rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Sport

Nessun passo falso per il Treviso Basket: superato l'esame Recanati

L'undicesima giornata di ritorno di Serie A2 termina 75-62 in favore della TVB, che trova la seconda vittoria consecutiva e resta prima in classifica. Prova strepitosa di Perry

TREVISO Il match tra De' Longhi Treviso Basket e Basket Recanati, fanalino di coda del girone Est di Serie A2, nascondeva molte insidie. I veneti non potevano concedersi passi falsi in vista della volata finale prima dell'inizio dei Playoffs, mentre Recanati cercava disperatamente di risalire dai bassifondi della classifica per evitare la retrocessione diretta. Con il punteggio di 75-62, la TVB ha superato i marchigiani. Grande prova di Perry, 14 pt e 8 rimbalzi, mentre a Recanati non basta Rush, 14 pt. I biancazzuri ottengono quindi la seconda vitttoria consecutiva e rimangono in testa alla classifica insieme alla Virtus Bologna.

CRONACA La De' Longhi schiera in quintetto Moretti, Fantinelli, Perl, Perry e Ancellotti, mentre Recanati risponde con Bolpin, Bader, Rush, Marini e Spizzichini. Entrambe le squadre approcciano il match in sordina, con molti errori soprattutto dalla lunetta (Moretti 0/2; Fantinelli 1/2). I canestri su azione per la De' Longhi vengono firmati da Perl e dal solito Jesse Perry, mentre Recanati va a referto con le bombe di Bolpin e Spizzichini. Dopo sette minuti di gioco, il punteggio è di 10-8 in favore della TVB grazie al canestro allo scadere dei 24 di Perl, tuttavia, i marchigiani rispondono immediatamente con la tripla di Federico Loschi,  classe 1990 e prodotto del vivaio Benetton. Il finale di quarto è entusiasmante, Recanati segna da tre con Rush ma la TVB reagisce prontamente con delle giocate di qualità che portano all'alzata di Fantinelli per Perry e a quattro punti consecutivi del "talismano" Malbasa. La prima frazione termina con la De' Loghi in vantaggio 17-14, si prospetta una bella serata di sport. Il primo canestro del secondo quarto lo segna Recanati con il suo capitano Attilio Pierini che ristabilisce la parità, dall'altro lato Fantinelli manda a bersaglio la prima tripla della sua serata riportando la De' Longhi a +3. Il match subisce un'improvvisa fiammata, una serie di decisioni arbitrali dubbie innervosiscono il pubblico del Palaverde e i giocatori della TVB che subiscono un parziale di 10-0 da Recanati e vanno sotto di sette lunghezze (20-27). I veneti provano a reagire, Malbasa recupera un pallone incredibile e lancia Perry verso una "monster dunk", Moretti realizza un tiro dalla media e poi serve l'Alley Oop per Ancellotti, infine Perry completa la rimonta in "Tap In" e riporta la De' Longhi avanti 29-28. Moretti fa 1/2 dalla lunetta, Perl realizza l'ultimo canestro del primo tempo, si va all'intervallo con la TVB in vantaggio 32-28.

Il secondo tempo si apre con la tripla di Davide Moretti, seguita poco dopo da quella di Fantinelli. Grazie a questi due canestri e all'azione ben riuscita in post basso da parte di La Torre, la De' Longhi inizia a prendere il largo su Recanati, sempre più nervosa e imprecisa. Il capitano avversario Attilio Pierini prova a rimettere in carreggiata la sua squadra con la tripla del meno sette, ma la TVB è in pieno ritmo e balza subito a +12 grazie al parziale firmato Perl-La Torre. Quest'ultimo ci prende gusto e segna subito un'altra tripla, accompagnata dai quattro punti in fila di un sempre più ispirato Jesse Perry. Il terzo quarto termina 56-40 in favore della De' Longhi, la quale dovrà gestire bene il vantaggio nell'ultimo quarto. Recanati approccia però l'ultima frazione in maniera forte, portando a termine un parziale di 8-0 che le consente di dimezzare lo svantaggio. Nonostante il clamoroso black out, Treviso conduce ancora di otto lunghezze e grazie al gioco da tre punti di Moretti ritrova il vantaggio a doppia cifra e la coesione persa dopo il terzo quarto. L'inerzia torna ad essere quella delle prime tre frazioni, con la De' Longhi saldamente avanti di quindici lunghezze, mentre Recanati perde quel lampo di perfezione ed esce definitivamente dalla partita. I veneti vincono dunque 75-62 trovando la seconda vittoria consecutiva e restando primi in classifica assieme alla Virtus Bologna.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket Moretti 19Perry 14, Fantinelli 11, La Torre 9

Basket Recanati Rush 14, Pierini 13, Bader 9, Infante 7

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

Jesse Perry 8 Migliore in campo, porta punti e tanta solidità sotto canestro. Sempre concentrato e mai fuori partita, Pillastrini con lui può stare tranquillo.

Andrea La Torre 7 Buona partita nel complesso, all'inizio sembra spaesato poi si integra benissimo con i compagni e si conferma un'arma molto pericolosa da tre punti.

Davide Moretti 7,5 Ultimo quarto da incorniciare, nel momento più difficile della gara per Treviso prende in mano le redini assieme a Fantinelli e realizza 12 punti, più di quanto fatto nei primi tre quarti (7 pt). I campioni si vedono da questo.

Dorde Malbasa 7 Pillastrini gli concede molto più tempo del solito e lui risponde alla grande (3/5 da due).  Per questo difficile sprint finale di stagione c'è anche lui.

Matteo Fantinelli 7,5 Ordinaria amministrazione, è sempre lui il cervello della squadra e anche oggi lo dimostra con una performance da 11 pt e 6 assist. Il +/- più alto è il suo, 23, non è un caso.

Tommaso Rinaldi 6 Oggi è stato quello più sottotono, ma nonostante ciò la grinta messa in campo su ogni pallone è sempre strepitosa.

Matteo Negri S.V.

Andrea Saccaggi S.V.

Andrea Ancellotti 6 Per una sera lascia che sia Perry a prendersi la scena sotto canestro, tuttavia il suo apporto difensivo è come al solito importante, così come le sue giocate piene di energia in momenti difficili della partita.

Zoltan Perl 7 Il magiaro si sta ambientando e si vedono i miglioramenti rispetto all'inizio della sua esperienza trevigiana. La sensazionè però è quella che possa dare molto di più, un po' come ad Imola la settimana scorsa.

Coach Pillastrini 7,5 Vincere oggi era fondamentale e la sua squadra ci è riuscita nonostante le amnesie all'inizio del quarto periodo. Dovrà essere bravo a motivare i suoi per la dura trasferta di Verona della prossima settimana, una gara fondamentale in ottica Playoffs.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessun passo falso per il Treviso Basket: superato l'esame Recanati

TrevisoToday è in caricamento