strada più il Mondiale su pista dello stesso Ganna. E la Zalf-Fior nel frattempo arranca un po', ma è anche molto sfortunata.

Domenica Consonni ha vinto la corsa, ma Ganna è stato mostruoso – ha commentato il team manager Colpack Antonio Bevilacqua – è andato in fuga a ripetizione per tutto il giorno e negli ultimi 10 chilometri è sempre stato davanti alla fuga a tirare per Consonni e alla fine è riuscito anche ad ottenere il secondo posto”. Infatti il 56° Gran Premio Industria e Commercio Città di San Vendemiano si è deciso con uno sprint ristretto tra un gruppetto di fuggitivi con i due Colpack che hanno fatto la parte del leone, lasciandosi alle spalle gli zalfini Bagioli e Rocchetti. Il vincitore Simone Consonni, al secondo successo personale della stagione, ha voluto fare una dedica speciale: “E' la festa della mamma e voglio dedicare la vittoria a mia mamma Michela per ringraziarla per tutto quello che fa per me”.

L’altra vittoria di giornata è arrivata sul traguardo del 12° Trofeo G. Larghi a.m. a Pregnana Milanese dove ha vinto lo sprint di gruppo il veronese Riccardo Minali, al quarto successo della stagione. Battuti Marco Maronese della Zalf e Stefano Moro della Gavardo. Sfortunato Francesco Lamon che ha forato a 6 chilometri dall’arrivo e non ha potuto dire la sua in volata. I compagni allora si sono messi a disposizione di Minali che non ha fallito il colpo. A chiudere le parole di gioia del presidente Beppe Colleoni che ha seguito dall’ammiraglia la grande prova di San Vendemiano: “Dalle vittorie in Spagna fino alla bellissima gara di domenica a San Vendemiano questi ragazzi mi hanno regalato delle grandi emozioni”.

rodella foto-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento