menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sfortunata partita in casa per la Came: tra pali e disattenzioni vince l'Acqua &Sapone

Nessun punto per Bellomo e compagni nelle ultime due sfide contro le super favorite Pesaro e Acqua&Sapone, ma c'è la consapevolezza di poter giocare alla pari con chiunque

Sconfitta assolutamente immeritata per la Came nella gara contro la corazzata Acqua&Sapone; i ragazzi di mister Rocha, specialmente nel primo tempo, hanno letteralmente dominato i campioni d’Italia, apparsi in evidente difficoltà per lunghi tratti di gara; purtroppo i biancoblu hanno finito per pagare eccessivamente i pochissimi errori commessi. Nessun punto per Bellomo e compagni nelle ultime due sfide contro le super favorite Pesaro e Acqua&Sapone, ma la consapevolezza di poter giocare alla pari con chiunque.

La cronaca. Primo squillo per la Came con Bertoni che si allarga sulla sinistra e lascia partire una connonata che colpisce l’incrocio dei pali e termina fuori; poco dopo tocca a Cainan impensierire Mammarella con un gran destro dalla distanza, palla che passa poco sopra la traversa. Il monologo Came in fase offensiva prosegue e le occasioni da rete si ripetono con regolarità: Japa si gira bene in area ma trova un super Mammarella che di tuffo respinge, pochi minuti più tardi Igor colpisce il legno da posizione defilata e ancora Cainan si rende pericoloso con una conclusione rasoterra dalla distanza. Mister Perez capisce le difficoltà dei suoi e chiama un time out per rimettere ordine ma il forcing Came prosegue senza sosta con Bellomo che sugli sviluppi di un calcio d’angolo coglie il palo seguito da Fusari che posizione ravvicinata non inquadra la porta.

Si fa fatica a trovare qualche difetto ai biancoblu vista la grande prestazione che mettono in campo Bellomo e compagni, forse i troppi falli commessi, e purtroppo come già successo a Pesaro arriva il sesto fallo che porta al tiro libero lo specialista Cuzzolino: Pietrangelo si dimostra però ancora più specialista e neutralizza la conclusione dell’argentino. Il portierone biancoblu è invece sfortunato poco dopo, un suo rinvio errato finisce sui piedi di Coco che facilmente lo trafigge con un tiro all’incrocio per il vantaggio degli ospiti inaspettato e assolutamente non meritato. I ragazzi di Rocha non subiscono il contraccolpo e sull’azione successiva scatta il secondo giallo per De Oliveira che lascia i suoi in inferiorità numerica; la Came sfrutta a dovere il vantaggio numerico e con Cainan va in rete per il meritatissimo pari. Sul finale di primo tempo arriva però Lima trova la deviazione vincente su tiro di Jonas e si va negli spogliatoi con gli ospiti in vantaggio.

Capitan Murilo e compagni rientrano dall’intervallo decisamente più motivati rispetto al primo tempo; grazie ad un pressing molto alto e intenso mettono in difficoltà le ripartenze della Came e trovano la rete ancora con Lima, che lanciato a rete supera Pietrangelo con un morbido pallonetto. Massimo sforzo per la Came in fase offensiva nei minuti che seguono e Mammarella è costretto in diverse occasioni a dimostrare perché è ancora il portiere numero uno in Italia: se ne accorge in particolare Igor che va al tiro pericolosamente in almeno tre occasioni, sempre murato dal numero 1 dell’A&S. Nel momento migliore per i padroni di casa Cainan viene però sanzionato con il secondo giallo per un intervento su Jonas, lasciando i suoi in inferiorità numerica che gli ospiti sfruttano con Murilo per la rete dell’1-4. Stessa sorte poco dopo per Japa, questa volta il fallo è molto dubbio ma l’effetto è lo stesso: secondo giallo e ospiti in superiorità numerica che puntualmente vanno in rete, questa volta con Jonas. Risposta immediata della Came che grazie al quinto uomo di movimento trova la rete con Bertoni, peccato che sull’azione successiva Calderoli spenga gli entusiasmi con la rete del 2-6 che chiude i giochi. Nei minuti finali Came avanti col quinto uomo di movimento ma il solito Mammarella chiude la saracinesca e il risultato non cambia.

CAME DOSSON-ACQUA&SAPONE UNIGROSS 2-6 (1-2 p.t.).
CAME DOSSON: Pietrangelo, Bertoni, Belsito, De Matos, Murilo Schiochet, Fusari, Bellomo, Vieira, Igor, Grippi, Rosso, Giuliato, Ronzani, Morassi. All. Sylvio Rocha. 

ACQUA&SAPONE UNIGROSS: Mammarella, Cuzzolino, Calderolli, Jonas, Murilo Ferreira, Ercolessi, Lima, Redivo, De Oliveira, Coco, Avellino, Fior, Fiuza. All. Tino Pérez 

MARCATORI: 13'54" p.t. Coco (A), 16'22" De Matos (C), 19'08" Lima (A), 2'10" s.t. Lima (A), 11'01" Murilo (A), 14'05" Jonas (A), 15'10" Bertoni (C), 15'18" Calderolli (A) 

AMMONITI: De Oliveira (A), Vieira (C), De Matos (C), Igor (C) 

ESPULSI: al 15'50" p.t. espulso De Oliveira (A) per doppia ammonizione. Al 10'04" espulso De Matos (C) per doppia ammonizione. Al 12'39" s.t. espulso Vieira (C) per doppia ammonizione 

NOTE: al 13'29" Pietrangelo (C) respinge un tiro libero a Cuzzolino (A) 

ARBITRI: Dario Pezzuto (Lecce), Giovanni Beneduce (Nola) CRONO: Daniel Borgo (Schio)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento