rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport

TVB lotta ma crolla nell'ultimo quarto: la Fortitudo si impone al Paladozza

Si interrompe la striscia di quattro vittorie consecutive della NutriBullet, che cede alla Fortitudo 83-70. Decisive le triple di Baldasso e Ashley nell'ultimo quarto

In una rivalità come quella tra Fortitudo Bologna e Treviso Basket, il piazzamento in classifica delle due squadre alla vigilia della partita è sempre relativo. Lo si è visto anche in questa occasione. Ad avere la meglio, per 83-70, è stata la Fortitudo, che prima del match occupava l'ultimo posto in griglia con una vittoria e sei sconfitte. Lo stesso coach Menetti, nella conferenza stampa di presentazione, aveva pronosticato che le difficoltà incontrate fino ad ora dalla Effe sarebbero servite a coach Martino per caricare i suoi. I padroni di casa sono partiti meglio della NutriBullet, dominando il primo quarto e andando all'intervallo sul +7. Treviso, dal canto suo, è riuscita a rientrare in partita sfruttando l'intesa tra Russell e Sims, quest'ultimo top scorer con 24 punti, e il maggiore sforzo prodotto nella lotta a rimbalzo rispetto ad un primo tempo in cui la fisicità di Groselle l'aveva fatta da padrone. Non è bastato perché, proprio nel momento in cui il canestro da tre punti di Imbrò aveva rimesso in discussione l'inerzia della gara, Baldasso e Ashley hanno realizzato 3 triple alle quali i ragazzi di coach Menetti non hanno saputo replicare. TVB interrompe così la striscia di vittorie consecutive (4) e rimane a quota 8 punti (4 vittorie e 3 sconfitte). 

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Dimsa, Sokolowski, Akele e Sims, lo starting five scelto da Martino è invece composto da GudMundsson, Durham, Aradori, Benzing e Groselle. La Fortitudo inizia bene il match, piazzando subito un break di 7-0 propiziato da Groselle (4 punti consecutivi) e Durham (tripla). Dopo 4 minuti, la NutriBullet è ancora a secco (0/5 dal campo), ci pensano Dimsa e Russell a sbloccarla. Le Effe è comunque più brillante fisicamente, tant’è che Menetti chiama time-out dopo il canestro di Durham. Chillo e Benzing vanno a bersaglio dalla lunga distanza, si rimane sul +10 Fortitudo. Nel finale di quarto la Effe piazza un break di 8-0, Menetti è costretto a chiamare time-out di nuovo. Bortolani riaccende Treviso con 5 punti di fila, Baldasso piazza una tripla: 25-12 Fortitudo dopo 10 minuti di gioco. 

Sokolowski e Imbrò (tripla) danno nuova linfa all’attacco trevigiano. Jones viene servito perfettamente da Sokolowski e schiaccia il -8, gli ospiti sono tornati sotto la doppia cifra di svantaggio. Mancinelli realizza un gioco da tre punti, dall’altro lato Sims risponde allo stesso modo e si iscrive a referto. Sims va a segno dalla lunga distanza: i 6 punti di fila certificano l’ingresso in partita dell’ex NBA. Adesso sono i padroni di casa a fare fatica, la NutriBullet piazza infatti un 7-0 e costringe coach Martino al time-out (32-29 Fortitudo; 5:21). Sims è ormai il dominatore assoluto sotto canestro (14 punti), è soprattutto grazie a lui se gli ospiti sono ritornati a contatto. Benzing segna una tripla impossibile sul finale del primo tempo, si va all’intervallo sul 44-37 per i padroni di casa. 

Il cameriere di Russell inaugura il terzo quarto, Sims riprende da dove lasciato prima dell’intervallo e segna il sedicesimo punto personale. Aradori manda al bar Sokolowski, consentendo alla Effe di mantenere inalterato il +7.  Benzing non intende fermarsi dalla lunga distanza e segna la sua quarta tripla, la NutriBullet rimane però in agguato sfruttando l’exploit offensivo di Sims. Russell e Jones firmano il mini break (4-0), Baldasso lo interrompe dalla media. Totè appoggia l’ultimo canestro del terzo quarto su rimbalzo offensivo: a dieci minuti dalla fine, la Fortitudo conduce 57-51. 

Akele penetra in area e si porta a casa il poster di Totè, Bortolani trova il tap-in: Treviso ritorna a -2. Ancora una volta, nel momento di massima difficoltà della Effe, ci pensa Baldasso: la tripla dell’ex Roma rimette due possessi di distanza tra le due squadre. Imbrò va a segno dalla lunga distanza, il capitano di TVB ha preso ritmo in questo quarto. Baldasso si accende: due triple consecutive che mandano, di colpo, Treviso da -3 a -9. Questa volta non arriva la reazione degli ospiti, la Effe ne approfitta per ritrovare la doppia cifra di vantaggio grazie alla tripla di Ashley (break 6-0). Russell interrompe il parziale dei padroni di casa con un jumper dalla media, ma ormai è troppo tardi. Aradori chiude la pratica dall’arco, vince la Fortitudo 83-70. 

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Sims 24, Bortolani 12, Russell 8, Jones 6

Fortitudo Bologna: Benzing 19, Baldasso 14, Aradori 11, Ashley 10

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket:

DeWayne Russell 6.5 Dalla sua intesa con Sims e Jones la NutriBullet crea le maggiori insidie offensive alla Fortitudo. Serata storta al tiro da tre (0/4). 

Giordano Bortolani 7 Nel primo quarto tiene in piedi la squadra con 5 punti di fila. Tira con alte percentuali dal campo ed è presente nella lotta a rimbalzo. 

Henry Sims 7.5 Nei primi dieci minuti fa molta fatica a tenere Groselle e commette due falli. Dal secondo quarto alza decisamente il livello, diventando il principale terminal offensivo della squadra e chiudendo con 24 punti. 

Matteo Imbrò 6 Deve ancora trovare la forma giusta dopo i due mesi di stop. Stasera trova ritmo soprattutto nell’ultimo quarto, con la bomba del -1 e un paio di assist. 

Michal Sokolowski 5 Fa molta fatica ad attaccare il canestro come sa fare. Aradori lo contiene molto bene in difesa e lo batte spesso nelle situazioni di 1vs1.

Tomas Dimsa 4.5 È difficile vincere partite del genere se la tua principale arma offensiva non produce nulla. Due punti in 20 minuti di utilizzo, troppo poco. 

Matteo Chillo 5.5 Quando entra segna subito una tripla, dando l’impressione di poter graffiare. Cala alla distanza, pur mantenendo un buon senso della posizione sotto le plance. 

Aaron Jones 6.5 Menetti lo manda in campo quando si accorge delle difficoltà di Sims su Groselle nel primo quarto. La scelta paga perché riesce a portare più intensità in difesa, mantenendola nel corso della partita. 

Nicola Akele 6 Probabilmente, nel giorno del suo compleanno, sognava una prestazione migliore. Fatica fin da subito per problemi di falli, riesce però a riprendersi aumentando la fisicità sotto canestro (8 rimbalzi). Bella la schiacciata con cui posterizza Totè all’inizio dell’ultimo quarto.

Davide Casarin S.V. In campo 8 minuti, senza grossi acuti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TVB lotta ma crolla nell'ultimo quarto: la Fortitudo si impone al Paladozza

TrevisoToday è in caricamento