rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sport

I rimbalzi offensivi e le palle perse condannano TVB: Pesaro sbanca il Palaverde con merito

La Carpegna si impone 63-73 e conquista la terza vittoria consecutiva. Treviso viene punita dalle 17 palle perse e dal dominio a rimbalzo degli ospiti

La Carpegna Prosciutto Pesaro vince 63-73 al Palaverde e impone un brusco stop al ruolino di marcia della NutriBullet Treviso, che alla vigilia del match coltivava il desiderio di fare un ulteriore passo verso la qualificazione alle Final 8 di Coppa Italia. Per i ragazzi di coach Menetti, la partita è stata complicata fin dalla palla a due. Infatti, Pesaro ha condotto con merito sfruttando il dominio a rimbalzo offensivo, che era una delle chiavi tattiche della gara, e le palle perse di TVB (ben 17 totali). Nella seconda metà del terzo quarto, Treviso ha provato a rientrare in partita avvantaggiandosi del ritmo propiziato dall'antisportivo subito da Dimsa (7-0), salvo poi avere un decisivo crollo di energie nell'ultima frazione. Per Pesaro, guidata dai 18 punti di Zanotti e dai 12 dell'ex Davide Moretti, è la terza vittoria consecutiva. 

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Bortolani, Dimsa, Akele e Sims. Parte meglio Pesaro con un mini break di 4-0, Treviso si sblocca con il canestro in penetrazione di Dimsa. La Carpegna è più attiva di TVB sulle palle vaganti a rimbalzo, i padroni di casa restano comunque in scia sfruttando i 5 punti consecutivi di Akele. Menetti non è soddisfatto dell’approccio dei suoi e chiama time-out, all’uscita dalla pausa però Pesaro piazza un 8-0 di parziale con la ditta Moretti-Jones. Sims sta cominciando a salire di livello dal punto di vista offensivo, ma TVB continua a perdere troppi possessi (già 6). Dopo i primi dieci minuti, Pesaro è avanti con merito 17-26.

Il secondo quarto si apre sulla falsariga del primo, con Pesaro in pieno controllo. Le due triple consecutive di Zanotti valgono la doppia cifra di vantaggio per gli ospiti (+12). Il dominio sotto canestro della Carpegna è pressoché totale, Menetti è costretto a chiamare time-out dopo il +15 firmato da Camara. Dimsa esce bene dai blocchi e va a bersaglio dalla lunga distanza, il lituano si ripete sempre da oltre l’arco e porta TVB a -10. All’uscita dal time-out di coach Banchi, continuano ad abbassarsi le percentuali al tiro di Pesaro. Sokolowski si sblocca dalla lunga distanza e Tambone replica dall’altro lato, si va all’intervallo sul 32-43 per Pesaro.

Jones inaugura il terzo quarto con 5 punti consecutivi, non certo l’inizio di secondo tempo che coach Menetti si aspettava. Dimsa prova a scuotere i suoi con un canestro da sotto, Akele lo segue a ruota: mini break di TVB (4-0). La NutriBullet perde l’ennesimo pallone (13) ma sfrutta l’antisportivo fischiato a Jones e la bomba di Akele per riportarsi sotto la doppia cifra di svantaggio (-8). Dimsa fa 2/2 ai liberi e allunga il parziale trevigiano (7-0), ora l’inerzia del match è nelle mani dei padroni di casa. Le squadre vanno spesso in lunetta nel finale del terzo periodo, a dieci minuti dalla fine Pesaro conduce 51-55 ma TVB è ufficialmente rientrata in partita.

Lamb attacca il ferro e segna il primo canestro dell’ultimo quarto, Menetti ferma subito la partita per evitare che Pesaro prenda nuovamente ritmo. Lamb va a bersaglio dalla lunga distanza (6 punti in fila), con questo break di 6-0 Pesaro torna ad avere un vantaggio solido (+10). Gli arbitri fischiano un fallo antisportivo a Lamb, come nel terzo quarto TVB sfrutta l’occasione per infilare un altro parziale (4-0) che la riporta a contatto. Aaron Jones sbaglia dei liberi importanti, Treviso ha un po’ la frenesia della rimonta ma il risultato è un’altra palla persa. Zanotti segna su rimbalzo offensivo, Pesaro va a +7 e mette le mani sulla partita. Treviso stacca la spina negli ultimi due minuti, gli ospiti allungano e vincono 63-73.

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Akele 16, Sims 13, Dimsa 12, Sokolowski 9

Carpegna Prosciutto Pesaro: Zanotti 18, Lamb 13, Moretti 12, Jones 11

PAGELLE

NutriBullet Treviso Basket:

DeWayne Russell 4 Commette due falli all’inizio del primo quarto, spende il terzo in avvio del secondo periodo. Di fatto, si estromette dalla partita da solo senza riuscire a rientrarci.

Giordano Bortolani 4 Parte in quintetto e gioca la sua peggior partita da quando è a Treviso. 0/4 dal campo e due palle perse in 19 minuti di utilizzo.

Matteo Imbrò 5 Non dà la scossa che di solito riesce a dare in qualità di sesto uomo, perde alcuni possessi e non ha gran fortuna al tiro. Assistman di serata (5).

Davide Casarin 6.5 Il più positivo assieme ad Akele, porta grinta e punti dalla panchina.

Henry Sims 5.5 La doppia doppia da 13 punti e 11 rimbalzi potrebbe ingannare, ma la sua è una serata complicata. Se offensivamente non sfigura, dal punto di vista difensivo perde nettamente il duello contro il suo collega Tyrique Jones.

Michal Sokolowski 6 La maschera continua a creargli problemi di visibilità e lo si vede dalle scarse percentuali al tiro e in lunetta. Nel terzo quarto, però, dà una mano dal punto di vista difensivo e nell’ultimo periodo guadagna un antisportivo d’astuzia che propizia l’ultimo tentativo di rimonta trevigiano.

Tomas Dimsa 6 È colui che cerca di dare la scossa dal punto di vista offensivo, ma risulta anche spesso in ritardo o fuori posizione in alcune situazioni difensive. Nel complesso una partita senza infamia né lode.

Aaron Jones 5.5 Si presenta con una stoppata su Moretti, lasciando presagire un’altra serata all’insegna della fisicità sotto le plance. Si tratta di un’illusione, in quanto il calo della squadra nel secondo quarto coinvolge anche lui.

Nicola Akele 6.5 Inizia in modo straripante con 5 punti consecutivi. Subisce la fisicità di Zanotti e Demetrio a cavallo tra primo e secondo quarto, per poi ritornare protagonista nel parziale da 19-5 di TVB nel terzo periodo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rimbalzi offensivi e le palle perse condannano TVB: Pesaro sbanca il Palaverde con merito

TrevisoToday è in caricamento