menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto del match

Una foto del match

Il Benetton Rugby va ad un passo dalla vittoria ma la spunta Connacht 19-17

Il pilone Nemer a fine partita: “Quest’anno veramente sembra una maledizione, abbiamo fatto una grande partita, anche considerando che nel pack tra gli avanti eravamo molto giovani in prima linea"

Benetton Rugby-Connacht vale per il 13esimo round del Guinness PRO14 2020/2021. I ragazzi di Kieran Crowley tornano a Monigo dopo la trasferta di Scarlets e attendono l'avversario irlandese che occupa la seconda piazza della Conference B. Nel primo tempo il Benetton ha lo spirito giusto, contiene le accelerate di Connacht, ma non evita la meta di Bealham. Poi gli uomini di Crowley risalgono campo e aumentano di pericolosità. Tra le fila degli ospiti è ammonito Delahunt e in superiorità numerica i biancoverdi colpiscono e fanno male con due mete siglate da Ruggeri e Sarto, andando all'intervallo avanti 14-7. Nella ripresa gli irlandesi segnano la meta del pari subito con McAllister, poi la gara si fa spigolosa e i Leoni con Padovani piazzano per il +3 a pochi minuti dal termine, però è Aki a siglare la marcatura per il 19-17 degli ospiti ad un attimo dal termine di gioco.

LA PARTITA

Pronti, via e Ruggeri trova un bel varco sulla fascia sinistra saltando un avversario e portando i suoi nei 22 metri avversari. Poco dopo Herbst ruba furbamente un ovale da una maul degli ospiti e per poco l'accoppiata Sarto e Riera non confeziona la sortita per andare in meta. C'è la risposta di Connacht che imbecca un corridoio invitante grazie al calcetto di Marmion per Daly. Ne deriva una punizione nei 5 metri biancoverdi con gli irlandesi che optano per la mischia e vanno a marcare con Beahlam al 17'; Fitzgerald trasforma. I Leoni cercano la reazione, ma gli uomini di Friend si difendono e hanno ancora una touche nei 22 metri dei padroni di casa. Il Benetton alza la barriera e Nemer conquista un turnover preziosissimo. Duvenage e soci usufruiscono di un calcetto di Riera e solamente un in avanti di Zuliani blocca l'avanzata dei biancoverdi. A circa dieci minuti dalla fine del primo tempo c'è una mischia nei 22 di Connacht, ma il pack dei Leoni è debordante. Tuttavia dal carretto conseguente il Benetton non riesce a strappare. Poco dopo è poi da segnalare il giallo estratto da Mitrea per Delahunt per un placcaggio pericoloso su Hayward. Dalla punizione Padovani va in rimessa laterale nei pressi dei 5 metri ospiti e sugli sviluppi della maul nasce una serie di multifase con Davide Ruggeri che incastra lo spiraglio giusto per schiacciare la prima meta in maglia biancoverde. Padovani converte per il 7-7 al 36'. Il Benetton è carico, in superiorità numerica e colpisce con un'altra sgasata devastante. Morisi sposta l'ovale sulla sinistra per Leonardo Sarto che sale sulla moto e vola a segnare la seconda meta della serata trevigiana saltando in velocità supersonica ben quattro difensori irlandesi. Padovani dalla piazzola sigla il 14-7 con cui si chiude la prima frazione di gara.

All’uscita dall’intervallo il Connacht ha subito la possibilità e segna la meta con McAllister e Fitzgerald riporta i suoi in parità. In campo si rientra in 15 vs 15 e Duvenage è bravo a rubare l'ovale a Boyle in una mischia nei 5 trevigiani. Ci pensa poi Favretto con un prodigioso tenuto a far respirare i suoi. La mischia dei padroni di casa è ancora sontuosa e si prende una punizione importante. I Leoni hanno anche un'occasione di rilievo a seguito di un'avanzata costruita da Riera, Duvenage ed Esposito. Entrano poi in campo Baravalle, Quaglio, Nearchou e Canali rispettivamente per Els, Gallo, Nemer e Herbst. Manca un quarto del match e la partita non racconta troppi sussulti. E' tempo pure per Tavuyara e Pettinelli per Riera e Zuliani. Dopodiché il Benetton Rugby continua ad andare a spron battuto con le penetrazioni di diversi suoi interpreti. Si arriva nei 22 metri del Connacht e c'è un fallo in ruck da parte degli irlandesi. Così si va al piazzato e al 76' Edoardo Padovani trasforma per il +3 biancoverde. Ma non basta, perché ad un passo dal gong finale con un carrettino avanzante è Aki a timbrare la meta che fa vincere 19-17 gli irlandesi, con Fitzgerald che non è preciso ai pali.

