rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Sport

Champions League, la NutriBullet vola alle Sweet 16: espugnato il Pireo

I ragazzi di coach Menetti superano il Lavrio 78-90 e chiudono la serie 2-0, qualificandosi alle Sweet 16. Matteo Imbrò, 19 punti, e Aaron Jones, doppia doppia, trascinatori

Dopo la pesante sconfitta di domenica scorsa contro la Virtus Bologna, stasera la NutriBullet Treviso si giocava, contro i greci del Lavrio Megabolt, il primo grande obiettivo di stagione: la qualificazione alle Sweet 16 di Champions League. Seppur priva di Sokolowski e Sims, quest’ultimo fermato last minute dal Covid, la truppa di Menetti si è regalata una grande serata, espugnando 78-90 lo storico Pireo, dove il Lavrio non aveva ancora perso in Europa. Fin dalla palla a due si è vista una squadra diversa rispetto al campionato che, non a caso, ha chiuso il primo quarto con il 50% dall’arco e ben 14 rimbalzi, di cui 5 offensivi. Nonostante il Lavrio abbia alzato i giri del motore offensivo nel secondo e terzo quarto, Imbrò e compagni non si sono disuniti, alternando la difesa a zona e quella a uomo. Dal punto di vista offensivo, sono stati Imbrò, 19 punti (massimo stagionale), e Russell, 18 punti, a trascinare TVB verso la vittoria. Tuttavia, una menzione speciale non può che andare ad Aaron Jones. Il pivot americano, tra i peggiori in campo a Bologna, non ha fatto sentire la mancanza di Sims, chiudendo con una doppia doppia da 12 punti e 11 rimbalzi. Treviso accede così al Gruppo J delle Sweet 16, in cui incontrerà Baxi Manresa, Tofas Bursa e Darussafaka.  Si comincia il 25 gennaio in trasferta contro il Baxi.

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Imbrò, Dimsa, Akele e Jones. Si inizia subito su alti ritmi offensivi: Treviso parte 5-2 grazie al jumper di Jones e la tripla di Sims. Il Lavrio piazza un 7-0 di parziale, propiziato dalle triple di Geromichalos e Williams, trovando il primo vantaggio di serata. La risposta di Treviso non si fa attendere: contro break (5-0) della ditta Imbrò e Russell per la parità (10-10; 4:41). Imbrò e Russell vanno a bersaglio dalla lunga distanza: TVB sta tirando molto bene dall’arco (4/7; 57%). Nel finale di quarto Jones fa valere la sua fisicità sotto canestro: 4 punti in fila nel pitturato (7-0 TVB). Sempre Jones segna in alley-oop l’ultimo canestro del primo periodo: 14-22 Treviso.

Il Lavrio appare più brillante nell’avvio del secondo periodo rispetto a TVB, che fa intravedere qualche amnesia difensiva. Chillo segna dal post, ma sul versante opposto il Lavrio piazza un break di 6-0 che costringe Menetti al time-out. Russell spezza il digiuno offensivo degli ospiti dalla media, in generale entrambe le squadre stanno segnando poco. La NutriBullet sfrutta il bonus del Lavrio per aggiungere un paio di possessi di vantaggio dalla lunetta, anche se il tap-in di Muratos mantiene i padroni di casa a contatto. Jones schiaccia la palla per Bortolani, che appoggia due punti comodi: TVB allunga a +8. Geromichalos conferma la sua mano morbida dalla lunga distanza, Bortolani gli risponde prontamente. Si va all’intervallo sul 32-39 per gli ospiti.

Sanders avvicina il Lavrio dall’arco, ma Imbrò, Russell e Dimsa firmano il break di 7-0 (9-3 complessivo) che manda TVB a +13 e costringe coach Serelis al time-out. Sanders spezza il parziale degli ospiti dalla lunga distanza, sul lato opposto gli arbitri fischiano un antisportivo a Williams che Treviso sfrutta bene (4-0). L’appoggio di Akele al tabellone vale il massimo vantaggio trevigiano (+14), il Lavrio rimane però aggrappato alla partita grazie alle fiammate di Sanders e Geromichalos. I padroni di casa si riavvicinano con un 8-0 di parziale, mentre Treviso litiga con il ferro. Dimsa segna il buzzer beater che chiude il terzo periodo: NutriBullet avanti 55-62 a dieci minuti dalla fine.

Imbrò va a bersaglio da tre punti, Treviso nuovamente con un vantaggio in doppia cifra. Mouratos replica al capitano della NutriBullet, Russell brucia la difesa del Lavrio in penetrazione: TVB sempre in controllo. Imbrò tocca il massimo stagionale (17) con l’ennesima tripla della sua serata, Russell firma il +13 in contropiede (break 5-0): Treviso ha in mano la partita. Gli ultimi disperati tentativi di rimonta dei greci sono vani, la NutriBullet sbanca il Pireo 78-90 e si qualifica alle Sweet 16 con merito.

MARCATORI

Lavrio Megabolt: Geromichalos 18, Mouratos 18, Sanders 13, Aminu 10

NutriBullet Treviso Basket: Imbrò 19, Russell 18, Dimsa 18, Akele 13

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket:

DeWayne Russell 7.5 Era stato uno dei migliori in gara 1, non fa eccezione questa sera. Presenta un conto salato alla difesa del Lavrio ogni volta in cui penetra in area, portando a casa due punti o un viaggio in lunetta. Il lob che alza per Jones è il riflesso delle sue ottime letture offensive.

Matteo Imbrò 8 Una delle sue migliori prestazioni in maglia TVB, tenendo in considerazione la posta in palio della partita. Fino ad ora, in Champions aveva tirato con un 3/16 complessivo dall’arco, stasera fa 5/11. Leader offensivo, mette in ritmo i compagni con efficacia e sfiora pure la doppia doppia (9 rimbalzi). Serata pressoché perfetta, ad eccezione di alcune palle perse.

Tomas Dimsa 7 Si riscatta dopo la brutta gara di domenica, confermando il feeling con la competizione europea FIBA. Dei tanti tiri realizzati, è importante soprattutto il buzzer beater nel terzo quarto, visto il momento di difficoltà offensiva in cui si trovava TVB. Da rivedere, tuttavia, la gestione frettolosa di alcuni possessi.

Giordano Bortolani 5.5 Vista la serata di grazia di Imbrò vede il parquet meno del solito (11 minuti), in alcune situazioni offensive è troppo soft.

Matteo Chillo 6 Gioca da back-up di Jones e non sfigura, contenendo Aminu discretamente. Segna un paio di canestri che sono frutto del suo buon posizionamento nel pitturato.

Aaron Jones 7.5 A Bologna era stato tra i peggiori in campo e stasera era sotto la lente d’ingrandimento, a maggior ragione con l’assenza di Sims. La sua risposta è stata impeccabile. Ha chiuso la gara con una doppia doppia da 12 punti e 11 rimbalzi, che racchiude molto bene la grande energia fisica messa sotto canestro. Tocca l’apice offensivo nel primo quarto, quando segna 6 punti consecutivi.

Nicola Akele 7 Non aveva un compito semplice, visto che era accoppiato difensivamente su Geromichalos. Tira con ottime percentuali dal campo (71%), tornando a incidere concretamente dal punto di vista offensivo dopo l’infortunio.

Mikk Jurkatamm S.V. In campo 6 minuti nell’arco di tutta la partita, sostanzialmente per far rifiatare Imbrò.

MVP di TrevisoToday: Matteo Imbrò

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions League, la NutriBullet vola alle Sweet 16: espugnato il Pireo

TrevisoToday è in caricamento