menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto del match

Una foto del match

Le assenze affossano il Benetton: a Galway la vittoria è del Connacht

Punteggio impietoso per i Leoni al fischio finale, ma giusto per quanto visto in campo in Irlanda

Allo Sportsground di Galway le cose non si mettono bene per i Leoni sin dai primi minuti, Snyman prende un colpo alla testa ed è costretto a lasciare il terreno di gioco per il resto della gara. Al 4’ fallo in ruck di Lazzaroni e calcio di punizione per i padroni di casa che passano in vantaggio con il piazzato di Conor Fitzgerald. Trascorre qualche minuto e Connacht trova la prima meta della serata con Godwin bravo ad infilare la difesa dei Leoni; Fitzgerald sbaglia la trasformazione. I Leoni provano a portarsi nella metà campo avversaria sfruttando le giocate al piede di Petrozzi ma gli irlandesi sono attenti in difesa. Così al 19’ Connacht trova la seconda meta con Blade, Fitzgerald questa volta è preciso.

Gli uomini di Crowley non riescono a reagire ed al 24’ arriva la terza meta per i padroni di casa. Maul avanzante ben costruita ed ovale schiacciato oltre la linea da McCartney; Fitzgerald aggiunge due punti dalla piazzola. Il primo tempo si chiude con Connacht in avanti ma il parziale non cambia, si va negli spogliatoi sul 22 a 0. La ripresa purtroppo comincia nella stessa maniera, Blade sfugge alla difesa biancoverde e sigla la quarta meta; Fitzgerald allunga trasformando. Un cenno di reazione da parte di capitan Sgarbi e compagni arriva al 48’, quando Keatley riesce a penetrare la linea difensiva di Connacht e servire Sperandio. L’estremo biancoverde va così in meta, Keatley non trasforma.

Connacht non subisce il colpo, anzi risponde al 51’ allungando le distanze con McCartney. Fitzgerald sbaglia la trasformazione. Le avanzate dei padroni di casa non cessano, gli uomini di Friend si piazzano dentro i 22m biancoverdi provando più volte ad andare oltre linea di meta. Al 75’ però Marmion dopo una serie infinita di pick and go marca la sesta meta poi trasformata da Godwin. La gara si chiude così sul punteggio di 41 a 5.

Marcatori: 3’ p. C.Fitzgerald, 8’ meta Godwin, 19’ meta Blade tr. C.Fitzgerald, 24’ meta McCarteny C.Fitzgerald, 43’ meta Blade tr. C.Fitzgerald, 48’ meta Sperandio, 51’ meta McCartney, 75’ meta Marmion tr. Godwin

Benetton Rugby: 15 Luca Sperandio, 14 Leonardo Sarto (52’ Ian McKinley), 13 Joaquin Riera (49’ Ignacio Brex), 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Luca Petrozzi (60’ Charly Trussardi), 8 Toa Halafihi (52’ Lodovico Manni), 7 Giovanni Pettinelli, 6 Marco Lazzaroni, 5 Eli Snyman (2’ Marco Fuser), 4 Niccolò Cannone, 3 Michele Mancini Parri (60’ Filippo Alongi), 2 Tomas Baravalle (40’ Engjel Makelara), 1 Derrick Appiah (40’ Cherif Traore). Head Coach: Kieran Crowley

Connacht: 15 Tiernan O’Halloran (65’ John Porch), 14 Stephen Fitzgerald, 13 Kyle Godwin, 12 Peter Robb, 11 Matt Healy, 10 Conor Fitzgerald (55’ Tom Farrell), 9 Caolin Blade (53’ Kieran Marmion), 8 Paul Boyle, 7 Jarred Butler (C), 6 Eoghan Masterson (65’ Sean Masterson), 5 Quinn Roux (46’ Ultan Dillane), 4 Gavin Thornbury, 3 Finlay Bealham (50’ Dominic Robertson-McCoy), 2 Tom McCartney (55’ Shane Delahunt), 1 Paddy McAllister (53’ Denis Buckley). Head Coach: Andy Friend

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento