Sport Mogliano Veneto

I Campioni d'Italia dettano legge: Calvisano batte uno spento Mogliano Rugby

I biancoblù devono purtroppo recriminare su alcune sbavature nei momenti topici del secondo tempo, imprecisioni che avrebbero permesso un finale forse diverso

Mogliano viene sconfitta dai campioni uscenti del Calvisano ma è davvero un peccato che non siano tornati dal "San Michele" con almeno un punto di bonus difensivo. Calvisano non concede difatti nulla di semplice ai biancoblù che devono purtroppo recriminare su alcune sbavature nei momenti topici del secondo tempo. Imprecisioni che avrebbero permesso una seconda meritata marcatura, che poteva ricompensare in maniera equa gli sforzi dei ragazzi di Costanzo ed Endrizzi, oggi autori della reazione fisica e mentale che ci si aspettava da loro. Partita che ha visto il primo tempo con Mogliano costretto a difendere gli attacchi dei padroni di casa e capace solo in una occasione di muovere il punteggio con una punizione, guadagnata dopo una bella iniziativa dell'ex. Dal Zilio.

Nel secondo, invece, i biancoblù rientrano in campo con maggiore fiducia, costruiscono parecchi tentativi di attacco ed in uno di questi sfondano la difesa giallonera con l'arma della rolling maul. Ormson trasforma e sembra possibile anche la rimonta, ma i calvini si riportano nuovamente a distanza di sicurezza con la seconda meta dell'incontro. Poi tentativi da entrambe le parti, con Mogliano che continua a difendere bene e a ripartire cercando una nuova marcatura. Gli esiti sono negativi e non rimane altro che tenere bene a mente le cose buone viste oggi e prepararsi ad affrontare la prima partita del 2020, domenica prossima alle 15, in casa contro le Fiamme Oro. Un ringraziamente ai tifosi che anche oggi hanno seguito la squadra in trasferta, cercando di dare il proprio sostegno durante gli ottanta minuti.

Queste le parole del Capo Allenatore Salvatore Costanzo subito dopo il match: “La risposta c'è stata, di questo non possiamo lamentarci, peccato perchè nel primo tempo abbiamo fatto alcuni errori che ci hanno fatto passare praticamente quasi tutti i 40 minuti a difendere. Nel'unica occasione in cui siamo riusciti a giocare abbiamo creato qualcosa. La difesa ha fatto bene, a volte abbiamo subito la loro fisicità ma sapevamo che sono una squadra solida ed esperta. Abbiamo disputato un ottimo secondo tempo, purtroppo diversi errori in fase di finalizazione non ci hanno permesso di rimanere attaccati nel punteggio e guadagnare almeno un punto di bonus. Però i ragazzi si sono battuti, è stata una partita dura e adesso cerchiamo di recuperare le forze e preparare bene la prossima sfida contro le Fiamme Oro."

Kawasaki Robot Calvisano v Mogliano Rugby 1969 23-10 (16-3)

Marcatori: p.t. 9'cp Pescetto (3-0), 20' cp Pescetto (6-0), 22'cp Pescetto (9-0), 22' m Mori tr Pescetto (16-0), 31'cp Ormson (16-3); s.t. 47' m Ferraro tr Ormson (16-10), 52' m Panceyra Garrido tr Pescetto (23-10)

Kawasaki Robot Calvisano: Chiesa (72'st Trulla); Mori, Panceyra Garrido, De Santis, Susio; Pescetto, Casilio (75'pt Consoli); Koffi (46' Izekor), Martani (65' Casolari), Wessels; Venditti, Van Vuren; Cittadini (70' Leso), Luccardi (65' Morelli), Brugnara (78’ Michelini). All. Brunello

Mogliano Rugby 1969: Da Re (55' Abanga); Dal Zilio, Pratichetti, Cerioni (60' D'Anna), Guarducci; Ormson, Crosato (60' Fabi); Tuilagi, Zago (50' Bocchi), Finotto (65' Caila); Delorenzi (50' Ceccato), Baldino; Cincotto, Ferraro (55' Bonanni), Betti (41' Michielotto). All. Costanzo

Arb. Spadoni (Padova), AA1: Chirnoaga (Roma), AA2: Meschini (L’Aquila), Quarto uomo: Pulpo (Brescia)

Calciatori: Pescetto 5/5, Ormson 2/2

Cartellini: 78’ giallo Mori

Punteggio: Kawasaki Robot Calvisano 4, Mogliano 0

Player of the Match: Federico Mori (Calvisano)

Note: Terreno in ottime condizioni, temperatura 10°, spettatori 800.

unnamed-88-90

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Campioni d'Italia dettano legge: Calvisano batte uno spento Mogliano Rugby

TrevisoToday è in caricamento