La De' Longhi Treviso parte con il piede giusto: Trapani sconfitta 71-59 in gara 1

Treviso scongiura la clamorosa rimonta di Trapani nell'ultimo quarto e conquista il primo atto della serie. Burnett determinante con 20 punti

TREVISO Treviso batte Trapani 71-59 e si aggiudica il primo atto della serie. Buona la prima dunque, anche se rischiava di trasfomarsi in un horror. Infatti, sebbene nel terzo quarto l'esito della partita sembrasse già scritto con Treviso avanti di 23 lunghezze, Trapani è riuscita a compiere una grande rimonta arrivando fino al -7 a metà del quarto periodo con la tripla di Clarke, un canestro che ha fatto tremare più di qualcuno sugli spalti del Palaverde. Nonostante i miseri due punti segnati in cinque minuti, Treviso ha avuto la forza mentale di non scomporsi e si è aggrappata ad un Burnett formato MVP, 20 punti. La stoppata di Lombardi su Clarke e la tripla di David Logan da otto metri hanno scacciato lo spettro della remuntada siciliana, consentendo alla De' Longhi di portarsi sull'1-0 nella serie. Non c'è tempo per sedersi sugli allori, martedì 30 si ritorna in campo per gara 2 con una certezza: nei playoffs, nulla è scontato. 

CRONACA Novità in quintetto per Treviso. Rispetto alla gara contro Udine, Menetti decide di partire con Lombardi da 4 al posto di Severini, mentre gli altri titolari non cambiano: Imbrò, Logan, Burnett e Tessitori. Trapani si affida subito al suo capitano Andrea Renzi, che sotto canestro fa sentire la sua presenza a Tessitori. L’attacco di Treviso parte a marce basse, ma si sblocca con la tripla del professor Logan. Pullazzi segna da tre, Logan serve l’assist per la tripla dall’angolo di Imbrò. Il capitano della De’ Longhi si prende la scena e segna due canestri dalla media prima di mandare a bersaglio un'altra tripla: dopo 5 minuti il siciliano è già in doppia cifra. Trapani non resta a guardare, la tripla di Clarke e il canestro dal post di Renzi mantengono la partita in perfetto equilibrio, visto che Treviso ha un solo possesso di vantaggio (17-16 TVB; 3:40). Gli arbitri fischiano un fallo a Chillo, Mollura impatta la parità dalla lunetta. Nel finale di quarto, Logan segna da tre e va in lunetta (2/2) consentendo alla De’ Longhi di chiudere il primo periodo in vantaggio 23-17.

Treviso inizia il secondo quarto nei migliori dei modi, compatta in difesa con Uglietti a limitare Clarke e cinica in attacco con la tripla di Alviti che vale il +9. Parente chiama time-out e Trapani ne esce bene: palla rubata a David Logan e canestro immediato di Mollura. Dopo una serie di errori al tiro, Burnett si sblocca ed entra in partita. È proprio il nativo di Flint a propiziare il parziale di 8-0 che consente a Treviso di andare a +13 (35-22) e costringe coach Parente a chiamare un altro time-out. Miaschi interrompe il break di Treviso, Burnett va a segno da tre e il vantaggio di Treviso si fa più largo. Tessitori da sotto canestro segna l’ultimo canestro del primo tempo, si va all’intervallo sul 40-24 in favore della De’ Longhi. 

Il terzo quarto si apre con i canestri di Tessitori e Lombardi. Ayers segna una tripla allo scadere dei 24 secondi dell’azione, cercando di ridare un po’ di linfa a Trapani. Show di Burnett, l’americano firma un break personale di 6-0 che ha come ciliegina sulla torta la rubata a Renzi e il successivo contropiede, Treviso vola a +21 (50-29; 6:34). Trapani non ha idee, lo schema in attacco sembra essere Renzi contro tutti. Il capitano di Trapani interrompe il parziale trevigiano, ma non può impedire il canestro dall’arco di Imbrò che riporta Treviso avanti di 20. Renzi e Clarke limitano i danni nei minuti finali, mentre è Marulli a segnare l’ultimo canestro del terzo periodo. Trapani ha recuperato qualche punto, ma Treviso resta saldamente in controllo (58-43). 

