L'Imoco Volley torna spietata: contro la Pomì Casalmaggiore arriva un netto 3-0

Capitan Asia Wolosz: “Siamo felici per il risultato, ma non abbiamo fatto una gran partita ci sono stati errori, ma ora guardiamo alla settimana della Coppa Italia"

Una foto del match (uff. stampa vbc Casalmaggiore)

Ultimo test prima della Coppa Italia nell’anticipo di lusso della terza di ritorno della A1 al PalaRadi di Cremona, il campo della E’ Piu’ Pomì Casalmaggiore. Coach Santarelli, ex di turno, torna al “sestetto base” con Wolosz-Egonu, De Kruijf-Folie, Sylla-Hill, libero De Gennaro. L’altro ex sulla panchina di casa, coach Gaspari, inserisce dall’inizio Antonjevic-Cuttino, Stufi-Popovic, Bosetti-Caraces, libero Spirito. Il primo minibreak è della capolista, Conegliano varia il gioco con tutte le attaccanti che entrano in temperatura e la difesa che tiene, 5-8.  Miriam Sylla mette il suo primo punto, poi batte bene ed Egonu sigla il facile 6-11. Moki De Gennaro difende splendidamente, la imita Sylla e capitan Wolosz può mandare Egonu e Hill a trasformare facili contrattacchi: 7-14.  L’Imoco molla un attimo la concentrazione e la E’ Piu’ Pomì piazza un 3-0 che riduce il gap, ma ci pensa Egonu ancora attenta sotto rete. La battuta dell’Imoco crea squarci nella ricezione avversaria, si scatena una super Rapha Folie (5 punti nel set) che forza la battuta e spara tre aces in fila. Le Pantere volano 10-19, poi De Kruijf mura e arriva il 10-20. Un’accelerata pazzesca che però vede le padrone di casa reagire con orgoglio: le battute di Bosetti e le veloci in contrattacco di Popovic creano scompiglio e Casalmaggiore dimezza lo svantaggio (17-21). Il muro (De Kruijf) e la battuta (Hill) confermano che l’Imoco non vuole concedere ancora spazio ed è quello che basta per chiudere d’autorità il primo set, dopo una fast di Robin De Kruijf. 18-25.

Nel secondo set Popovic e compagne vogliono subito mettere pressione alle campionesse d’Italia (2-0), ma Folie è un sicurezza in attacco per capitan Wolosz e le gialloblù tornano appaiate. Antonjevic prova a dare fiducia a Cuttino e alle fast di Stufi, Casalmaggiore resta agganciata (6-6). Cuttino continua a martellare con attacchi da ogni posizione e le padrone di casa tornano avanti 9-7. Di nuovo il muro (Egonu) confeziona il pareggio per Conegliano, poi dopo una difesa di De Gennaro c’e’ il colpo da maestro di Wolosz per Hill (11-12). L’E’ Piu’ ora sbaglia pochissimo e combatte su ogni pallone, Bosetti, Stufi e Popovic spingono e tornano avanti 15-13. L’Imoco dopo qualche distrazione difensiva si riprende grazie anche al time out di coach Santarelli e pareggia con Sylla a quota 17. Sul 18-18 entra Geerties per la battuta e regala ad Hill il punto del 18-19. E’ la scintilla che lancia la fiammata delle Pantere che salgono +2 grazie al muro di De Kruijf. Casalmaggiore pareggia 22-22 con una…difesa fortunosa, ma De Kruijf riporta avanti Conegliano. poi Miriam Sylla difende e attacca il punto del 22-24. Le padrone di casa annulla il primo set point, ma Paola Egonu mette giu’ il pallone del secondo set, chiuso 23-25.

Il terzo set si apre con l’ace di Miriam Sylla, 
poi “The Queen” De Kruijf  continua la sua grande serata con un muro che scava il primo solco, poi l’ace di Egonu che spiana la strada al primo break 3-6.  Ma le Pantere non si fermano e imprimono un ritmo troppo alto per la E’ Piu’ Pomì: De Kruijf continua a chiudere la strada a muro (3-8). E’ proprio il muro (assieme alla battuta) il fondamentale che fa la differenza tra le due squadre, alla fine 8 a 2 il conteggio a favore delle venete alla fine. Wolosz continua a sfornare assist per tutte le sue attaccanti, ne beneficiano le centrali, è di Folie per l’ ulteriore allungo 8-14. Fede Stufi suona la carica e prova a far tornare un po’ di entusiasmo in casa E’ Piu’ (11-15), ma Egonu ricaccia indietro le padrone di casa. Capitan Asia Wolosz spinge sempre al massimo (11-17),  ma Bosetti e Stufi con orgoglio tengono in apprensione le Pantere (13-17). Miriam Sylla non sbaglia i suoi attacchi, Folie è precisa e sul 18-23 Kim Hill stavolta marca benissimo Stufi e mura (18-24). Mini reazione di Casalmaggiore che annulla due set balls con Scuka (entrata in corso d’opera), ma la chiusura è affidata a Miriam Sylla con la “pipe” del 20-25. Altro 3-0 e altri tre punti per consolidare il primato in classifica delle Pantere gialloblù.

Capitan Asia Wolosz: “Siamo felici per il risultato, ma non abbiamo fatto una gran partita ci sono stati errori che una squadra come la nostra non dovrebbe commettere. Comunque abbiamo vinto e preso altri tre punti, sappiamo comunque che possiamo fare molto meglio. Ora guardiamo alla settimana della Coppa Italia, dovremo fare un po’ meglio e concentrarci su quest’altro importante obiettivo”.

Mercoledì i quarti di finale di Coppa Italia alle 20.30 al Palaverde vs Reale Mutua Chieri. In palio la Final Four di sabato 1 e domenica 2 febbraio a Busto Arsizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’PIU’ POMI’ CASALMAGGIORE-IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (18-25,23-25,20-25)
E’ Piu’: 
Carcaces, Stufi 7, Antonijevic, Bosetti 9, Popovic 8, Cuttino 10, Spirito (L), Scuka 4, Camera ne, Vukasovic ne, Fiesoli ne, Veglia ne, Maggipinto ne. All. Gaspari.
Imoco: Sylla 9, Folie 11, Egonu 16, Geerties , De Kruijf 8, Gennari ne, De Gennaro (L), Botezat ne, Hill 11, Ogbogu, Wolosz 2, Fersino ne, Enweonwu ne, Sorokaite ne. All. Santarelli.
Arbitri: Cerra e Tanasi
Note – Spettatori:3.254, Durata set: 21′,28′,23′. Tot.72′

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento