rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport Casier

La Came Dosson non si ferma più e conquista altri 3 punti battendo la matricola Milano

I trevigiani che hanno così chiuso al meglio questo 2017 che ha visto festeggiare la permanenza in Serie A e un girone d'andata da favola

CASIER Ultima partita dell'anno 2017 per il Campionato Italiano Futsal di Serie A. I bianco-blu hanno affrontato in trasferta al Palasport di Sedriano il Milano, squadra neopromossa nella massima serie. Il team del presidente Alessandro Zanetti si è trovato di fronte una squadra, quella di mister Sau, vogliosa di punti per avvicinarsi a Lazio e IC Futsal per continuare a lottare per la salvezza. Anche perchè sabato scorso in diretta SporItalia la squadra milanese è rimasta in vantaggio fino a metà secondo tempo per poi crollare negli ultimi 10 minuti sotto i colpi del Feldi Eboli.

Un avversario quindi che sicuramente non era da sottovalutare per la truppa di mister Sylvio Rocha, tornata alla vittoria in casa venerdi scorso con il Rieti. Per i bianco-blu è stato però fondamentale l’atteggiamento in campo e il non non partire sotto con il risultato per non essere costretta fin da subito ad una eventuale difficile rimonta. L'allenatore dossonese ha però,, anche per questa settimana, dovuto far a meno di Riccardo Crescenzo alle prese con un'infiammazione al ginocchio destro. Detto ciò, è stata una partita molto combattuta e terminata sul 4-2 per i trevigiani che hanno così chiuso al meglio questo 2017 che ha visto festeggiare la permanenza in Serie A e un girone d'andata da favola.

MILANO C5 – CAME DOSSON: 2-4

Marcatori: Pt: 3’54” Schiochet (D); 4’30” Peverini (M); 9’29” Esposito (M). St: 4’38” Vieira (D); 9’06” Grippi (D); 18’03” Rangel (D).

MILANO C5: Tondi, Urio, Leandrinho, Esposito, Gargantini, Alan, Luft, Cuomo, Horvat, Peverini, Ziberi, Mauri. All. Daniele Sau.

CAME DOSSON: Morassi, Belsito, Di Guida, Rangel, Bellomo, Vieira, Sviercoski, Alemao, Grippi, Schiochet, Rosso, Massafra. All. Sylvio Rocha.

ARBITRI: Chiara Perona (Biella) Fabiano Maragno (Bologna). Crono: Stefano Pasquino (Nichelino)

Note: ammonito nel primo tempo Bellomo per gioco falloso al 16’47″; ammonito nel secondo tempo Rangel per gioco falloso al 2’21”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Came Dosson non si ferma più e conquista altri 3 punti battendo la matricola Milano

TrevisoToday è in caricamento