rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Sport

Champions League, buona la prima per TVB: Riga sconfitta di corto muso

I ragazzi di coach Menetti inaugurano la competizione europea nel migliore dei modi, superando i lettoni del VEF Riga 91-85. TVB manda cinque giocatori in doppia cifra

Miglior esordio in Europa non poteva esserci. La NutriBullet Treviso Basket ha superato 91-85 i lettoni del VEF Riga, nella prima gara del girone D della Fiba Champions League. Ci si attendeva una partita dai ritmi offensivi elevati e così è stato. Fin dalla palla a due, infatti, si è visto spesso quel catch&shoot tanto caro a Mike D'Antoni. Gli ospiti sono partiti meglio, spinti dall'exploit offensivo dell'ex Trieste Walker, e nei primi sette minuti del secondo quarto hanno piazzato un parziale complessivo di 25-11 che sembrava poter indirizzare la gara. Tuttavia, come spesso ha abituato, la squadra di coach Menetti è salita in cattedra nel secondo tempo con un contro break di 17-4, frutto del gioco collettivo più che delle azioni del singolo. Nell'ultimo quarto, apertosi con 8 punti consecutivi di un incontenibile Sims, 20 punti e 6 rimbalzi, la NutriBullet è riuscita a mantenere il vantaggio  grazie alla precisione chirurgica al tiro, ma soprattutto per merito di ottime transizioni e recuperi difensivi. 

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Casarin, Sokolowski, Akele e Sims. Walker ha le mani calde e segna subito due triple, dall’altro lato i padroni di casa si adeguano all’elevato ritmo offensivo grazie alle giocate dal post di Sims. Il VEF Riga in questa fase ha un nome e un cognome: Devondrick Walker, autore dei 13 punti realizzati dai lettoni. All’uscita dal time-out di coach Menetti, la NutriBullet piazza un break di 5-0. Nel finale di quarto le squadre trovano la via del canestro con continuità, dopo dieci minuti di gioco TVB conduce 23-22. 

Riga approccia bene il secondo quarto: mini parziale di 4-0. Bortolani si sblocca con una tripla in campo aperto, Dimsa lo segue a ruota: contro break di 6-0 per Treviso e time-out obbligato per coach Gailitis. Bortolani allunga il parziale (8-0), Curry lo interrompe dalla lunga distanza. Curry è scatenato: prima posterizza Chillo, poi ruba palla a Dimsa e spara la tripla del +3 lettone. Il time-out di Menetti non porta i risultati sperati: Walker e Zoriks vanno a bersaglio dalla lunga distanza e propiziano il massimo vantaggio degli ospiti. Nel finale, Riley trova addirittura la bomba del +12 (parziale 8-0). Sims tampona dalla lunetta (2/2) l’emorragia inflitta dai lettoni, si va all’intervallo sul 42-52 in favore del VEF. 

Sokolowski, in sordina nel primo tempo, piazza due canestri dalla lunga distanza che danno decisamente morale ai padroni di casa (8-0). Riga si affida alla fisicità del finlandese Adsen per trovare punti, gli ospiti restano avanti di 3 possessi. Dimsa si prende la scena con due tagli sulla linea di fondo, che fruttano altrettanti canestri: il lituano va in doppia cifra e riporta la NutriBullet a contatto (-2). Jones va a bersaglio dalla lunga distanza, TVB nuovamente in vantaggio grazie a un parziale di 17-4 dall’inizio del terzo quarto. Quando la partita sembra nuovamente sorridere ai padroni di casa, specie dopo la bomba di Russell, ecco che Riley piazza due triple di fila (break 6-0) e costringe Menetti al time-out. Il terzo periodo si chiude sul 65-64 per TVB

Riley vede una vasca da bagno al posto del canestro e va ancora a bersaglio dalla lunga distanza, gli risponde Sims dall’altro lato e si rimane sul +3 TVB. Sims si è caricato la NutriBullet sulle spalle: otto punti di fila e stoppata importante su Zoriks in meno di 3 minuti. Riga non molla di un millimetro, Zoriks propizia infatti il mini break di 5-0 che impatta il risultato sul 77-77 e costringe Menetti al time-out. Gli arbitri fischiano antisportivo a Williams, ne approfitta la NutriBullet per rimettere il VEF a due possessi di distanza con Sokolowski e Dimsa. Nel finale succede di tutto. Treviso riesce ad andare a +7 sfruttando le iniziative personali di Sokolowski e Russell (alley-oop per Jones), ma dall’altro lato Riga recupera grazie all’exploit difensivo e offensivo di Riley (rubata e assist per Curry). I padroni di casa, però, restano lucidi. Russell e Dimsa segnano in layup i canestri che valgono il +6, dall’altro lato l’ultimo assalto di Riga si spegne dopo la grande difesa di Akele. Treviso vince 91-85 dopo quaranta minuti ad alta intensità.

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Sims 20, Dimsa 16, Sokolowski 14, Russell 11

VEF Riga: Walker 21, Riley 17, Curry 13, Zoriks 10

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket

DeWayne Russell 7.5 Doppia doppia preziosa, soprattutto perché arriva con pochissime forzature. I lob per Jones sono spettacolari, ma anche sintomi della sua bravura a leggere l’azione un paio di istanti prima della difesa avversaria. 

Henry Sims 8 In questo primo scorcio di stagione, e la partita di stasera non fa eccezione, si è capita una cosa: il franchise player è lui. Fa male alla difesa di Riga in qualsiasi modo: dal post, dalla media e anche dalla lunga distanza. Nell’ultimo quarto si infiamma con 8 punti consecutivi.

Michal Sokolowski 7 Nel primo tempo in seria difficoltà nella marcatura su Walker, che segna da qualsiasi posizione. Approccia la seconda metà di gara con tutt’altro piglio: due triple consecutive ad inizio terzo quarto per dare il via alla rimonta, due pennellate decisive nel finale. Quando la palla scotta il polacco è una certezza.  

Tomas Dimsa 7 Vive una serata sfortunata da oltre l’arco, ma risulta mortifero con i suoi tagli sulla linea di fondo. Piazza il canestro del +4 a meno di un minuto dalla fine, indirizzando il match in favore di TVB.

Matteo Chillo 6 Stasera ha poco spazio, lascia il segno nella metà campo difensiva recuperando due palloni. Offensivamente impalpabile. 

Davide Casarin 6 Menetti lo schiera in quintetto. Inizia in fiducia con una tripla in campo aperto, poi cala ed esce progressivamente dalle rotazioni. 

Giordano Bortolani 6.5 Inizia un po’ a rilento, perdendo una palla banale. Nella prima metà di secondo quarto sale di tono, diventando il principale asset offensivo e difensivo della squadra. 

Aaron Jones 7 Fisicamente brillante, come dimostrano i suoi recuperi difensivi. Affianca a questo una vena realizzativa migliore rispetto alle scorse uscite. Prende il rimbalzo decisivo ai fini del risultato finale. 

Nicola Akele 7 Una piovra. Da premiare per il costante sforzo nelle transizioni difensive e per il modo in cui riesce a rendere spesso inagibile il pitturato per i Riga. 

MVP di TrevisoToday: Henry Sims

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions League, buona la prima per TVB: Riga sconfitta di corto muso

TrevisoToday è in caricamento