Partita da dimenticare in fretta per il Mogliano: al Quaggia passa il Valorugby

L'amaro in bocca rimane soprattutto per lo zero sul tabellino e, nonostante l'impegno, per non aver mai dato l'impressione di poter davvero rientrare in partita come in altre occasioni

Un'istantanea del match

E' stata una partita che gli ospiti del Valorugby hanno condotto dall'inizio alla fine senza che Mogliano riuscisse mai ad invertire l'inerzia del gioco. Una gara da archiviare al più presto, facendo tesoro degli errori fatti, ma che non cambia gli obiettivi di inizio stagione dei biancoblù. L'amaro in bocca rimane soprattutto per lo zero sul tabellino e, nonostante l'impegno, per non aver mai dato l'impressione di poter davvero rientrare in partita come in altre occasioni. Onore al Valorugby che ha interpretato al meglio la difficile battaglia sul terreno fangoso del "Quaggia", adattandosi forse meglio dei ragazzi di casa alle insidie che l'ambiente odierno proponeva. Bisogna guardare subito avanti e lavorare per gli impegni futuri. Dopo le festività natalizie, trasferta a Calvisano domenica 29 dicembre, i tifosi sono invitati a seguire la squadra e sostenerla anche lontano dal Quaggia.

Queste le parole del Capo Allenatore Salvatore Costanzo subito dopo il match: “E' stata una bruttissima partita, siamo stati inconsistenti e non ci sono scuse. Abbiamo preparato la partita in un certo modo ma non siamo riusciti a fare quello che ci eravamo prefissi. Abbiamo iniziato male già dall'inizio, provando a giocare ma non riuscendo a uscire dai nostri ventidue. Loro ci hanno messo in difficoltà tenendoci nel nostro campo con molta pressione. Abbiamo sbagliato probabilmente impostazione tattica, soprattutto all'inizio. In touche e nei drive non siamo stati all'altezza della precedente prestazione. Loro sono una squadra attrezzata e conoscevamo il loro punti forti, il terreno era difficile, ma lo era per tutti e due. Reggio è stata brava a sfruttare la loro fisicità, cosa che noi non siamo riusciti a fare. Tutti potevamo dare qualcosa di più. Rispetto alla partita con Padova è ovviamente un passo indietro, ma bisogna cercare di capire dove abbiamo sbagliato e andare avanti".

A margine dell'incontro il primo sponsor day stagionale, che ha avuto luogo in mattinata presso la Club House dello Stadio. Quest'anno si sono aggiunti nuovi Amici imprenditori che ci gratificano innanzitutto con il loro entusiasmo; a loro è andato il nostro saluto di benvenuto e di ringraziamento. E' stata l'occasione per un reciproco scambio di Auguri di Buone Feste e per metterli  al corrente, direttamente dal Consiglio di Amministrazione del Mogliano Rugby 1969, di tutte le attività della nostra società sportiva. Hanno partecipato all'incontro il Prof. Aurelio Chinellato, laureato in Architettura presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia e Docente dei corsi di "grafica editoriale e metodologia progettuale" e di "laboratorio di grafica editoriale" presso l'Università IUSVE di VEMestre. Il Prof. Chinellato ha presentato una nuova importante iniziativa del Mogliano Rugby 1969: la costituzione del team Marketing e Comunicazione, composto da Anna Bertolin e Davide Folador, laureati in "Scienze e Tecniche della comunicazione grafica multimediale" presso l'Università IUSVE di Venezia-Mestre. Alla fine dell'incontro tutti hanno partecipato ad un brioso "brindisi con cicchetti", come nella nostra tradizione.

MOGLIANO RUGBY 1969 v VALORUGBY EMILIA 0 – 36 (0-24)

Marcatori: pt. 6' Cp. Farolini 0-3; 10' mt. Bertaccini, tr. Farolini (0-10); 24' mt. Luus, tr. Farolini (0-17); 37' mt. Favaro, tr. Farolini (0-24), st. 67' mt. Fusco, tr. Farolini (0-31); 80' mt. Vaeno (0-36)

MOGLIANO RUGBY 1969: Abanga (60' Da Re); Dal Zilio (34'- 41' Betti; 60'-72' Michelini), Scagnolari (49' Cerioni), Pratichetti, Guarducci (Cap.); Ormson, Crosato (54' Gubana); Tuilagi (62' Favretto), Baldino, Finotto; Delorenzi, Caila (55' Bocchi); Michelini (57' Ceccato), Ferraro (54' Bonanni), Michielotto (40' Betti). All.: Salvatore Costanzo

VALORUGBY EMILIA: Farolini; Vaeno, Majstorovic, Bertaccini (45' Du Preez), Paletta (22'-32' Randisi); Rodriguez, Panunzi (43' Fusco); Amenta, Favaro (52' Costella), Ruffolo; Mordacci (52' Rimpelli), Balsemin (68' Dell'Acqua); Chistolini (Cap.) (68' Randisi), Luus (68' Gatti), Quaranta (40' Sanavia). All: Manghi

Arb. Tomò (Roma), AA1 Boraso (Rovigo); AA2 Munarini (Parma), Quarto Uomo: Brescacin (Treviso)

Cartellini: pt. 19' Giallo Chistolini (Valorugby); 30' Giallo Michielotto (Mogliano Rugby); st. 41' Giallo Favaro (Valorugby); 58' c. Giallo Ceccato (Mogliano Rugby);

Calciatori: Ormson 0/1 (Mogliano Rugby 1969); Farolini 5/6 (Valorugby Emilia)

Note: Pomeriggio coperto, leggera pioggerellina a tratti, terreno di gioco molto appesantito dalla pioggia, circa 400 spettatori.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 0; Valorugby Emilia 5

Man of the match: Farolini (Valorugby Emilia)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

unnamedew-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento