La De' Longhi si aggiudica la super sfida contro la Fortitudo: seconda vittoria consecutiva nel segno di Tessitori

Nella serata in cui la LegaBasket ricorda Kobe Bryant, Treviso conquista la seconda vittoria di fila battendo la Pompea Bologna 78-66. Sontuoso Tessitori con 12 punti nell'ultimo quarto

Tributo a Kobe Bryant

È stata una serata di grandi emozioni al Palaverde. La storica sfida tra Treviso e Fortitudo si è unita al ricordo di Kobe Bryant, leggenda dei Los Angeles Lakers tragicamente scomparsa domenica scorsa. La rivalità tra le due squadre si è fatta da parte per un momento, lasciando spazio ad un toccante minuto di silenzio di tutto il pubblico, unito ad un’infrazione di 24 e 8 secondi come i numeri di maglia indossati da Kobe in carriera. D’altronde, non poteva esserci una partita migliore di questa per ricordare un’icona che ha fatto della competitività il suo mantra. Sul campo le due squadre si sono date battaglia dall’inizio alla fine, offrendo una prestazione agonistica davvero notevole. Ad avere la meglio i padroni di casa, che spinti dall’effetto sold out si sono imposti 78-66. La De’ Longhi ha sempre condotto il match, con Bologna che si è spinta fino al -4 nei minuti finali. A negare la rimonta degli ospiti ci ha pensato soprattutto Tessitori, che ha letteralmente trascinato Treviso con 12 punti in 8 minuti di grande intensità agonistica. Per TVB è un risultato davvero importante in ottica salvezza, considerando l’inaspettata vittoria di Trieste contro Sassari. Positivo anche l’esordio di Ivan Almeida, autore di 10 punti con il 40% dal campo. 

CRONACA Lo starting five scelto da coach Menetti è composto da Nikolic, Logan, Almeida, Parks e Fotu: subito titolare il neoacquisto della De’ Longhi. Martino parte invece con Fantinelli, Robertson, Aradori, Mancinelli e Sims. Aradori apre le marcature con un canestro da tre punti, Fotu sblocca la De’ Longhi con un semigancio dal post. Partita molto frizzante in avvio, le squadre spingono sull’acceleratore trovando la via del canestro con continuità. Almeida segna il suo primo canestro nel campionato italiano, la Fortitudo si aggrappa invece alla fisicità di Sims sotto le plance. Nikolic segna da tre, Robertson replica stoppando sul nascere la mini fuga di TVB (11-10 Treviso; 3:55). Almeida va a bersaglio dall’arco, è l’inizio di un momento proficuo dell’attacco trevigiano che costringe Martino al time-out. Daniel spezza il digiuno offensivo della Effe prima della fine del primo quarto, che termina 18-15 per Treviso.

La Fortitudo approccia bene il secondo quarto: palla recuperata e gioco da tre punti completato da Robertson. Si continua a giocare su ritmi alti, si abbassano le percentuali al tiro e aumenta il numero di palle perse sia per Treviso che per Bologna. Logan gioca d’astuzia, guadagnandosi 3 tiri liberi (3/3) e rubando palla a Robertson. L’alley oop di Imbrò per Tessitori accende il pubblico del Palaverde, Treviso ingrana la quinta e va a +10 con la tripla di Logan (Parziale 10-0). Bologna non segna da 4 minuti, Aradori riesce spezzare il break trevigiano andando in lunetta (2/2). Treviso infila un altro mini parziale di 5-0 con Almeida e Parks: altro time-out obbligato di coach Martino (33-20; 4:00). Bologna sfrutta il bonus di Treviso per strappare qualche punto, ma continua ad accusare l’intensità difensiva di TVB perdendo altri due palloni (13 palle perse). La tripla di Aradori allo scadere dei 24 consente alla Fortitudo di tornare a -10. Si va all’intervallo sul 39-29 in favore di Treviso. 