Al termine della gara di Monigo tra Benetton Rugby e Connacht, è Ivan Nemer, pilone dei biancoverdi, ad intervenire ai nostri microfoni.

Ivan, puoi fare un’analisi della partita e spiegare come sta la squadra dopo la partita?
“Quest’anno veramente sembra una maledizione, abbiamo fatto una grande partita, anche considerando che nel pack tra gli avanti eravamo molto giovani in prima linea. Quest’anno per me ed altri giovani giocatori serve per crescere e per imparare. Se riusciamo a chiedere a nostro favore queste partite che abbiamo perso contro Connacht, ma anche contro Munster tre settimane fa, saremmo a buon punto. Sono triste per la partita e dobbiamo lavorare, crescere tutta la settimana per fare il nostro meglio“.

Comunque stasera tutto il pack ha messo in mostra un’ottima prestazione…
“La mischia è andata bene oggi, abbiamo lavorato tanto in settimana e anche durante la scorsa. Ci stiamo lavorando perché per me essere pilone destro è un ruolo nuovo, sto imparando e devo ancora crescere. Abbiamo lavorato bene in settimana e posso migliorare nell’ingaggio, ma oggi veramente sono contento per la mischia, abbiamo preso alcuni calci di punizioni a favore; abbiamo fatto bene“.

Come la squadra deve guardare al futuro?
“Tutti stiamo aspettando la vittoria e sappiamo che se noi lavoriamo così, come stiamo lavorando, la vittoria dovrebbe arrivare. Non devono essere scuse, però ci sono alcuni infortuni, altri giocatori impegnati con la nazionale, ma questa squadra è lunga e abbiamo giocatori di qualità. Ci sono anche tanti giovani, ma con questi giocatori possiamo arrivare alla vittoria che prima o poi giungeranno. Poi credo che l’anno prossimo questa squadra lotterà per prendersi posizioni migliori”.

Marcature: 17' meta Beahlam tr. Fitzgerald, 35' meta Ruggeri tr. Padovani, 38' meta Sarto tr. Padovani; 41' meta McAllister tr. Fitzgerald, 76' p. Padovani, 79' meta Aki.

Note: 34' cartellino giallo a Delahunt (CON). Trasformazioni: Benetton Rugby 2/2 (Padovani 2/2); Connacht Rugby 1/2 (Fitzgerald 1/2). Punizioni: Benetton Rugby 1/1 (Padovani 1/1). Man of the match: Eli Snyman (BEN).

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Joaquin Riera (69' Ratuva Tavuyara), 12 Luca Morisi, 11 Leonardo Sarto, 10 Edoardo Padovani, 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Riccardo Favretto, 7 Manuel Zuliani (71' Giovanni Pettinelli), 6 Davide Ruggeri, 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst (61' Matteo Canali), 3 Ivan Nemer (63' Zac Nearchou), 2 Corniel Els (61' Tomas Baravalle), 1 Thomas Gallo (63' Nicola Quaglio). A disposizione: 21 Alberto Sgarbi, 22 Luca Petrozzi. Head Coach: Kieran Crowley.

Connacht Rugby: 15 Tiernan O'Halloran, 14 Peter Sullivan (58' John Porch), 13 Tom Daly, 12 Bundee Aki, 11 Alex Wootton, 10 Conor Fitzgerald, 9 Kieran Marmion (63' Caolin Blade), 8 Paul Boyle, 7 Jarrad Butler (c), 6 Eohgan Masterson (41' Jonny Murphy, 44' Eoghan Masterson, 68' Sean Masterson), 5 Gavin Thornbury (65' Niall Murray), 4 Oisin Dowling, 3 Finlay Bealham (55' Dominici Robertson-McCoy), 2 Shane Delahunt (65' Jonny Murphy), 1 Paddy McAllister (20' Denis Buckley, 30' Paddy McAllister, 55' Denis Buckley). A disposizione: 22 Jack Carthy.Head Coach: Andy Friend.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Attualità

Veneto in zona arancione: cosa si può fare da martedì 6 aprile

Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento