rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Sport

Seconda sconfitta consecutiva per la De' Longhi: Ravenna passa al Palaverde

Gli ospiti vincono con merito grazie alla grande intensità messa in campo nella seconda parte di gara. I ragazzi di Pillastrini escono tra i fischi del pubblico

TREVISO Si ritorna al Palaverde per la dodicesima giornata di Serie A2, la De’ Longhi ospita l’ambiziosa OraSì Ravenna. Nessuno si aspetta una partita facile, Ravenna ha un nucleo di italiani molto importante, Giacchetti e Montano in particolare, e l’anno scorso ha raggiunto le semifinali playoffs. Treviso ha però un solo risultato a disposizione: la vittoria. Contro i pronostici iniziali, Ravenna ha vinto facilmente al Palaverde con il punteggio di 66-73. Grande prestazione di Giacchetti, 16 pt, che ha portato la partita sui binari di Ravenna. Per Treviso arriva la seconda sconfitta di fila, a preoccupare soprattutto la tenuta mentale della squadra che è completamente venuta meno nella seconda parte di gara. A fare la differenza è stato soprattutto il tiro da tre, Ravenna ha tirato con un buon 47% mentre Treviso con un pessimo 5/21 (24%). 

CRONACA Pillastrini parte con Fantinelli, Musso, Negri, Antonutti e Brown, mentre lo starting five di Ravenna è composto da Giacchetti, Montano, Rice, Masciadri e Grant. Rice dà il via alle danze con un canestro dall’arco, Treviso litiga con il ferro ma si sblocca con il passare dei minuti grazie ad Antonutti e Brown (9-5 Treviso; 5:00 da giocare). Giacchetti, molto vicino alla TVB in estate, sale in cattedra con 5 punti consecutivi, ci pensa poi Rice con la seconda tripla personale a impattare il risultato (11-11). Il neo-acquisto Lombardi subentra al posto di Antonutti e fa il suo esordio al Palaverde. Antonutti segna con il fallo al termine di un bel movimento in post, Montano però risponde subito con una tripla. Il primo quarto termina 17-18 in favore di Ravenna. Sabatini si sblocca contro la sua ex squadra, Imbrò lo imita e segna da tre, Treviso è avanti 25-20 (7:48) Ravenna non si scoraggia e dalla lunetta ricuce subito lo svantaggio, tant’è che Pillastrini chiama un time-out preventivo. Il parziale di Ravenna è di 7-0 dopo il libero di rice, curioso che sia arrivato interamente dalla lunetta. Treviso interrompe il break con Fantinelli, poi Imbrò fa 1/2 ai liberi (28-29 Ravenna; 3:30 da giocare). Nel finale di quarto Fantinelli incanta il pubblico con uno dei suoi classici coast to coast, a beneficiarne è Negri che appoggia al ferro. Il primo tempo termina 35-34 per la De’ Longhi, squadre molto prudenti per ora.

Ravenna inizia fortissimo il terzo quarto: due triple consecutive siglate da Giacchetti e Masciadri. Negri fa 2/2 dalla lunetta, ma Ravenna è decisamente più ispirata e va a +5 dopo il canestro di Montano allo scadere dei 24. Antonutti cerca di dare la scossa e segna da tre, ma in generale il gioco di Treviso è prevedibile. Giacchetti è incontenibile e segna un fade-away di rara bellezza, John Brown tenta di tornare in partita e segna quattro punti in fila. Il match è in una fase di stallo, entrambe le difese sono penetrabili con facilità, ma Ravenna per ora ne ha di più ed è avanti di 4 (48-52; 2:42). Ravenna piazza l’ennesimo parziale costruito su vere e proprie autostrade lasciate dalla difesa trevigiana, Pillastrini è furibondo e chiama giustamente time-out. Il pubblico prova a spronare la squadra, ma la situazione è preoccupante perché in attaco Treviso non produce quasi nulla.

Il terzo quarto termina e Ravenna è avanti meritatamente 51-59, alla De’ Longhi serve una scossa sia emotiva che tattica. Inizia l’ultima frazione di gioco ma non cambia assolutamente nulla, anzi, Ravenna dilaga e va a +13, per Treviso è notte fonda. Pillastrini chiama time-out, ma i minuti passano e la partita va sempre più verso i binari di Ravenna. Treviso tenta un timido recupero e va a -9 con Brown che appoggia facile al ferro, coach Manetti chiama time-out per focalizzare i suoi in vista del rush finale. Antonutti vola in contropiede e segna il canestro del -7 , ormai però è tardi e gli ospiti sigillano il risultato finale con Giacchetti. La partita finisce 66-73 in favore di Ravenna, bruttissima serata per i ragazzi di Pillastrini che escono dal campo tra i fischi dei propri tifosi.

MARCATORI

Treviso: Brown 15, Fantinelli 13, Antonutti 12, Negri 9

Ravenna: Giacchetti 16, Montano 15, Rice 12, Chiumenti 9

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

John Brown 6 Ha dei momenti in cui attacca all'impazzata e questo non può che portare a palle perse. Il suo contributo in termine di punti lo dà, ma a rimbalzo oggi doveva fare decisamente meglio. 

Gherardo Sabatini 5 Male, non appare mai in controllo della situazione.

Lorenzo De Zardo S.V.

Bernando Musso 5 Combina poco o nulla,  un'altra prestazione negativa dopo quella di Udine.

Michele Antonutti 6 Meno brillante del solito, ma in certi tiri è anche sfortunato, con il pallone che entra ed esce dal ferro.

Matteo Imbrò 5 Prestazione anonima

Matteo Fantinelli 6.5 Il capitano è uno dei pochi a salvarsi questa sera, va abbastanza vicino alla doppia doppia e si sbatte in difesa recuperando ben quattro palloni. Purtroppo non è bastato.

Matteo Negri 6 Due palle perse sanguinose, in attacco però offre un discreto contributo. Sporca le sue percentuali ai liberi con quell'1/4 iniziale.

Eric Lombardi 5 Totalemente nullo in attacco a parte la tripla iniziale. Lui però è quello che ha più scusanti, era il suo esordio al Palaverde quest'oggi e ricordiamo che è fermo da quasi un anno. Tuttavia, con gli infortuni di Barbante e Bruttini, c'è bisogno che entri nelle rotazioni fisso dando un contributo costante, altrimenti sotto canestro è veramente ardua.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seconda sconfitta consecutiva per la De' Longhi: Ravenna passa al Palaverde

TrevisoToday è in caricamento