Venerdì, 30 Luglio 2021
Sport

Champions League, Imoco inarrestabile: altro 3-0 al Calcit Kamnik

Nella bolla di Nantes le Pantere non lasciano scampo alle slovene che producono pochissimi punti, rimanendo a galla solo grazie alla ventina di errori delle ragazze di Santarelli

Una foto del match (credit sito cev.eu)

Ha preso il via a Nantes il torneo di Champions League che in tre giorni vede svilupparsi il girone di ritorno del girone B e l’A.Carraro Imoco ha iniziato con il piglio giusto la kermesse transalpina ribadendo il 3-0 già rifilato all’andata al Palaverde sulle slovene del Calcit. Un buon inizio per la squadra di coach Santarelli che si conferma a punteggio pieno nel girone senza aver perso finora, nelle quattro gare giocate (3 nell’andata al Palaverde e oggi a Nantes), nemmeno un set. Nell’altro match del girone come da pronostico la corazzata Fenerbahce si è sbarazzata 3-0 del Nantes. Domani di nuovo in campo alle 20.30 (diretta Sky Sport Arena) contro le padrone di casa del Vb Nantes, l’ex squadra della Pantera Lucille Gicquel, e giovedì la gran chiusura, probabilmente decisiva per il primato nel girone, contro le turche del Fenerbahce Istanbul (20.30, diretta Sky Sport Arena).

Coach Santarelli schiera a sorpresa Raphaela Folie, fuori da ottobre, ed è una grande notizia per i tifosi gialloblù. Con la centrale altoatesina in campo dall’inizio Wolosz-Gicquel, Butigan al centro, Hill-Adams, libero Lara Caravello. La partita inizia bene con i colpi proprio di Folie e Gicquel per il 3-1, poi una serie di errori delle Pantere (5 in fila) consentono alle slovene di scappare via inaspettatamente fino al 3-7. Coach Santarelli non chiama time out e chiede alle sue ragazze di uscire autonomamente dal break iniziale delle avversarie e le Pantere rispondono bene giocando ordinate e forzando il servizio. Loveth Omoruyi (classe 2002)  incanta la difesa avversaria con la varietà delle sue soluzioni d’attacco e arriva puntuale il pareggio a quota 8. Si vedono anche le centrali, a segno Butigan, poi Rapha Folie  Ma l’A.Carraro Imoco fatica a trovare gli automatismi, con una ricezione che fatica e di conseguenza anche l’attacco non brilla. Serve un muro di Butigan per avanzare 15-14, ma il Calcit si mantiene in scia con coraggio, aiutata da troppi errori delle venete. Ci pensa la più giovane, l’azzurrina Omoruyi (4 punti, 75% in attacco nel set), a piazzare con autorità il +2 (18-16). Il Calcit sbaglia pochissimo, ma ancora Omoruyi con un ace a cui segue la veloce vincente di Butigan permette a Conegliano di scappare via (22-17) proprio nella fase cruciale del set. Zatkovic suona la carica, con tre punti in fila mette paura alle Pantere: 22-20 e coach Santarelli chiede time out. Brave Wolosz e compagne a riprendere il filo, due punti di Gicquel (5 nel set) e un muro di Butigan chiudono 25-20 il primo parziale nonostante 9 errori punto.

L’avvio di secondo set vede protagonista Mckenzie Adams con i suoi mani e fuori, poi Folie piazza l’ace del 4-1 che fa scappare l’A.Carraro Imoco. Charuk replica a muro perle slovene, ma Gicquel, già protagonista all’andata, prima attacca bene poi al servizio mette a ferro e fuoco la ricezione avversaria consentendo un altro break: muro Butigan (finirà con 4), colpi di alta qualità di una scatenata Adams e arriva il break 7-2. Time out sloveno. Ora Conegliano gioca a un ritmo più alto, Lara Caravello riceve e difende con grande qualità, capitan Wolosz dà ritmo, Adams chiude ancora e le Pantere volano 9-2. “Bibi” Butigan mura a raffica, il Calcit si affida a Zatkovic per qualche sussulto, ma Conegliano ora non sbaglia più, difende tutto e consente ad Asia Wolosz di giocare veloce come piace a lei. Ne approfittano tutte le sue attaccanti, prima Adams, poi Gicquel, fino alla veloce di Folie, ottimo il suo rientro (4 punti nel set), per il +10 (15-5). E’ il set di Mckenzie Adams (8 punti nel set con 6/7 in attacco e 2 muri!) e dei tanti muri gialloblù (6), poi entra Giulia Gennari per capitan Wolosz, la romana sigla anche due punti personali sotto rete e il set termina con il comodo 25-11, 2-0.

Nel terzo set resta in campo Gennari in regia e dopo due ottimi set giocati in seguito a una lunga assenza, esce la rientrante Raphaela Folie (finirà con 7 punti e 2 aces) per Sarah Fahr subito “sul pezzo” nel parziale finale. Cambiano le interpreti, ma ora l’A.Carraro Imoco è in versione schiacciasassi: Adams e Omoruyi (8 punti, 64% in attacco alla fine per la lodigiana) regalano un break subito in avvio e Conegliano scappa, mentre difesa e muro diventano invalicabili per Pogacar e compagne (9-2). Il Calcit non riesce più a tenere il ritmo delle Pantere che prendono il largo facilmente: Fahr sale in cattedra a muro e in attacco, Gicquel è puntuale da seconda linea e l’A.Carraro Imoco vola via irraggiungibile con i colpi di Gicquel (10 punti in totale): 17-6.
Grande il rush finale di Fahr (5 punti nel set con 4/4 in attacco!), insieme a una frizzante Mckenzie Adams (meritata MVP con 16 punti, 55% in attacco, 3 muri) con il Calcit che dopo aver combattuto nel primo set si è sciolta sotto i colpi delle Pantere, brave a rimediare ai troppo errori iniziali. 25-11 il finale per il quarto 3-0 del girone su quattro gare finora giocate.

A.CARRARO IMOCO CONEGLIANO – CALCIT KAMNIK 3-0 (25-20,25-11,25-11)
Imoco: Wolosz, Omoruyi 8, Folie 7, Adams 16, Caravello, Butigan 6, Gicquel 10, De Kruijf ne, Hill ne, De Gennaro ne, Gennari 4, Fahr 5, Egonu ne, Sylla ne. All.Santarelli
Calcit: Spoljaric ,Mihevic 1,Pogacar 1,Marusic S. 1,Vovk , Brulec Kostic 3,  Zatkovic 7, Janezic , Charuk 5, Jerala , Radiskovic 4.All.Jemec
Arbitri: Jettkand e Twardowski
Durata set: 27′, 20′,18′
Note: Errori battuta Conegliano 11,Calcit 7; Aces 6-1; Muri: 10-4. Errori attacco: 8-9. MVP: Adams

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions League, Imoco inarrestabile: altro 3-0 al Calcit Kamnik

TrevisoToday è in caricamento