menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mekowulu in lunetta

Mekowulu in lunetta

Derby da brivido al Palaverde: la Reyer Venezia vince in volata

I ragazzi di coach Menetti restano in partita fino all'ultimo secondo, ma alla fine la spunta Venezia 86-88. Tonut top scorer con 27 punti

Pronti, via. Il 2021 non poteva iniziare in maniera più scoppiettante per la De’ Longhi Treviso Basket, subito messa alla prova da una grande sfida: il match contro la Reyer Venezia. Un derby particolarmente strano in questa stagione, data l’assenza di pubblico sugli spalti, ma non per questo privo della rivalità sportiva e del sano agonismo ai quali i tifosi sono abituati. Al contrario, considerando la posizione in classifica delle due squadre, quest’anno la posta in palio era più alta del solito. Al termine di 40 minuti di pura tensione, la Reyer ha avuto la meglio sulla De’ Longhi 86-88. Treviso ha giocato con il coltello tra i denti, non lasciando mai scappare la Reyer e chiudendo in vantaggio di sette punti il terzo quarto. Negli ultimi dieci minuti però la qualità di Venezia è uscita con un parziale di 13-0. La De’ Longhi è stata brava a non mollare mentalmente, ma la gestione più lucida di Venezia di alcuni possessi nel finale di gara, unita agli errori ai liberi di Logan e Mekowulu, si sono rivelati fattori determinanti. Treviso paga la serata no del suo leader David Logan, ma può consolarsi pensando alla buona prova di Sokolowski e all’ottima partita difensiva di Matteo Chillo.  

CRONACA Menetti parte con il quintetto ormai consolidato: Russell, Logan, Sokolowski, Akele e Mekowulu. La partita si apre con la bella giocata personale di Sokolowski, che finta Bramos e va a segno dalla lunga distanza. La Reyer si sblocca con quattro punti in fila di Tonut e trova il primo vantaggio di serata grazie al poster di Watt ai danni di Mekowulu. Treviso piazza un mini break di 4-0 firmato Akele-Sokolowski, il ritmo offensivo di TVB preoccupa De Raffaele che chiama time-out. La Reyer rientra benissimo in campo e piazza un parziale di 8-0, ottenuto sfruttando le amnesie difensive della De’ Longhi. Logan si iscrive a referto e spezza il break degli ospiti, la De’ Longhi offensivamente tiene il passo della Reyer. Gli ospiti allungano sul finale di quarto con un parziale di 6-0, spezzato dalla tripla di David Logan. Dopo i primi dieci minuti la Reyer è avanti 22-28, TVB ha bisogno di mettere più intensità in difesa. 

Il secondo quarto si apre sulla falsariga del primo, entrambe le squadre trovano la via del canestro con continuità e si rimane sui due possessi di vantaggio per la Reyer. Matteo Imbrò è ispirato, prima pesca Chillo per due punti facili sotto canestro e poi spara da tre trovando i primi punti di serata. Il capitano della De’ Longhi continua a far male alla difesa della Reyer, propiziando con i suoi canestri e le sue transizioni il 9-0 di parziale che obbliga De Raffaele a chiamare time-out (35-32 TVB; 6:06). Chillo difensivamente si sta rivelando un’arma che funziona per la De’ Longhi: da quando è in campo lui l’intensità dei padroni di casa è decisamente aumentata. Chillo va a segno da tre punti e regala il +5 alla De’ Longhi, la Reyer però con Tonut (3pt) e Watt trova prontamente la parità. Chillo fa 2/2 ai liberi, Imbrò va a segno da tre: i due Mattei hanno letteralmente cambiato la partita. Si va all’intervallo sul 49-48 per Treviso: partita apertissima. 

Sokolowski e De Nicolao inaugurano il terzo quarto. Sokolowski è in panne e, dopo un buon avvio, perde due palloni sanguinosi che fruttano punti preziosi per gli ospiti. La De’ Longhi fa affidamento sulla fisicità di Mekowulu, il quale si guadagna due viaggi in lunetta (4/4). Sia i padroni di casa che gli ospiti litigano con il ferro, si rimane in una situazione di assoluto equilibrio (58-59 Reyer; 4:46). Mekowulu continua ad andare dalla linea della carità con costanza, Sokolowski segna da tre: Treviso a +4. La Reyer è in difficoltà ma resta aggrappata ai padroni di casa grazie alle giocate dal post di Watt, tuttavia dopo la tripla di Carroll coach De Raffaele chiama time-out. L’uscita dalla pausa non è delle migliori, sul finale di quarto Mekowoulu segna dall’arco e consente alla De’ Longhi di chiudere avanti 71-64 a dieci minuti dalla fine. 

Michael Bramos va a bersaglio dalla lunga distanza, Austin Daye segna con il fallo: parziale fulminante della Reyer e time-out di Menetti dopo appena 50 secondi dall’inizio del quarto periodo. Continua il parziale della Reyer (9-0), la tripla di Stone vale il +2. La De’ Longhi ha maledettamente bisogno di sbloccarsi, specialmente dopo aver subito l’ennesimo canestro, questa volta da Casarin (71-75 Reyer; 7:28). Il parziale si allunga con la schiacciata di Michael Bramos (13-0), Treviso non riesce a reagire. Arriva finalmente la reazione d’orgoglio dei padroni di casa, Akele spezza il break reyerino e Logan ruba palla a Casarin involandosi a canestro per due punti facili: -2 e time-out Venezia. L’intensità difensiva la fa da padrone, Treviso avrebbe l’occasione di pareggiare la partita in un paio d’azioni ma la Reyer riesce a mantenere un possesso di vantaggio con Austin Daye. Russell pareggia la partita, Widmar replica: finale ad alta tensione. Logan fa 1/2 ai liberi, Tonut dall’altro lato infila un canestro di gran classe: +3 Reyer e time-out Menetti. La De’ Longhi ha un’ultima occasione per forzare l’overtime, grazie all’ingenuo fallo offensivo di Austin Daye, ma trova solamente un canestro da due punti. Vince la Reyer 86-88.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Mekowulu 18, Sokolowski 15, Russell 13, Logan 10

Reyer Venezia: Tonut 27, Daye 11, Vidmar 9, Bramos 7

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

DeWayne Russell 5.5 Riesce a far male alla difesa di Venezia con le sue penetrazioni e il tiro dalla media, ma in una partita persa di appena due punti 6 palle perse sono un'infinità. Troppo precipitoso nella gestione di alcuni possessi.

David Logan 4.5 Brutta partita con pessime percentuali al tiro, stasera appare più un problema che una risorsa. È in una fase della stagione in cui sembra accusare un po' di stanchezza. 

Matteo Imbrò 6.5 Il capitano risponde presente con ottime scelte di tiro e giusta intensità difensiva. Buona intesa con i compagni, in particolare con Chillo.

Matteo Chillo 6.5 Tra i migliori della partita, fa tante cose giuste ed è un cagnaccio in difesa. Quando Menetti lo inserisce a cavallo tra primo e secondo quarto Treviso riesce a limitare l'attacco della Reyer e a rientrare in partita. 

Christian Mekowulu 6.5 In ombra nei primi due quarti, dove subisce la fisicità dei lunghi di Venezia. Sale di livello sia offensivamente che difensivamente nel secondo tempo. 

Michal Sokolowski 7 Al netto di un paio di palle perse, partita solida. I suoi canestri tengono a galla Treviso nei momenti di massima difficoltà.

Jeffrey Carroll 6 In campo 8 minuti, non sfigura ma è evidente che sia ormai ai margini delle rotazioni.

Nicola Akele 6 Partita di sacrificio contro le torri della Reyer, miglior rimbalzista di TVB (7).

Giovanni Vildera S.V. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento