menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il derby tra Came Dosson e Real Arzignano lo vincono i trevigiani per 7 a 2

Bella e convincente vittoria per i ragazzi del presidente Zanetti che in questo modo cancellano la sconfitta nella gara di Mantova

Bella e convincente vittoria per la Came del presidente Zanetti che con la vittoria del derby cancella la gara di Mantova; gara a senso unico fin dai primi minuti e di fatto già chiuso all'intervallo, merito di una condotta di gara molto disciplinata ed intensa che non ha lasciato iniziativa agli avversari.

Avvio di gara targato Came Dosson; Belsito e compagni sostenuti dal loro meraviglioso pubblico conquistano subito il pallino del gioco e mettono alle corde gli avversari costretti sulla difensiva già dai primi minuti. Primo squillo offensivo di Murilo che posizione defilata si libera al tiro con una finta ma il palo gli nega la gioia del gol; poco più tardi ancora Murilo libera al tiro Bertoni dopo un veloce scambio centrale ma la conclusione termina alta. Il vantaggio biancoblu è nell’aria e arriva puntuale con capitan Belsito che da fuori area calcia di potenza una conclusione all’incrocio dei pali sulla quale Pozzi non può fare nulla: i vicentini sono frastornati mentre la Came galvanizzata dal vantaggio prosegue nel forcing offensivo e trova il raddoppio dopo pochi minuti con Bertoni che ruba palla appena fuori l’area biancorossa e serve Juan Fran che appoggia comodo in rete.

Gli uomini vogliono mettere al sicuro il risultato dopo il ribaltone di Mantova e non si accontentano ma continuano a spingere al massimo visto che Marcio e compagni dimostrano di aver accusato il colpo e faticano a reagire: la terza rete arriva su schema da calcio d’angolo, Murilo appoggia per Grippi che calcia sul secondo palo dopo Azzoni appoggia in rete. Passano appena due minuti e Bertoni lanciato da Igor supera Pozzi con un meraviglioso colpo di tacco che infiamma il pubblico di casa; mister Lopez gioca la carta del quinto uomo e riesce subito ad accorciare le distanze con Molaro ma prima dell’intervallo tocca a Igor con una bella conclusione da fuori area riportare i biancoblu sul + 4.

Nella ripresa la gara non cambia , sempre Came in pieno controllo della gara  e che difende con ordine sulle iniziative avversarie e punge con veloci ripartenze; nonostante le numerose occasioni il punteggio non cambia fino a circa 8 minuti dalla sirena, tocca ancora a Bertoni andare a rete con un bolide a incrociare dalla trequarti campo. L’Arzignano prosegue col quinto uomo di movimento ma la superiorità numerica si traduce in un possesso palla sterile che non impensierisce Pietrangelo: per trovare la via della rete i biancorossi sfruttano invece una palla persa dalla Came e in contropiede accorciano con Amoroso; chiude in avanti la Came che chiude i giochi ancora con Juan Fran che approfitta della porta lasciata vuota dal quinto uomo e fissa il risultato sul 7-2 finale.

CAME DOSSON-REAL ARZIGNANO 7-2 (5-1 p.t.)
CAME DOSSON: Pietrangelo, Vieira, Bertoni, Igor, Schiochet, Belsito, Ugherani, Giuliato, Juan Fran, Azzoni, Grippi, Trovato, Tondi, Azzalin. All. Rocha.

REAL ARZIGNANO: Pozzi, Marcio, Amoroso, Morillo, Ghouati, Fongaro, Lazri, Tumiatti, Kastrati F., Molaro, Claro, Bastini. All. Lopez.

MARCATORI: 6'17'' p.t. Belsito (C), 9'54'' Juan Fran (C), 14'42'' Azzoni (C), 16'52'' Bertoni (C), 17'04'' Molaro (A), 19'45'' Igor (C), 11'31'' s.t. Bertoni (C), 14'55'' Amoroso (A), 18'01'' Juan Fran (C).

AMMONITI: Igor (C), Molaro (A).

ARBITRI: Giovanni Beneduce (Nola), Natale Mazzone (Imola) CRONO: Daniel Fior (Castelfranco Veneto).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento