menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Gregolin

Foto Gregolin

Grande prima di campionato al Palaverde per l'Imoco: netta vittoria contro la Pomì

Le Pantere, seppur "prive" di Hill e Sylla lasciate a riposo in panchina, sfoderano una grande prestazione e onorano nel miglior modo possibile la scomparsa di Sara Anzanello

Grandi emozioni nel prepartita della prima di campionato al Palaverde, si inizia con la premiazione delle tre azzurre medaglia d’argento mondiali, poi i brividi per lo stendardo del secondo scudetto issato al soffitto dai Presidenti Garbellotto e Maschio, scortati da capitan Wolosz e Moki De Gennaro. Ma non è finita, dall’entusiasmo per le celebrazioni azzurro-tricolori, si passa alla commozione per il minuto di silenzio in memoria di Sara Anzanello (le due squadre hanno esposto uno striscione alla memoria della campionessa) e Gilberto Benetton.

Dopo questo mix di emozioni, si parte per la prima giornata di fronte ai 5000 del Palaverde, e coach Santarelli schiera la sua Imoco Volley con Wolosz-Fabris, Tirozzi-Easy, Samadan-Danesi e libero De Gennaro. Un po’ di equilibrio solo all’inizio (8-5) dopo gli aces dell’ex Tirozzi e le difese di Wolosz e compagne, poi c’è solo la squadra delle Pantere in campo: la regia frizzante di Asia Wolosz, i muri di Samadan, le bombe di Easy (75% in attacco) e di una Samanta Fabris in grande spolvero (5 punti), le difese di De Gennaro, e le gialloblù volano via già sul 13-6 con un altro turno velenoso in battuta di Vale Tirozzi. Coach Gaspari prova a scuotere la sua squadra con i cambi, ma a parte qualche sprazzo di Rahimova la Pomì non dà mai l’impressione di poter trovare il bandolo contro un’Imoco scatenata che fa esplodere il Palaverde con il 25-12 finale.

Nel secondo set c’è equilibrio all’inizio (8-8), poi pian piano l’Imoco prende spazio e fa il break con una serie di muri imperiosi di Anna Danesi, bravissima a fermare gli attacchi di Rahimova e compagne e mandare le Pantere fino al +3 (15-12). Dopo il time out, la Pomì inserisce Gray e la rientrante Caterina Bosetti che dopo aver assistito al -5 (19-14) sono protagoniste di un break 4-0 che rimette il set in equilibrio (19-18). Ma la squadra di coach Santarelli si ricompatta e con i colpi spettacolari di Easy (efficacissima anche nel secondo parziale con l’83% in attacco e 6 punti) e Fabris (80%), ben imbeccati da una Wolosz in grande spolvero, risale al comando nonostante una Pomì che attacca bene (Rahimova 9 punti con l’80% nel set). Fabris firma il 20-18, poi Danesi tocca ancora, Tirozzi passa in diagonale e le Pantere volano 24-21, incamerando il set 25-22 al secondo set point.

Terzo set con la Pomì capace di prendere per la prima volta il vantaggio con un’ottima Gray, ma Megan Easy prende in mano la situazione a suon di attacchi ed aces e riporta le Pantere avanti 8-6 facendo salire l’entusiasmo dei tifosi gialloblù giunti in massa al Palaverde per l’esordio delle campionesse d’Italia. Martina Samadan si muove bene in fast, Moki De Gennaro dà spettacolo in difesa e quando serve nel secondo tocco, Tirozzi salva palloni impossibili e l’Imoco vola ancora a +5 (16-11) concretizzando i palloni salvati con gli attacchi potenti di Easy (MVP) e Fabris. Le Pantere continuano a difendere contro una Pomì che nonostante i cambi non riesce a venire a capo di un’Imoco che gioca con il sorriso, leggera e al tempo stesso spietata. Danesi chiude il 18-11, poi Easy piazza un ace e l’Imoco vola via imprendibile sul 20-12. Da lì in poi è solo passerella per le ragazze di coach Santarelli che chiudono un grande esordio divertendosi e divertendo il pubblico con palloni di grande fattura fino al 3-0 finale. E poi la festa continua con la consueta “invasione” di campo e il caldo abbraccio di un pubblico in delirio per le fantastiche Pantere.

IMOCO CONEGLIANO – POMI’ CASALMAGGIORE 3-0 (25-12, 25-22, 25-14)
Pomì: Bertolo 1, Spirito, Lussana, Marcon 1, Gray 7, Bosetti 3, Redenkovic, Arrighetti ne, Carcaces 3, Kakolewska, Pincerato 3, Rahimova 16, Cuttino. All. Gaspari
Imoco: Nagaoka, Bechis ne, Easy 18, De Kruijf ne, Folie ne, Fersino ne, De Gennaro, Danesi 7, Samadan 7, Fabris 13, Wolosz 1, Hill ne, Tirozzi 6, Sylla ne, Moretto ne. All. Santarelli
arbitri: Piperata Gianfranco e Pozzato Andrea
durata set: 28’, 27’, 22’
Spettatori: 4.630
Note: Errori battuta Pomì 9, Imoco 8; aces Pomì 2, Imoco 5; muri Pomì 3, Imoco 6; errori punto Pomì 23 Imoco 12
MVP - Megan Easy

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento