menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In copertina un'azione di Giacomo Da Re

In copertina un'azione di Giacomo Da Re

Il fattore casa è del Rovigo: il Mogliano Rugby esce sconfitto 26-12

Questa volta a Mogliano non riesce il guizzo necessario per vincere la partita, cosa che invece fa benissimo l'avversaria togliendo ai biancoblù anche la soddisfazione del punto di bonus difensivo

Questa volta a Mogliano non riesce il guizzo necessario per vincere la partita, cosa che invece fa benissimo Rovigo, togliendo ai biancoblù anche la soddisfazione del punto di bonus difensivo. La partita è sempre stata in bilico, con Mogliano che purtroppo manca della giusta precisione nei momenti cruciali. Una condotta di gara ottimale fin dal primo minuto, che poteva condurre ad una nuova vittoria contro una grande squadra. Nonostante la sofferenza in mischia chiusa, soprattutto nella prima frazione, i ragazzi di Costanzo e Basson tengono bene il campo sia in attacco che in difesa. La svolta del match con l'uno-due che Rovigo mette a segno sul finire del primo tempo.

Prima un calcio che riporta in parità il match e poi una meta trasformata portano Rovigo sopra di sette punti. Nella ripresa Mogliano accorcia le distanze con un piazzato di Ormson, non sfrutta delle situazioni favorevoli, tra le quali il rosso che lascia in 14 i padroni di casa quando mancano 15 minuti al termine. Menniti Ippolito riporta i rossoblù nuovamente in avanti di 7 punti con un calcio dalla lunga distanza. Ci sarebbe ancora tempo per provare a recuperare il match, ma sulla ripresa del gioco arriva il giallo a Dal Zilio e successivamente Diego Antl sfrutta un'amnesia difensiva dei biancoblù per involarsi sulla chiusa e liberare l'ex. Uncini per una facile meta in mezzo ai pali. Punizione forse troppo severa per Mogliano, che anche oggi ha dimostrato di poter giocare alla pari con una squadra attrezzata per lottare per lo scudetto. La prossima settimana allo Stadio Quaggia arriva la Lazio, partita da non sbagliare ed affrontare con la giusta attitudine.

Le parole di Stefan Basson al termine dell'incontro: “Opportunità come questa non arrivano sempre, senza pubblico, che al Battaglini è importantissimo, con il cartellino rosso contro di loro, senza che potessero schierare alcuni elementi importanti, dovevamo saperla cogliere. Abbiamo disputato una grande prova difensiva, abbiamo sistemato la mischia nel secondo tempo, ma troppi errori dentro ai 22 avversari. Affrontavamo una squadra con tanta esperienza e che non a caso è in testa alla classifica. Cercheremo di migliorare”.

Queste quelle del capo allenatore Salvatore Costanzo: “Siamo amareggiati, i ragazzi hanno lottato e non possiamo lamentarci dell'attitudine con la quale hanno affrontato il match. Ottimi in difesa. Primo tempo con difficoltà in chiusa ma che poi abbiamo sistemato. Dobbiamo essere cinici in alcune situazioni, cosa che ancora non abbiamo imparato al meglio. Dispiace perchè fare una partita così al Battaglini, avere l'uomo in più a venti minuti dal termine..., non dovevamo farci scappare l'occasione. E' un'altra occasione sprecata come quella contro le Fiamme. Un punto potevamo portarlo a casa, se non anche la vittoria. Quando riusciremo a vincere partite come queste vorrà dire che avremo finalmente fatto il salto di qualità che ci manca. Non ci rimane che continuare a lavorare, già da domani, analizzeremo cosa fare per migliorare sotto questo e sotto tutti gli aspetti che ci hanno penalizzato".

FEMI-CZ Rovigo v Mogliano Rugby 26-12 (13-6)
Marcatori: p.t. 15’ c.p. Menniti-Ippolito (3-0), 21’ c.p. Ormson (3-3), 31’ c.p. Ormson, 39’ c.p. Menniti-Ippolito (6-6), 40’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (13-6); s.t. 45’ c.p. Ormson (13-9), 56’ c.p. Menniti-Ippolito (16-9), 63’ c.p. Ormson (16-12), 79’ c.p. Menniti-Ippolito (19-12), 80’ m. Uncini tr. Menniti-Ippolito (26-12) 
FEMI-CZ Rovigo: Antl; Cioffi, Modena, Uncini, Bacchetti (67’ Cozzi); Menniti-Ippolito, Visentin (53’ Citton); Greeff, Lubian (60’ Vian), Sironi (53’ Ruggeri); Mtyanda (53’ Ferro), Canali; Swanepoel (19’ Brandolini), Nicotera (53’ Cadorini), Pomaro (53’ Rossi). All. Casellato
Mogliano Rugby: Da Re; D'Anna (79' Stella), Dal Zilio, Drago (61’ Cerioni), Guarducci (v. Cap.); Ormson, Piva (61’ Fabi); Derbyshire, Corazzi (Cap.), Lamanna; Baldino (60’ Finotti), Bocchi (60’ Sutto); Alongi (41’ Michelini), Ferraro (41’ Bonanni), Ceccato A. All. Costanzo

Arb.: Gnecchi (Brescia), AA1 D’Elia (Bari), AA2 Favaro (Venezia), Quarto Uomo: Bruno (Udine)
Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 6/ 6 ; Ormson (Mogliano Rugby) 4/ 4

Cartellini: 65’ cartellino rosso a Vian (FEMI-CZ Rovigo), 79’ cartellino giallo a Dal Zilio (Mogliano Rugby)
Note: giornata nuvolosa, circa 7 gradi. Partita a porte chiuse.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 4; Mogliano Rugby 0
Player of the Match: Carel Greeff (FEMI-CZ Rovigo)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento