Sport

Champions League, Treviso avanza al secondo turno dei preliminari: domati nettamente i London Lions

La NutriBullet travolge la formazione inglese 89-62 e sfiderà i Bakken Bears, campioni di Danimarca, nel secondo turno dei Qualification Round. Henry Sims top scorer con 16 punti

Buona la prima. Non poteva esserci miglior esordio in Europa per la NutriBullet Treviso Basket, che davanti ai quasi mille spettatori del Palaverde ha travolto i London Lions 89-62. Il divario tra i due roster è stato evidente fin dai minuti iniziali. Treviso ha sempre condotto con un vantaggio in doppia cifra, sfruttando le ottime percentuali al tiro e le numerose falle difensive dei Lions. Coach Menetti ha avuto l'occasione di dare minuti a tutta la squadra, facendo rifiatare i suoi role player in vista dell'impegno di mercoledì prossimo contro i Bakken Bears. In palio c'è l'accesso alla finale del gruppo B dei Qualification Round, non si può sbagliare. 

CRONACA Menetti schiera Russell, Bortolani, Dimsa, Akele e Sims, mentre il quintetto della formazione inglese è composto da Williams-Washburn, Kelley, Williams, Teague e Majauskas. Partono meglio i padroni di casa: mini break di 5-0 realizzato da Sims e Russell. I Lions entrano in partita sfruttando le fiammate di Kelley e Williams, ci pensano però Bortolani e Akele a mantenere inalterati i due possessi di vantaggio di TVB (14-9; 4:30). Sims è il più ispirato della NutriBullet, i suoi tagli sulla linea di fondo si stanno rivelando difficili da arginare per la difesa londinese. Bortolani va a bersaglio dalla lunga distanza, coach Macaulay è costretto al time-out. Il canestro fortunoso di Chillo chiude il primo quarto: la NutriBullet conduce 23-12

La tripla di Reese inaugura il secondo quarto, Treviso piazza un parziale di 6-0 ed è saldamente in controllo del match (31-17; 7:44). I London Lions interrompono il ritmo dell’attacco trevigiano con un contro break (6-0), il vantaggio dei padroni di casa si è dimezzato in pochi minuti e ciò porta Menetti a chiamare time-out. Sims completa un bel coast to coast appoggiando due punti al vetro, Bortolani schiaccia in contropiede: Treviso esce bene dal time-out e si riprende l’inerzia del match. Sims show nel finale di quarto: 5 punti consecutivi che lo fanno andare in doppia cifra (13 punti).  Si va all’intervallo sul 42-27 per Treviso. 

Sims riprende da dove aveva lasciato: gioco da tre punti dopo un bel rimbalzo offensivo. Reems e Kelley tengono vivo l’attacco dei Lions, ciò non impedisce a Treviso di scappare sulle ali delle giocate di Russell e Sokolowski (51-32; 6:55). Cugini segna dalla lunga distanza per ben tre volte di fila: ossigeno puro per i London Lions, che restano aggrappati alla partita. All’uscita dal time-out di coach Menetti, Dimsa e Bortolani vanno a bersaglio dall’arco e ridanno a Treviso il pieno controllo del match. I Lions piazzano un mini break (5-0) grazie all’ennesima tripla di Cugini e al jumper di Reese, Sokolowski va a bersaglio sulla sirena e consente alla NutriBullet di chiudere il terzo quarto avanti 64-46.

L’inizio dell’ultimo periodo certifica il dominio dei padroni di casa: Chillo si prende la scena con 5 punti in due minuti e manda la NutriBullet a +25. L’ultimo ad arrendersi per i Lions è il solito Lorenzo Cugini, che continua la sua serata perfetta da oltre l’arco (5/5). La seconda metà di quarto è puro garbage time, i padroni di casa dilagano e vincono 89-62.

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Sims 16, Bortolani 13, Dimsa 12, Sokolowski 11

London Lions: Cugini 19, Reese 12, Williams-Washburn 8, Kelley 6

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket

DeWayne Russell 7 Sfida spesso in 1vs1 Williams-Washburn, lasciandolo sul posto. Le sue iniziative personali portano punti in penetrazione oppure degli ottimi scarichi per i compagni. 

Giordano Bortolani 7 Conferma il trend di crescita che si era visto nel girone di Supercoppa. Una sicurezza da oltre l’arco, anche stasera fa divertire il pubblico del Palaverde con una schiacciata in contropiede in cui dimostra tutta la sua esplosività. 

Davide Casarin 5.5 Un paio di buone difese, ma anche alcune forzature al tiro. In sordina.

Henry Sims 7.5 Domina in lungo e in largo sotto canestro, semplicemente di un altro livello rispetto al frontcourt degli inglesi. 

Michal Sokolowski 7 Netto passo in avanti rispetto alle scorse uscite, in certi tratti di gara si è intravisto il Sokolowski della scorsa stagione.

Matteo Chillo 6.5 Sta ben performando nel ruolo di back up di Sims. Partita senza sbavature e con ottime scelte di tiro.

Tomas Dimsa 6.5 Prima metà di gara anonima, nella seconda si sblocca e contribuisce a chiudere la partita. 

Aaron Jones 5.5 Non ha mostrato particolare brillantezza, al di là della fase finale di garbage time. 

Nicola Akele 6.5 Buona fisicità e aggressività a rimbalzo, anche se fatica a trovare il feeling con il canestro.

Leonardo Faggian S.V.

Davide Poser S.V.

MVP di TrevisoToday: Henry Sims

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions League, Treviso avanza al secondo turno dei preliminari: domati nettamente i London Lions

TrevisoToday è in caricamento