rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport Villorba

Al Palaverde è un Santo Stefano da applausi per l'Imoco: battuta la Pomì Casalmaggiore

Di fronte a ben 5231 tifosi (record di presenze stagionale) le Pantere hanno vinto la partita con un bel 3-1 frutto di una prestazione molto solida in attacco

VILLORBA La partita inizia in un’atmosfera di grande festa in un Palaverde pieno (5.231spettatori, record stagionale) e allietato dalle note natalizie dell’Enocoro dell’Istituto Cerletti, prima del consueto big match di Santo Stefano che apre il girone di ritorno tra l’Imoco capolista e una Pomì in vena di riscatto. Coach Santarelli parte con Wolosz-Nicoletti, De Kruijf-Melandri, Hill-Bricio e De Gennaro libero, risponde Casalmaggiore con Lo Bianco-Pavan, Stevanivic-Guiggi, Guerra-Martinez e libero Sirressi.

L’inizio gara vede Conegliano provare subito l’allungo con una battuta efficente e tre muri-punto (due di Melandri) che lanciano le Pantere 6-3. Ancora Melandri vince sotto rete un duello con Lo Bianco e mette giu’, poi schiaccia Nicoletti e coach Lucchi è costretto al time out con l’Imoco avanti 9-4. Martinez prova a tenere in piedi l’attacco della Pomì, ma Hill risponde colpo su colpo e quando Nicoletti piazza due ace di potenza le Pantere allungano ancora fino al 7 (14-7) per l’entusiasmo del superpubblico del Palaverde. C’è Stevanovic al servizio e la Pomì risponde con gli ace della serba fino al -4 (14-10), è l’Imoco ora a chiedere time out. Ma è solo un piccolo black out, torna subito la luce dopo il time out di coach Santarelli e le Pantere scappano via decise: Nonostante la Pomì attinga a piene mani alla sua panchina, Nicoletti (5 punti nel set) e Samy Bricio danno spettacolo in attacco, il muro continua a dare frutti importanti e arrivano anche gli aces di Kim Hill e Robin De Kruijf e l’Imoco diventa irraggiungibile (20-11). Chiude una positiva Bricio per il 25-15 che sigilla un primo setda 56% e 4 muri per l’Imoco.

Secondo set con match in equilibrio nella fase iniziale: l’Imoco prova ad allungare ancora con il muro, ma la Pomì si è scaldata e con Pavan e Martinez prova anche a sorpassare (8-9). Le Pantere non si scompongono, trovano ossigeno in difesa e i contrattacchi di Bricio-Nicoletti consentono alle giallobòù di tornare avanti (12-10), poi di riprendere in mano la partita grazie a difesa e muro (ancora Hill) che mandano le pedrone di casa al +4 (16-12). De Kruijf colpisce al centro (17-13), ma risponde Martinez e la Pomì si riavvicina (17-15). Ace di Guiggi (la migliore nel set con 7 punti e il 56% in attacco) per il -1, ma Hill ricaccia indietro le ospiti (18-16). Martinez è in palla e con Guiggi tiene a contatto la Pomì. Starcevic, subentrata a metà set, sigla il vantaggio ospite sul 19-20, Casalmaggiore prende fiducia e resta avanti (20-22). Bricio accende la miccia, poi Wolosz fa una magia per imbeccare De Kruijf e l’Imoco pareggia a quota 23, ma Starcevic continua a martellare per il 23-24. Kim Hill di classe pareggia il conto dopo il t.o. di coach Santarelli, ma Stevanovic piazza la sua proverbiale “fast” per il 24-26 che pareggia i conti.

Nel terzo set la Pomì con Starcevic confermata al posto di Guerra tiene sulla corda l’Imoco, che prova ad allungare 9-5 con le difese di De Gennaro e un attacco dalla pericolosità diffusa (Bricio fa punto anche in…palleggio), ma la Pomì non molla e con Martinez e Guiggi tiene la scia (14-12). Entrano Fabris e Cella, quest’ultima piazza subito un ace, poi la croata sigla il pallonetto del 18-14. Ma Guiggi e compagne, rinfrancate dall’ottimo secondo set (c’e’ Rondon al palleggio per Lo Bianco), rispondono colpo su colpo. Martinez va a segno e le Pantere di casa soffrono per tenere la testa sul 19-16. C’è Zago a spingere per la Pomì (21-18), ma Kim Hill con un colpo d’astuziatiene avanti l’Imoco. 22-19 con De Kruijf che risponde a Stevanovic, poi Bricio scardina il muro per il 24-20. Chiude un’essenziale Kim Hill (6 punti con un ottimo 67% in attacco) per il 25-20 e l’Imoco torna avanti.

Quarto set con le Pantere che vogliono chiudere, giocano determinate: con servizio aggressivo, la coppia Hill (MVP) e Bricio affidabile in attacco e un muro che piazza punti importanti (6 personali alla fine per De Kruijf, 13-4 il totale) volano subito 10-6. Anche Wolosz fa gli straordinari a muro e Conegliano fa esplodere un Palaverde caldissimo per il +5 (12-7). Altro time out di coach Lucchi che le prova tutte per fronteggiare le Pantere scatenate. Sarah Pavan cerca riscossa da seconda linea, ma la coppia Wolosz-De Kruijf colleziona combinazioni impossibili da fermare per il muro ospite. Entrano Cella e Fabris e danno ulteriore spinta alla voglia di continuare la striscia vincente gialloblù: Fabris e Bricio martellano di potenza, poi la messicana si scatena al servizo e le Pantere volano irraggiungibili (18-10), mentre la Pomì sembra frastornata. Ancora Samanta Fabris di potenza per il 20-12 dopo un batti e ribatti Melandri-Stevanovic. Entra anche Silvia Fioir e si mette in luce con recuperi strappa applausi.Il finale è una cavalcata trionfale per la capolista Imoco Volley che con le bombe di Fabris chiude il match in un Palaverde che festeggia le sue campionesse con tutta la passione che da tradizione ha trasformato anche stasera una partita di volley in una grande festa popolare.

IMOCO VOLLEY – POMì CASALMAGGIORE 3-1 (25-15,24-26,25-21,25-14)
Imoco: Bricio 21, De Kruijf 12, Danesi, Fabris 8, Wolosz 5, Hill 16, De Gennaro, Papafotiou ne, Nicoletti 10, Melandri 4, Cella 1, Fiori. All. Santarelli
Pomì: Martinez 13, Napodano, Sirressi, Guiggi 10, Pavan 10, Starcevic 10, Guerra 3, Zago 3, Lo Bianco, Stevanovic 8, Rondon 1, Zambelli ne. All. Lucchi
Arbitri: Vagni e Pozzato
Spettatori: 5.231
Note: Durata set:22′,29′,29′,24′; Errori battuta Imoco 10,Pomì 4;Aces 9-4;Muri: 13-4.
MVP: Hill

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Palaverde è un Santo Stefano da applausi per l'Imoco: battuta la Pomì Casalmaggiore

TrevisoToday è in caricamento