Giovedì, 16 Settembre 2021
Sport

Supercoppa, la NutriBullet Treviso giocherà le Final 8: piegata Napoli al Palaverde

I ragazzi di coach Menetti superano la compagine partenopea 81-74, chiudendo il girone C da imbattuti. L'avversario ai quarti di finale sarà l'Olimpia Milano

Ph.Credit: Gregolin

En plein. La NutriBullet Treviso ha superato anche Napoli (90-86), regalandosi il pass per la fase finale di Supercoppa. Prima di pensare all'Olimpia Milano, che sarà l'avversario dei quarti di finale, la truppa di Menetti si dovrà concentrare sui preliminari a eliminazione diretta della Basketball Champions League, in programma proprio al Palaverde a partire da lunedì prossimo. Il primo ostacolo verso la fase a gironi della competizione, organizzata dalla Fiba, sarà rappresentato dai London Lions. 

CRONACA Coach Menetti cambia quintetto rispetto alla gara con Brescia e schiera Russell, Bortolani, Sokolowski, Akele e Sims. Si parte subito su ritmi alti, Treviso trova punti dalla lunetta con Sokolowski e Sims (4/4) mentre Napoli piazza un mini break di 5-0 targato Mcduffie-Velicka. La NutriBullet va a +6 sfruttando il contro break di 5-0 propiziato da Bortolani e Sims, Napoli resta però ad un possesso di distanza grazie alle fiammate offensive di Mayo e Mcduffie. Akele si iscrive a referto punendo più volte la difesa di Napoli dal post, mentre per Napoli sono gli ex Parks e Uglietti a creare i pericoli offensivi maggiori. Il finale di primo quarto è contrassegnato da numerose distrazioni e palle perse, si va alla prima pausa con Napoli avanti 19-20. 

Treviso continua ad avere poca fluidità in attacco, Napoli si porta sul +5 (4-0) e Menetti è costretto al time-out. La reazione della NutriBullet è ottima: Dimsa e Chillo riportano la squadra a -1. Si tratta però solo di una fiammata, Napoli rimane offensivamente più brillante e piazza un parziale di 6-0. Russell si sblocca dall’arco, è la prima tripla di serata della NutriBullet. Marini va a bersaglio dalla lunga distanza, gli risponde immediatamente Sokolowski sempre dai 6.75. La schiacciata a due mani di Bortolani scalda il pubblico del Palaverde e chiude il secondo quarto: si va all’intervallo sul 37-35 per la Nutribullet (parziale 8-0). 

Elegar protagonista in questo avvio di secondo tempo: due schiacciate poderose per ridare a Napoli un possesso di vantaggio. Bortolani segna il primo canestro dal campo del terzo quarto trevigiano dopo ben 3 minuti, si rimane in una situazione di sostanziale equilibrio (41-41, 6:00). Le squadre si alternano alla guida del match, Treviso si sta affidando alle sue torri, Akele e Sims, mentre Napoli è Velicka dipendente. Faggian, prodotto del vivaio Tvb, e Casarin vanno a bersaglio dalla lunga distanza, a dieci minuti dalla fine i padroni di casa conducono 58-54.

Uglietti commette un ingenuo fallo su Casarin in fase di tiro, il play scuola Reyer ne approfitta per fare 3/3. Lo stesso Casarin cade l’azione seguente facendosi male al ginocchio, davvero sfortunata la NutriBullet sul versante infortuni. Treviso prende le redini del match grazie ai due canestri consecutivi di Tomas Dimsa: +8 e time-out obbligato di coach Sacripanti. Faggian serve un assist al bacio per Chillo, l’eurostep di Dimsa dà a Treviso un vantaggio in doppia cifra. L’antisportivo fischiato a Parks estromette definitivamente, sul piano mentale, Napoli dai giochi. I minuti finali sono di fatto garbage time, Treviso gioca con il cronometro e batte Napoli 81-74.

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Bortolani 14, Sims 14, Akele 12, Dimsa 11

GeVi Napoli: Mcduffie 17, Velicka 12, Parks 10, Elegar 8

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket 

DeWayne Russell 6 È bravo a mettere in ritmo i compagni, soprattutto nella prima metà di gara. Serata storta invece al tiro.

Leonardo Faggian 6.5 Il classe 2004 sfrutta al meglio l’occasione concessa da Menetti, rendendosi protagonista di giocate di personalità. Su tutte, la palla recuperata e il successivo dai e vai con Chillo nell’ultimo quarto.

Giordano Bortolani 7 Rispetto alla gara contro Brescia parte a marce più basse, cresce alla distanza e anche stasera si conferma top scorer con 14 punti. La bella schiacciata a ridosso dell’intervallo è lo specchio delle sue prestazioni in Supercoppa. 

Davide Casarin 6.5 Contribuisce a indirizzare la partita a cavallo tra il terzo e il quarto periodo con una tripla e un viaggio in lunetta. Si fa male al ginocchio e resta in panchina a scopo precauzionale.

Matteo Chillo 6 Partita simile a quella contro Brescia. Si smarca bene per ricevere i passaggi dei compagni sotto canestro e dà un onesto contributo nella lotta a rimbalzo.

Henry Sims 7.5 Era stato dominante all’andata, lo è anche al ritorno.  Doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi, il tutto con 4/6 al tiro e un 6/7 ai liberi. 

Michal Sokolowski 5.5 In sordina, un po’ come martedì scorso. Manca ancora, come è normale che sia, un po’ di ritmo nelle gambe.

Tomas Dimsa 5.5 Dopo tre quarti disastrosi, entra in partita negli ultimi 10 minuti. I suoi due canestri consecutivi a metà del quarto periodo hanno dato a Treviso il margine per chiudere la gara. Tante le cose su cui migliorare, a partire dalle palle perse (6). 

Aaron Jones 5 Completamente avulso dal match, non riesce mai a entrare in ritmo. Menetti lo lascia in panchina nelle fasi decisive. 

Nicola Akele 7 Prestazione di livello. Si rivela una delle principali armi offensive della squadra, soprattutto dal post basso, nei momenti di massima difficoltà dell’attacco trevigiano. 

Davide Poser S.V. 

MVP di TrevisoToday: Henry Sims 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supercoppa, la NutriBullet Treviso giocherà le Final 8: piegata Napoli al Palaverde

TrevisoToday è in caricamento