rotate-mobile
Sport

La NutriBullet Treviso riprende la sua corsa: superata Reggio Emilia al Palaverde

Grazie ad un ultimo quarto da 32 punti, i ragazzi di coach Menetti hanno la meglio su Reggio Emilia 86-76 e si rilanciano dopo la sconfitta di Milano. Bortolani mattatore con 20 punti

La NutriBullet Treviso Basket inaugura bene il mese di fuoco di dicembre, fatto di 6 partite tra campionato e Champions League. Contro la UNAHOTELS, avversaria con ambizioni di medio-alta classifica, è infatti arrivata la vittoria per 86-76. Non senza difficoltà, dato che si è trattato di un match molto fisico e in bilico fino alla fine del terzo quarto. Nell’ultimo periodo, però, la squadra di coach Menetti è salita in cattedra in entrambe le metà campo, trascinata in particolar modo dagli exploit offensivi di Imbrò e Bortolani, quest’ultimo autore di un decisivo gioco da 4 punti a due minuti dalla fine. Con questa vittoria, Treviso riscatta la sconfitta contro Milano e agguanta il terzo posto in coabitazione con Trieste.

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Dimsa, Sokolowski, Akele e Sims. Polveri bagnate per la NutriBullet in questo avvio (0/3), dall’altro lato la Reggiana piazza subito un mini break (5-0). Russell interrompe il parziale degli ospiti e sblocca TVB, Reggio Emilia resta comunque a +6 grazie alla seconda tripla consecutiva di Hopkins. Akele segna 5 punti di fila, un exploit che permette all’attacco di Treviso di trovare ritmo. Bortolani brucia Johnson in penetrazione e realizza il primo canestro della sua partita, l’ex Brescia si ripete l’azione seguente con una tripla che dà a TVB il primo vantaggio. Il primo quarto finisce 16-13 in favore della NutriBullet.

Imbrò subisce fallo antisportivo da parte di Crawford, il siciliano sfrutta l’occasione alla grande infilando 5 punti. Treviso è in fiducia e prova a staccare la Reggiana, il gioco dal post di Sims mette infatti gli ospiti a 3 possessi di distanza (7-0 TVB). Ora è Reggio Emilia a far fatica a trovare la via del canestro, ci pensa però Olisevicius dall’arco a rimettere in carreggiata gli ospiti (25-20 Treviso). Come nel primo quarto, Hopkins torna a fare la voce grossa sotto canestro e tocca la doppia cifra. Hopkins va a segno dalla lunga distanza e costringe Menetti al time-out, visto che Reggio Emilia è tornata avanti con un parziale di 7-0. Il buzzer beater di Russell dall’arco consente comunque ai padroni di casa di andare all’intervallo in vantaggio 38-37.

Russell riprende da dove aveva lasciato: altra tripla. Cinciarini e Hopkins firmano il 4-0 che riporta il match in parità (41-41). Hopkins va ancora una volta a bersaglio dall’arco: +1 per Reggio Emilia. La NutriBullet è in affanno in entrambe le metà campo, gli ospiti sono invece in ritmo e si portano a +5 con un break di 7-0. All’uscita dal time-out di coach Menetti l’inerzia non cambia, l’attacco della NutriBullet rimane troppo statico. Russell segna dalla lunga distanza, Jones fa 2/2: 5-0 trevigiano che vale la parità. Imbrò e Akele piazzano due triple nell’ultimo minuto del terzo quarto, a dieci minuti dalla fine Treviso conduce 54-51.

Bortolani risponde dall’arco al canestro da sotto di Hopkins, Imbrò realizza un gioco da tre punti: TVB ha ora due possessi di vantaggio. Reggio Emilia piazza un break di 7-0 con Thompson e Crawford (5 punti di fila), ospiti a +2. La risposta di Treviso non si fa attendere, le triple di Imbrò e Bortolani (6-0) ribaltano nuovamente il risultato e costringono coach Caja al time-out. Il capitano di TVB è in trance agonistica e ruba palla a Olisevicius, propiziando la schiacciata di Sokolowski. A quattro minuti dalla fine, la partita prende i binari di Treviso grazie all’uomo che non ti aspetti: Tomas Dimsa. Il lituano subisce infatti fallo in attacco da Cinciarini e dall’altro lato spara la tripla del +8 (massimo vantaggio). Candi segna da tre, ma Bortolani realizza un gioco da 4 punti che uccide le speranze residue della Reggiana. Jones, sempre dalla lunga distanza, mette ufficialmente il match in ghiaccio. Treviso vince 86-76 e riprende la sua corsa in campionato.

MARCATORI

NutriBullet Treviso Basket: Bortolani 20, Imbrò 15, Russell 14, Jones 8, Akele 8

UNAHOTELS Reggio Emilia: Hopkins 25, Candi 14, Olisevicius 10, Crawford 9

PAGELLE

DeWayne Russell 7 Non accusa troppo il mismatch con Candi. Offensivamente è il più costante della squadra, soprattutto nei momenti di difficoltà in cui le sue triple fuori ritmo (3/3) danno ossigeno. Meno preciso dentro l’area (2/7).

Giordano Bortolani 8 L’MVP di stasera è una corsa al fotofinish tra lui e Imbrò. Premiamo l’ex Brescia per il decisivo gioco da 4 punti negli ultimi due minuti del quarto periodo, una ciliegina sulla torta ad una partita giocata da puro leader offensivo.

Henry Sims 5 In netta difficoltà in marcatura su Hopkins, che lo sfida spesso in 1vs1 con successo. Si accoppia meglio con Diouf. Chiude con 9 rimbalzi, di cui 3 offensivi, ma anche con alcune forzature che portano a brutte palle perse.

Tomas Dimsa 5.5 Il voto dovrebbe essere più basso, se non fosse che nell’ultimo quarto risulta decisivo forzando il fallo in attacco a Cinciarini e segnando una tripla in transizione. Nel resto del match però è un fantasma.

Michal Sokolowski 5 Condizionato dalla maschera protettiva, vive una serataccia al tiro. Difensivamente va a scatti: male nel terzo quarto, bene nell'ultimo.

Matteo Imbrò 7.5 Scatenato già all’inizio del secondo quarto, quando sfrutta l’antisportivo subito e infila 5 punti consecutivi. Va in crescendo in tutte le statistiche, dai rimbalzi fino agli assist e le palle recuperate. In una parola: prezioso.

Davide Casarin 6 In campo 9 minuti, si fa notare per una bella rubata che culmina nella tripla di Russell allo scadere del secondo quarto.  

Aaron Jones 7 Molto meglio di Sims in termini di intensità difensiva sotto canestro, non a caso Menetti lo lascia in campo nei momenti decisivi. Discreto contributo offensivo.

Nicola Akele 6,5 Parte a mille con 5 punti consecutivi, cala alla distanza ma rimane ben inserito nelle trame offensive e difensive.

MVP di TrevisoToday: Giordano Bortolani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La NutriBullet Treviso riprende la sua corsa: superata Reggio Emilia al Palaverde

TrevisoToday è in caricamento