rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Sport

Non c’è storia al Mediolanum Forum: l’Olimpia Milano travolge TVB

I padroni di casa chiudono la pratica già nel primo tempo e regolano 85-55 i ragazzi di coach Menetti. Quarta sconfitta in campionato per TVB

Alla vigilia, si pensava che Milano potesse accusare la stanchezza dell’impegnativa tournée di Eurolega in Russia e concedere un’opportunità alla NutriBullet Treviso. Si è trattato di un’illusione, dato che l’Olimpia ha travolto la compagine trevigiana 85-55, scappando via già dopo 5 minuti di gioco con un break di 9-0. A fare la differenza, nel primo tempo, le percentuali irreali al tiro di Milano (45% da 2; 70% da 3) e quelle disastrose di Treviso (25% da 2; 27 % da 3) forzate dalla devastante intensità difensiva meneghina. Nel terzo quarto TVB ha provato a rientrare in partita con un bel 5/8 complessivo dal campo, prima di subire un 16-0 a cavallo tra gli ultimi due periodi. Semplicemente troppo netto il divario tra i due roster. Treviso adesso può sfruttare la pausa nazionali per recuperare le energie spese in questa prima parte di stagione, che resta comunque molto positiva. 

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Bortolani, Dimsa, Akele e Sims, Messina sceglie invece Hall, Daniels, Shields, Ricci e Tarczewski. Mani fredde da una parte e dall’altra in questo avvio: dopo 3 minuti il solo canestro dal campo è di Shields. Russell sblocca la NutriBullet, Dimsa realizza la tripla che vale il primo vantaggio di serata per gli ospiti. Milano prova subito la fuga e piazza un parziale di 9-0, Imbrò va a bersaglio dalla lunga distanza e interrompe il break dell’Olimpia. Datome segna due tiri dei suoi, Menetti opta per il time-out. La pausa non porta gli effetti sperati, Milano chiude il primo quarto avanti 24-12 (7-0 Olimpia).

Shields spara una tripla impossibile sullo scadere dei 24, dall’altro lato Treviso perde palla. Melli commette antisportivo su Russell, si rimane sul +15 Milano dopo la penetrazione di Grant (29-14; 7:00). Treviso cerca di rimettersi in partita con il 4-0 realizzato da Russell e Jones, adesso a chiamare time-out è Messina. L’uscita dalla pausa dei padroni di casa è ottima: contro break di 6-0 con triple di Daniels e Shields. Treviso torna a segnare dall’arco con Bortolani, Hall replica l’azione seguente portando a 6 le triple segnate dall’Olimpia su 9 tentativi. Arriva, nel finale di quarto, l’ennesima bomba di Milano, Treviso al momento non ha risposte per fermare il flow milanese. Si va all’intervallo sul 43-25 per l’Olimpia.

Milano riprende da dove aveva lasciato: gioco da tre punti di Shields. Russell fa 2/3 ai liberi, Dimsa spara da tre: 5-0 Treviso. Ricci va a bersaglio dalla lunga distanza, Bortolani lo segue a ruota: l’inerzia della partita non cambia, Milano è saldamente in controllo. Sims realizza 5 punti in fila, l’exploit dell’ex Effe manda su tutte le furie Messina che chiama time-out. Dopo due minuti senza segnare, Milano si sblocca con Melli dall’arco. Melli schiaccia in contropiede, Milano nuovamente a +16 e time-out obbligato di Menetti. L’Olimpia allunga ulteriormente dalla lunetta, a dieci minuti dalla fine i padroni di casa conducono 64-42.

Il parziale aperto dell’Olimpia è di 16-0, mentre Treviso non segna da 5 minuti. Ormai, sul +28 dei padroni di casa, la sorte del match è ampiamente decisa. Sims va a bersaglio dalla lunga distanza e dà ossigeno a TVB, che vuole evitare quantomeno il -30. Nel garbage time, però, Milano dilaga e vince 85-55. 

MARCATORI

A|X Armani Exchange Milano: Shields 15, Ricci 13, Datome 11, Hall 9

NutriBullet Treviso Basket: Sims 16, Russell 14, Jones 7, Bortolani 6

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket

DeWayne Russell 5.5 Hall e Grant sfruttano con successo la stazza fisica per metterlo in difficoltà difensivamente. Si guadagna parecchi viaggi in lunetta (8/9) grazie alla sua velocità in penetrazione.

Giordano Bortolani 5 Parecchie forzature al tiro, ha voglia di lasciare il segno ma la difesa di Milano lo cancella. 

Henry Sims 6.5 I due falli commessi nei minuti iniziali del primo quarto lo relegano in panchina. Al suo rientro in campo riesce progressivamente ad inserirsi nelle trame della partita, salendo di tono anche dal punto di vista fisico in marcatura su Tarczewski. Perfetto dalla lunetta (6/6), chiude con una doppia doppia di 16 punti e 11 rimbalzi. 

Matteo Imbrò 5 Entra molto bene nel match, segnando subito una tripla e servendo un bell’assist per Jones. Peccato che tutto si esaurisca a questo frangente, dato che poi perde completamente il passo del ritmo partita imposto da Milano.

Aaron Jones 6 Buon impatto sotto canestro, anche se il suo collega Melli viaggia semplicemente su altri binari. Bella stoppata su Hines, cosa che raramente si vede.

Tomas Dimsa 5 Si accede in un paio di occasioni da oltre l’arco, salvo poi sparire. Sono proprio i giocatori del suo livello a dover fare di più in partite contro avversari del calibro di Milano.

Davide Casarin 4 Messo in campo per far salire l’intensità difensiva, accade l’esatto contrario. Le poche volte in cui lo si nota sul parquet è per una serie di palle perse.

Nicola Akele 4 Perde nettamente il duello offensivo e a rimbalzo con Ricci, in generale non riesce a far valere la sua presenza nel pitturato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non c’è storia al Mediolanum Forum: l’Olimpia Milano travolge TVB

TrevisoToday è in caricamento