Il primo canestro del secondo tempo è di Sims, Treviso ha le polveri bagnate e inizia con un rivedibile 0/3 da tre punti. Almeida va a bersaglio dalla lunga distanza e stoppa il mini break di Bologna. Bologna è soprattutto Aradori: 8 punti in fila per la guardia della nazionale, fondamentali per tenere la Effe in partita. Robertson si accende e a va a segno da tre, adesso la partita è di nuovo in bilico (46-41 Treviso; 5:38). Nikolic finta Fantinelli con lo step back e segna dall’arco, il play sloveno propizia una nuova fiammata offensiva di Treviso che torna ad aver un vantaggio in doppia cifra dopo il canestro di Logan. Il time-out chiamato da coach Martino non dà i frutti sperati, Treviso allunga ulteriormente con la tripla di Parks toccando il massimo vantaggio (+15). Bologna ricuce lo strappo con la ditta Aradori-Leunen: sono nuovamente 10 i punti che separano le due squadre. Il gioco da tre punti di Daniel chiude il terzo quarto, 60-51 per Treviso a dieci minuti dalla fine.

Immediato mini parziale di 5-0 della Fortitudo con Cinciarini e Daniel, Menetti chiama subito time-out. Tessitori schiaccia su assist di Imbrò e segna su rimbalzo offensivo, l’ottimo momento del centro pisano consente a Treviso di respingere gli assalti della Fortitudo (64-58 TVB; 6:41). Tessitori subisce uno sfondamento prezioso da parte di Mancinelli, è una fase molto tattica in cui la componente difensiva la fa da padrone. Tessitori segna 4 punti consecutivi, per ora è lui l’unico marcatore della De’ Longhi in quest’ultimo quarto. Aradori infila il canestro del -4, altro time-out per Menetti che vuole impedire la rimonta di Bologna. Tessitori è in stato di grazia, ruba palla ad Aradori e segna altri 4 punti: sono 12 punti negli ultimi 8 minuti. Il tempo scorre sul cronometro, la Fortitudo non riesce ad agguantare la De’ Longhi e alza bandiera bianca dopo il fallo in attacco di Daniel. Treviso vince 78-66 e conquista la seconda vittoria consecutiva.

De' Longhi Treviso Basket: Tessitori 18, Fotu 16, Logan 11, Parks 11

Fortitudo Bologna: Aradori 21, Robertson 11, Daniel 11, Sims 10

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket: 

Amedeo Tessitori 8 Prestazione di altissimo livello su entrambi i lati del campo. È decisivo nell’ultimo quarto segnando 12 dei 18 punti di Treviso. Se Bologna non ha ripreso la partita il grosso del merito è suo. 

Jordan Parks 7.5 Va in doppia doppia con 11 punti e 11 rimbalzi. Un giocatore che fa dell’intensità fisica il suo marchio di fabbrica, lo si è visto ancora una volta stasera. 

David Logan 6.5 Polveri bagnate per il professore che tira con scarse percentuali. Nonostante ciò, i canestri di un certo peso specifico li segna come al solito. 

Ivan Almeida 6.5 Impatto positivo con il campionato italiano. Deve ancora integrarsi nei meccanismi della squadra, ma si è visto un QI sopra la media nello stare in campo. 

Aleksej Nikolic 7 Perfetto in cabina di regia con 8 assist, fa girare l’attacco della De’ Longhi al massimo. A questo aggiunge anche 10 punti con buone percentuali al tiro

Isaac Fotu 7.5 Stasera le luci della ribalta se le prende Tessitori, anche se il neozelandese fa la sua solita partita di livello. Dal post è, come sempre, una sentenza. 

Matteo Imbrò 6 Buon approccio alla partita. Fa partire un alley oop per Tessitori al bacio, ribandendo poi l’intesa con un pick&roll ben giocato nell’ultimo quarto. 

Lorenzo Uglietti 5 Il meno brillante, non lascia il segno sulla gara.

Matteo Chillo S.V. Difficile giudicare la sua partita. Menetti gli dà 7 minuti per far rifiatare Fotu. Si fa notare per un tiro da tre allo scadere del secondo quarto non esattamente indimenticabile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Davide Alviti S.V.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento