menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto del match

Una foto del match

Grande partita al PalaDosson per la Came: la Lazio esce sconfitta per 7-4

Secondo successo in campionato davanti al pubblico amico per i trevigiani. Partita mai in discussione con i ragazzi di mister Rocha padroni del campo per lunghi tratti di gara

La Came del presidente Zanetti non fallisce l’obiettivo e centra il secondo successo in campionato davanti al pubblico amico del Paladosson. Partita mai in discussione con i ragazzi di mister Rocha padroni del campo per lunghi tratti di gara e a tratti incontenibili: solo un po’ di imprecisione sotto porta e alcuni brevi momenti di rilassamento hanno permesso agli avversari di cullare qualche debole speranza di rimonta.

Avvio equilibrato, entrambe le squadre giocano fin da subito su buoni livelli di ritmo e intensità ma i primi 5’ passano tranquilli per i due portieri. La gara cambia dopo il primo giro di cambi, soprattutto in casa Came dove Fusari mette in campo la proverbiale rapidità e imprevedibilità; ne giova subito capitan Bellomo che ha la possibilità di andare al tiro per due volte, sul primo tentativo Del Ferraro risponde bene, sul secondo la mira è da dimenticare. La Came prosegue nel suo buon momento e continua a spingere sempre col solito Fusari che da fuori area centra la traversa; è l’antipasto del meritato vantaggio che porta la firma di Grippi che riceve palla fuori area, evita con una finta il diretto marcatore e batte Del Ferraro con un tiro a fil di palo. Il forcing biancoblu prosegue senza sosta e la Lazio fatica ad arginare le iniziative di Bellomo e compagni. Al 10’ sale in cattedra Cainan, che se ne sulla fascia con velocità ed eleganza, mette palla al centro dove l’accorrente Japa appoggia comodo in rete per il raddoppio. Abbozza una reazione la Lazio ma Morassi è attento e in due occasioni ravvicinate chiude bene lo specchio. I padroni di casa tornano a colpire al 12’ con Murilo che è il più veloce di tutti ad intercettare una palla vagante in area e a calciarla con forza e precisione in rete. Pochi minuti più tardi arriva anche la quarta rete che porta ancora la firma di Japa che dal dischetto del rigore indovina l’angolo giusto. Reazione Lazio prima dell’intervallo: prima Gedson trova il gol dell’1-4, poi Misael ha l’occasione di dimezzare lo svantaggio su tiro libero ma lo specialista Pietrangelo, entrato per l’occasione, respinge la conclusione.

La ripresa vede subito la Came in forcing offensivo per incrementare il vantaggio e spegnere le speranze di rimonta avversarie. La quinta rete arriva dopo appena 86’’ complice la sfortunata deviazione di Lupi nella sua porta, nel tentativo di anticipare Japa pronto ad appoggiare in rete. La Lazio rimane comunque a galla complice un’incomprensione tra Cainan e Morassi, con il retropassaggio del brasiliano che termina in rete.  Nuovo allungo Came poco dopo grazie ad un pezzo di bravura di Japa che realizza la personale tripletta e fissa il risultato sul 6-2. Bellomo e compagni non si accontentano e continuano a premere in avanti con intensità: le occasioni da rete non tardano ad arrivare ma la mira non è delle migliori e il risultto non cambia. Dall’altra parte mister Reali gioca la carta del quinto uomo di movimento e dopo vari tentativi il tocco ravvicinato di Misael premia gli sforzi dei suoi. Chilelli e compagni proseguono col quinto uomo di movimento ma la Came chiude bene dietro e non lascia spazi agli avversari. Le reti che chiudono la gara sul 7-4 finale vengono entrambe realizzate nell’ultimo minuto gioco e portano la firma di Bellomo e Biscossi.

CAME DOSSON-LAZIO 7-4 (4-1 p.t.)

CAME DOSSON: Morassi, Belsito, De Matos, Schiochet, Vieira, Pietrangelo, Furlanetto, Ronzani,  Fusari, Bellomo, Sviercoski, Igor, Grippi, Rosso. All. Rocha.
LAZIO: Del Ferraro, Gedson, Misael, Scheleski, Bizjak, Piermarini, Biscossi, Chilelli, Rocha, Lupi, Ottaviani, Afilani. All. Reali.
MARCATORI: 9'03'' p.t. Grippi (C), 9'27'' Vieira (C), 12'39'' Schiochet (C), 15'39'' Vieira (C), 17'01'' Gedson (L), 1'26'' s.t. aut Lupi (C), 1'57'' aut. De Matos (L), 4'20'' Vieira (C), 15'19'' Misael (L), 19'08'' Bellomo (C), 19'24'' Biscossi (L).
NOTE: 18'03'' p.t. Misael (L) tiro libero sbagliato.
ARBITRI: Rocco Morabito (Vercelli), Lorenzo Di Guilmi (Vasto) CRONO: Simone Tassinato (Padova).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento