menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto del match

Una foto del match

Vittoria amarcord per il Treviso Basket: Palaverde sold-out e Fortitudo annichilita

L'attesa partita di serie A2 tra le eterne rivali finisce 75-63 per i veneti, spinti da un Palaverde gremito di 5344 spettatori. Straripanti le prove di Fantinelli e Moretti

TREVISO Il match tra De' Longhi Treviso Basket e Fortitudo Bologna ha confermato le aspettative della vigilia, rivelandosi un bello spettacolo di pallacanestro nonostante l'assenza dei tifosi ospiti. In un Palaverde formato sold out, ben 5344 spettatori, la TVB ha battuto la squadra emiliana con il risultato di 75-63. Per i trevigiani ottime le prove di Matteo Fantinelli (16 punti, 11 assist e 5 rimbalzi) Davide Moretti (20 punti e 3 assist) sempre più leader di questa squadra nonostante la giovane età. Alla Fortitudo non basta la grande prestazione di Knox (20 punti e 9 rimbalzi) e paga il nervosismo di Nazzareno Italiano, fischiatissimo dal pubblico di casa. La De' Longhi ritrova quindi la vittoria dopo la sconfitta di misura contro Forlì la scorsa giornata; unica nota negativa l'infortunio di Negri, uscito con un forte dolore alla spalla all'inizio della partita, che vede l'esordio di Poser in maglia De' Longhi nel finale.

 

CRONACA La De' Longhi schiera in quintetto Moretti, Fantinelli, DeCosey, Perry e Ancellotti, mentre il coach fortitudino Boniciolli risponde con Candi, Mancinelli, Raucci, Roberts e Knox. Il primo quarto è all'insegna dell'equilibrio e la tensione che da sempre alimenta questa sfida si fa sentire su tutti e due i fronti. Treviso parte bene grazie ad un Matteo Fantinelli in grande spolvero ma la Fortitudo risponde azione dopo azione grazie all'enfant prodige Leonardo Candi e Matteo Montano, che si dimostra una spina nel fianco come nella serie Playoff dello scorso anno. La prima frazione si chiude 24-22 in favore dei veneti che perdono però per il resto del match Matteo Negri a causa di un infortunio alla spallla. La partita prosegue in maniera vivace, Moretti sale di intensità con le sue incursioni che gli consentono di chiudere con 13 punti, 8/8 in lunetta, all'intervallo. Per la Fortitudo invece sono sempre Candi e l'americano Knox a rappresentare i pericoli maggiori, ma Treviso riesce a conservare una piccola marcia in più e va all'intervallo in vantaggio per 44-39 grazie al buzzer beater del neo entrato Dorde Malbasa.

Durante la pausa, il direttore sportivo della Fortitudo Davide Lamma ritorna ai nostri microfoni sul divieto di trasferta imposto ai tifosi bolognesi: " Penso che sia un gran peccato e che si potesse agire diversamente, perchè a pagare il conto di questa decisione è lo spettacolo. La mancanza del tifo avversario in un palazzetto così pieno si sente, è come se mancasse il tuo migliore amico alla festa di compleanno".

La terza frazione di gioco è quella decisiva e vede Treviso  piazzare un parziale di 5-0 grazie ad Ancellotti e DeCosey. Allo stesso tempo la Fortitudo inizia a sbagliare parecchio, 0/11 complessivo, ma soprattutto si spaventa davanti ad un Palaverde che funge da sesto uomo; la chiave è la solidità difensiva, incarnata in particolar modo da Ancellotti che è sempre ben posizionato in campo. Il divario si fa quindi sempre più importante, +18 dopo tre quarti, e l'ultima frazione rappresenta  una normale amminstrazione per la De' Longhi, che respinge gli ultimi e timidi tentativi bolognesi con una tripla di Saccaggi e un tap in di Ancellotti. La partita termina sul punteggio di 75-63 in favore della Tvb che ritrova la vittoria dopo la sconfitta con Forlì della settimana scorsa mentre la Fortitudo sarà chiamata a reagire fin dalla prossima giornata dopo questa sconfitta netta sia sul piano fisico che mentale. 

LE PAGELLE DEI PROTAGONISTI

Universo Treviso Basket 7.5

Jesse Perry 5.5 Unico insufficente della De' Longhi. Gioca una partita non all'altezza delle sue potenzialità su tutti e due i lati del      campo, specie quello offensivo. Rimandato

Davide Moretti 8 Ormai non fa più notizia, ma anche oggi risulta fondamentale con 20 punti e 3 assist. Sempre presente nei momenti decisivi, le chiavi della squadra sono in mano sua. Golden Boy

Dorde Malbasa 6 Nonostante giochi un solo minuto e mezzo si fa notare per un bel canestro allo scadere. Talismano

Matteo Fantinelli 8 Semplicemente di un altro livello, quando gioca in questo modo diventa impossibile per gli avversari contenerlo. Una doppia doppia da 16 punti e 11 assist che fa capire il perchè questo giocatore stia molto stretto alla categoria cadetta. MVP

Tommaso Rinaldi 6.5 Un po' più in sordina rispetto al solito ma il suo egregio contributo lo offre sempre. Stasera si trova in particolare sintonia con Fantinelli, d'altronde era difficile non esserlo. Veterano

Matteo Negri S.V Un grande augurio di pronta guarigione

Andrea Ancellotti 7 Grande partita, il suo apporto difensivo è troppo importante per non essere premiato. Colleziona la bellezza di 13 rimbalzi, di cui 6 offensivi, dominando sotto canestro. Un pizzico di rammarico per i facili tiri sbagliati, altrimenti sarebbe stata la partita perfetta. Caterpillar

Andrea Saccaggi 6 Viene limitato dai falli all'inizio, nel finale sale di intensità. Può fare di più. Work in progress

Quenton DeCosey 7 Ancora una volta un'ottima partita in casa. L'americano sembra sentirsi a suo agio davanti ad un pubblico che lo incita continuamente. Le sue giocate sono di personalità, deve migliorare il suo rapporto con la lunetta. Ice in my veins

Stefano Pillastrini 7 La sua squadra gioca bene e nella seconda metà di gara tramortisce nettamente gli avversari. La sensazione è che stia creando la giusta amalgama per ripetere i risultati della scorsa stagione. #portaciineuropa

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Attualità

«Perchè non è stata vaccinata anche mia moglie?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento