Sport

Derby da brividi al Palaverde: Treviso supera Venezia in volata

I ragazzi di coach Menetti si impongono 80-76 e restano a punteggio pieno dopo due giornate. La Reyer rimonta da -17 ma si deve arrendere dopo il 2/2 di Akele dalla lunetta

Se, di base, il valore di un derby non può essere paragonato a quello espresso da una qualsiasi altra partita di campionato, la sfida tra Treviso Basket e Reyer Venezia, con sold out al Palaverde (35%) dopo quasi due anni a porte chiuse, ha assunto un significato ancor più rilevante. La partita ha decisamente rispettato le aspettative. Dopo 40 minuti di grande agonismo, i padroni di casa hanno avuto la meglio sulla Reyer 80-76. Treviso, trascinata dalla doppia doppia di Sims e dalle fiammate di DeWayne Russell e Tomas Dimsa, è sempre stata in vantaggio durante il match, anche se nel finale ha subito la rimonta di Venezia. A essere decisiva per la NutriBullet è stata soprattutto la supremazia a rimbalzo (18-10), aspetto tutt’altro che scontato alla vigilia, oltre che la miglior precisione al tiro da due punti. La squadra di coach Menetti resta quindi a punteggio pieno, mentre la compagine allenata da coach De Raffaele incassa la prima sconfitta stagionale.

CRONACA Menetti schiera in quintetto Russell, Bortolani, Dimsa, Akele e Sims, De Raffaele invece inizia con Vitali, Tonut, Tarik, Brooks e Watt. Sims sblocca la NutriBullet con una tripla fortunosa, la Reyer piazza invece un parzialino (5-0) firmato Brooks-Watt. Sims show: tutti i punti di TVB in questo avvio (7) portano la sua firma. Bortolani e Dimsa mandano TVB a +5, la Reyer accorcia però dalla lunga distanza con Austin Daye. Sims si rende ancora una volta protagonista con un gioco da tre punti e tocca la doppia cifra, Jones lo segue a ruota: +8 Treviso e time-out di De Raffaele. Il primo quarto si chiude con i padroni di casa avanti 25-15, grande inizio dei ragazzi di coach Menetti. 

La pressione del derby si sente tutta in questo avvio di secondo quarto: TVB realizza il primo canestro dal campo con Akele dopo ben 3 minuti. La Reyer trova punti dalla lunetta con Echodas e Sanders, i possessi che la separano dalla NutriBullet sono 3. Sanders segna in penetrazione, la Reyer si è rifatta sotto e coach Menetti è costretto a chiamare time-out. Sims si carica l’attacco di TVB sulle spalle e segna 4 punti di fila, Watt gli risponde allo stesso modo: si gioca molto nel pitturato in questa fase. Gli arbitri fischiano fallo antisportivo a Casarin, la Reyer lo sfrutta bene con Philips (2/2) e Brooks. Si va all’intervallo sul 33-31 in favore della NutriBullet, secondo periodo molto più fisico del primo. 

Il secondo tempo si apre sulla falsariga del primo, le squadre trovano la via del canestro con continuità. La Reyer realizza punti soprattutto con le penetrazioni dei suoi esterni, mentre la NutriBullet è prolifica anche dalla lunga distanza grazie al momento clutch di Dimsa (due triple consecutive).  Russell segna in lay up, coach De Raffaele chiama time-out (parziale complessivo 14-6 TVB). Tonut va a bersaglio dalla lunga distanza, ma si tratta di una tripla illusoria. Dimsa e Russell propiziano infatti il parziale dei padroni di casa (6-0), e costringono De Raffaele a chiamare un nuovo time-out. Akele firma il massimo vantaggio trevigiano (+14), De Nicolao va a segno dall’arco e cerca di scuotere gli ospiti. A dieci minuti dalla fine, Treviso conduce 57-46. 

Piovono triple al Palaverde: De Nicolao ne segna due, Sokolowski una e si rimane sul +10 per TVB. La partita sta progressivamente prendendo i binari della NutriBullet. Infatti, la Reyer non riesce più a produrre possessi che possano impensierire la difesa dei padroni di casa e, sul versante opposto, viene punita da un’altra tripla di Sokolowski. Gli ospiti, però, trovano nuova linfa grazie al parziale (6-0), realizzato da De Nicolao e Tonut (71-60 TVB; 4:33). All’uscita dal time-out di coach Menetti, Tonut va ancora a bersaglio dalla lunga distanza per due volte consecutive, l’allenatore di TVB è costretto a fermare il gioco nuovamente. Il finale in volata premia la NutriBullet, Philip segna infatti il canestro del -2 ma dall’altro lato Akele la chiude ai liberi (2/2). Treviso vince 80-76 e si aggiudica il derby. 

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Dimsa 15, Sims 14, Russell 14, Akele 10

Reyer Venezia: Tonut 20, De Nicolao 12, Phillip 9, Sanders 8

PAGELLE 

NutriBullet Treviso Basket

DeWayne Russell 7.5 Leader assoluto della manovra offensiva trevigiana. Mette bene in ritmo i compagni (7 assist) e le sue penetrazioni lasciano spesso sul posto De Nicolao e Sanders. Ad una prova ottima aggiunge anche ben 5 palle rubate. 

Giordano Bortolani 6.5 Va a sprazzi, con poche fortune al tiro dalla lunga distanza e una buona percentuale dalla media. Con lui in campo la NutriBullet subisce meno, il 12 di plus minus sta lì a dimostrarlo. 

Henry Sims 8 Doppia doppia da 14 punti e 13 rimbalzi. Vince nettamente il duello con Watt (era una delle chiavi tattiche principali della gara) e dà sicurezza ai compagni. Nel primo tempo è il volto della squadra, nel secondo cede il ruolo a Dimsa e Sokolowski. 

Tomas Dimsa 8 Si accende nel terzo periodo, con due triple consecutive, dopo due quarti di normale amministrazione. Prestazione balistica fondamentale ai fini del risultato finale. 

Matteo Chillo 6 Mette in campo esperienza e grinta, la stoppata su Watt manda in estasi il pubblico del Palaverde. I derby passano anche da questo. 

Davide Casarin 6 Ex della partita, accusa un po’ di emozione senza far venir meno la sua energia. Vince la scommessa con il papà (Federico Casarin, presidente della Reyer). 

Michal Sokolowski 7 Nell’ultimo quarto prende in mano la squadra. Le sue due triple in fila consentono di tenere gli ospiti ad un paio di possessi di distanza, mentre in difesa è sempre ben piazzato, come ad esempio in occasione del tiro piedi per terra di Austin Daye. 

Aaron Jones 6.5 Arrivava dalla buona prestazione di Tortona, conferma il buon momento mettendo in campo atletismo sotto le plance. Le percentuali al tiro sono da migliorare. 

Nicola Akele 7 Solido. Sotto canestro le sue braccia arrivano ovunque, dal post è un’arma offensiva importante. Nel finale la sua mano non trema e con il 2/2 ai liberi sigilla la vittoria. 

MVP di TrevisoToday: Henry Sims

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derby da brividi al Palaverde: Treviso supera Venezia in volata

TrevisoToday è in caricamento