rotate-mobile
Sport Conegliano

Risultato gara 3 Rebecchi Piacenza - Imoco Volley Conegliano

L'Imoco Volley Conegliano guadagna il tie break a Piacenza contro la Rebecchi e torna a casa con un 2-3 e un sogno che continua. Sabato 11 maggio la gara 4, di nuovo al Palaverde

Terza gara di finale scudetto di serie A1 femminile e terzo 2-3. Ma questa volta la vittoria, strappata sul tie break, porta i colori gialloblù e il sogno delle Pantere continua.

Giovedì sera, al PalaBanca, Piacenza e Conegliano hanno regalato un nuovo spettacolo e sabato le attende la gara 4.

PRIMO SET - La gara entra subito nel vivo. L'Imoco segna i primi due punti con Jenny Barazza e va avanti 1-3, tenendosi in testa. A primo time out tecnico le trevigiane sono avanti 6-8, nonostante un paio di errori.

Fiorin, ispirata, mura il 7-10 e Barazza colpisce al centro 7-11. Caprara chiede il time out, ma Conegliano dilata il vantaggio (8-13). Nonostante l'entrata di Meijners, l’Imoco va al secondo time out tecnico ancora avanti 12-16.

L'attacco delle ospiti è retto da Nikolova, che con il supporto di Barcellini fa allontanare ancore le sue (14-19). Dopo il secondo time out di Piacenza, Fiorin blocca Turlea per il 15-21.

Un piccolo black out delle Pantere fa risalire Rebecchi 18-21. Coach Gaspari chiede il time out, ma Meijners firma il -2 (19-21). Risponde Calloni, poi ancora l’olandese (20-22).

Finale di parziale all'insegna del nervosismo, con Caprara che prende un cartellino giallo sull’invasione del 20-23 e minaccia di andarsene, per poi vedersi alzare anche un rosso sul 20-24. Ci pensa Raffa Calloni a zittire tutti, siglando il 21-25.

SECONDO SET - Il secondo parziale vede in vantaggio le padrone di casa. Emy Nikolova, però, interviene presto a portare le Pantere in pareggio e un colpo da manuale di Fiorin manda l'Imoco al time out tecnico avanti 7-8.

Formidabili i muri trevigiani: 8-10 con Nikolova, 11-12 con Fiorin, 15-16 con Barazza, ma il set procede in grandissimo equilibrio, tra un cambio palla e l’altro, fino al break di Conegliano, quando una Vale Fiorin scatenata segna il 18-21.

La panchina emiliana chiede il time out, ma capitan Calloni continua a murare e allunga ancora (18-22). Il 18-23 è di nuovo di Fiorin e, come da copione, l'Imoco conquista il set (19-25) e resta avanti 2-0, mentre Nikolova si infortuna gravemente alla mano sinistra ed entra Zanotto.

TERZO SET - Con il suo opposto in panchina e la giovane veneziana in campo l’Imoco si smarrisce un po’ e la Rebecchi, come accaduto nelle due gare precedenti, sfodera gli artigli. Il primo time out tecnico vede le padrone di casa avanti 8-4.

Inutile il tentativo di Fiorin, splendida: Bosetti risponde colpo su colpo e Piacenza vola 10-5. Senza Nikolova Rebecchi detta legge e allunga al 18-9.

Conegliano reagisce con Crozzolin in campo per Zanotto, 18-11, ma Turlea e Guiggi picchiano forte: dal 20-11 al 25-14 la via è breve e Piacenza conquista il 2-1.

QUARTO SET - Coach Gaspari prova a mescolare le carte: Calloni fa l’opposto e Crozzolin governa al centro. Intanto la Rebecchi, che ha preso fiducia, parte subito forte (3-0).

Calloni riduce il gap (4-2), ma Meijners risponde bene (6-2) e il coach trevigiano è costretto a chiamare time out.

Fiorin e Barcellini che si sobbarcano il peso dell’attacco di Conegliano (7-5), ma la replica di Turlea non tarda ad arrivare: 10-5 e la panchina di Conegliano è costretta a un altro time out.

L'Imoco ce la mette tutta: Calloni fa miracoli “inventata” nel ruolo di opposto, Barcellini in battuta e il muro di Barazza riavvicinano le Pantere: 12-9 e time out di Caprara, poi 12-10 con l’ace di Barcio.

Lo scontro è duro: Leggeri prova a respingere le Pantere (15-11), poi ci si mette anche una palla dubbia di Fiorin data fuori. Si va al secondo time out tecnico 16-11. Meijners sigla il break per Piacenza (19-14), ma l’Imoco con Crozzolin prova a ribellarsi. Con un muro di Camera si torna sotto (19-16), ma Bosetti decreta l’allungo decisivo della Rebecchi, che vola 22-16 e poi 25-16. Si va al tie break.

TIE BREAK - Più ostinata della sfortuna, l'Imoco ci prova. Primo tempo vincente di Barazza, poi Fiorin firma il 2-3.

Le squadre sentono la stanchezza mentre il pubblico è di fuoco. Leggeri pareggia a quota 3, poi ancora Fiorin e capitan Calloni per il primo allungo (3-5). E sempre Calloni segna il 4-6 dalla seconda linea. Risponde Secolo ed è 6 pari.

Cambio campo. L'Imoco va avanti 7-8 con Barcellini e Calloni, incredibile, segna ancora dal quarto posto (8-9). Le Pantere combattono sul 10-10 ed è ancora il capitano a riportare avanti le sue 10-12. L'11-13 è di Crozzo, Barcellini sbaglia un rigore ed è 12-13.

Sempre Barcellini mura il 12-14 e la partita la vince Zanotto, con un incredibile ace, che porta le trevigiane in gara 4 sabato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risultato gara 3 Rebecchi Piacenza - Imoco Volley Conegliano

TrevisoToday è in caricamento