Trapani approccia l’ultimo quarto in modo aggressivo, dando la dimostrazione di credere nella rimonta. Nwohuocha vince il duello dal post contro Severini, dall’altro lato Treviso perde palla e Menetti opta per il time-out. Treviso accusa il pressing difensivo di Trapani, non riuscendo più a trovare la via del canestro. I siciliani sembrano un’altra squadra rispetto a quella vista tra il secondo e il terzo quarto e arrivando a meno dieci (59-49; 5:52). In quattro minuti Treviso ha segnato la miseria di un punto, Menetti è costretto a chiamare un altro time out. Clarke va a segno da tre e firma il -7: Trapani è ufficialmente rientrata in partita. Burnett corregge l’errore al tiro di Lombardi, un canestro di vitale importanza che ridà ossigeno all’attacco di Treviso. Clarke penetra in area, Lombardi gli oscura la vallata con una stoppata. Logan da lontanissimo va a segno da tre, è questo l’allungo decisivo che consente a Treviso di andare a +12 e scongiurare il pericolo rimonta. La De’ Longhi vince 71-59 e si porta sull’1-0 nella serie. 

MARCATORI 

De' Longhi Treviso Basket: Burnett 20, Imbrò 13, Logan 11, Tessitori 9

2B Control Trapani: Clarke 15, Renzi 12, Miaschi 8, Mollura 8

PAGELLE 

Amedeo Tessitori 6.5 Renzi gli fa vedere i sorci verdi in attacco e la difesa di Trapani lo limita molto bene. È bravo a rimanere mentalmente in partita, contribuendo a rimbalzo e dalla lunetta. 

David Logan 7: Pericolo numero uno per Trapani, viene costantemente raddoppiato e in certe circostanze triplicato. Lascia il segno comunque con un ottimo 3/4 dall'arco. L'ultima tripla è di un peso specifico non indifferente, visto che spegne i sogni di rimonta di Trapani. 

Dominez Burnett 7.5 Migliore in campo. All'inizio non sembra essere la sua serata e litiga costantemente con il ferro. Cresce d'intensità nel secondo quarto e finisce per prendersi la scena con quel parziale personale di 6-0 ad inizio terzo quarto. Quando Trapani è a -7, segna dalla lunetta e in tap in sull'errore di Lombardi, facendo respirare i compagni. 

Davide Alviti 6.5 Secondo miglior rimbalzista di serata dopo Lombardi. In quel rimbalzo offensivo all'inizio del primo quarto c'è tutta la sua voglia di lasciare il segno. Peccato che al tiro da tre non sia la sua serata. 

Matteo Imbrò 7 Parte a razzo e va in doppia cifra dopo 5 minuti, poi sporca le sue percentuali al tiro e si rende protagonista in cabina di regia. Il passaggio no look per Chillo è una delizia. 

Lorenzo Uglietti 6 Si prende la sufficienza per la buona difesa su Clarke nei primi due quarti. Nullo in attacco, con un misero 0/7 dal campo.

Eric Lombardi 7 Dominatore dell'area con 9 rimbalzi e stoppata decisiva su Clarke per lanciare un chiaro messaggio: that's my house. 

Luca Severini 6.5 In campo per 13 minuti, buone scelte in attacco e bene in difesa. Nell'ultimo quarto subisce un po' la fisicità di Nwohuocha. 

Matteo Chillo 6.5 Mette la giusta intensità a rimbalzo e contiene Renzi nel terzo quarto.

Mvp di TrevisoToday: Dominez Burnett

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Palazzo restaurato, sulla facciata appaiono le immagini del Duce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento