menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La De' Longhi lotta ma non basta: l'Alma Trieste conquista gara 1

I ragazzi di Pillastrini rimangono pienamente in partita fino al terzo quarto ma crollano nel momento decisivo perdendo 84-78. De' Longhi in ansia per le condizioni di Brown

TREVISO Il momento che tutti aspettavano è finalmente arrivato. Treviso e Trieste, le due grandi favorite per la promozione nella massima serie, si sono sfidate quest'oggi all'Alma Arena nel primo atto della serie valida per le finali Playoffs. Come ci si attendeva, è stata una sfida ricca di agonismo e con molto equilibrio fino alla fine del terzo quarto, quando Trieste ha preso il largo con l'esperienza di Da Ros e Cittadini. La De' Longhi è stata in vantaggio per lunghi tratti della gara, ma non è mai riuscita a contenere Javonte Green, autore di 29 punti, e ha pagato anche l'infortunio di Brown durante il secondo quarto. Nel finale di partita il calo di intensità fisica sotto canestro e la poca concentrazione in difesa hanno definitivamente consegnato la partita a Trieste, che ha vinto 84-78. L'Alma si porta sull'1-0 nella serie, Treviso riproverà a ribaltare il fattore campo martedì in gara 2, sperando nel recupero di John Brown.

CRONACA Pillastrini parte con il quintetto piccolo composto da Fantinelli, Sabatini, Musso, Antonutti e Brown. Treviso inizia benissimo, Antonutti e Brown sono i più ispirati e cercano subito la fuga, Trieste comunque c'è con i canestri di Bowers e Mussini (5-7 TVB; 6:48 da giocare). Bowers segna il suo secondo canestro da tre punti in pochi minuti, dall'altra parte Fantinelli serve Brown sottocanestro con un assist al bacio. Green fa esplodere l'Alma Arena con una schiacciata in campo aperto, mentre Sabatini va in lunetta su fallo di Mussini e fa 2/2. Trieste è micidiale da tre punti, Prandin segna l'ennesima tripla e Da Ros segna con un bel gancio il canestro del +4 per i padroni di casa (15-11; 3:10). Swann fa il suo ingresso sul parquet e lascia subito il segno con due triple di fila, la seconda addirittura con il fallo. Da Ros schiaccia sfruttando l'amnesia difensiva di Treviso, Green lo imita poco dopo trovando la parità. Nel finale di quarto Sabatini fa 1/2 dalla lunetta, la prima frazione si chiude con Treviso avanti 19-20.

Green fa 1/2 dalla lunetta e si ritorna in parità. Molti errori al tiro per entrambe le squadre in questa fase, tant'è che dopo 3 minuti dall'inizio del secondo quarto si deve ancora vedere il primo canestro dal campo (20-22 TVB; 6:15 da giocare). Fernandez segna una tripla alla Basile e porta Trieste a +1, ma Antonutti risponde sbloccandosi finalmente dall'arco. John Brown, fino a qui poco incisivo, rientra negli spogliatoi anzitempo a causa di un infortunio al ginocchio che pare essere serio. Dopo qualche minuto di sospensione si riparte e Da Ros innesca un meraviglioso alley-oop per Green. Trieste è avanti di due ma sta prendendo fiducia, per questo coach Pillastrini chiama un time-out preventivo. La De' Longhi ne esce benissimo, due palle rubate consecutive da parte di Fantinelli e Lombardi e mini parziale di 0-5, Dalmasson chiama time-out immediatamente per interrompere l'inerzia trevigiana (27-30 TVB; 3:00 da giocare). Javonte Green tocca la doppia cifra con l'ennesima tripla, ma dall'altro lato Bruttini si iscrive a referto con un bel gioco da tre punti. Il centro senese si ripete poco dopo appoggiando al tabellone su assist in alley-oop da parte di capitan Fantinelli. Da Ros fa 2/2 dalla lunetta, ma perde un pallone sanguinoso che dà il via alla transizione trevigiana orchestrata da Fantinelli. Il secondo quarto si conclude con il 2/2 ai liberi di Sabatini. Si va all'intervallo con la De' Longhi Treviso avanti 36-40, una partita molto equilibrata e ricca di agonismo fino a questo momento.

Green ricambia il favore del secondo quarto a Da Ros, servendo un assist delizioso sotto canestro. Musso si sblocca da tre punti, mentre Trieste non riesce più a segnare. Fantinelli va fino in fondo con una bella penetrazione e la De' Longhi tocca il massimo vantaggio dall'inizio della gara (38-47). Dopo il time-out di coach Dalmasson, ci pensa il solito Javonte Green a togliere le castagne dal fuoco. L'americano segna due canestri di fila riportando Trieste a meno 4. Musso segna una tripla, in questo momento l'italo-argentino si sta rivelando decisivo per Treviso (44-50 TVB; 5:16 da giocare). Fantinelli commette un fallo antisportivo su Green, l'americano è l'unico di Trieste a far male alla De' Longhi fin qui. Trieste perde l'ennesimo pallone, Musso ne approfitta per segnare l'ottavo punto del suo terzo quarto. Giga Janelidze segna da tre punti, Lombardi commette un po' ingenuamente il terzo fallo e così Trieste è di nuovo ad un possesso di distanza (49-52 TVB; 3:30). Imbrò segna da tre con personalità, ma l'Alma trova sempre in Green l'uomo della provvidenza. Cittadini con esperienza completa il sorpasso con un grande appoggio al ferro, Treviso torna sotto di uno. Imbrò segna da tre punti impattando il risultato dopo il canestro di Fernandez, ma l'Alma chiude il terzo quarto in vantaggio 60-58 grazie al veterano Cittadini (5 punti di assoluto spessore).

Brutta notizia per Trieste. Javonte Green, infortunatosi nel finale di quarto, rientra negli spogliatoi. Mussini segna una tripla importantissima e manda i suoi a +5. Treviso scompare improvvisamente dal campo, l'Alma ne approfitta e si porta a +8 (massimo vantaggio). Swann si carica la squadra sulle spalle, riportando Treviso sul filo dell'equilibrio con due piazzati dalla media (67-63 Trieste; 6:27). Javonte Green rientra in campo, placando i timori del pubblico triestino. L'americano riprende da dove aveva lasciato, trascinando Trieste a +8 ( 74-66). Treviso rimane in partita con la tripla di Imbrò e il gioco da tre punti di Bruttini, ma serve uno sprint più deciso per portare a casa la gara. Bowers deposita il +7, Swann commette fallo in attacco e complica ulteriormente la situazione della De' Longhi.  Antonutti segna un bel canestro dalla media, ma Treviso non sembra essere nelle condizioni di recuperare. Così è: Musso cerca Bruttini ma perde palla, dall'altro lato Da Ros brucia Lombardi e schiaccia per il +7. Javonte Green mette il punto esclamativo sulla gara con due schiacciate consecutive, l'Alma Trieste vince 84-78 e si porta 1-0 nella serie.

(Ph.Credit: Treviso Basket)

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Antonutti 17, Swann 11, Imbrò 11, Fantinelli 10

Alma Trieste: Green 29, Da Ros 12, Mussini 11, Bowers 10

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

John Brown S.V. Parte bene, poi forza qualche tiro prima di abbandonare i compagni per un infortunio al ginocchio. Ha detto che in gara 2 ci sarà, vedremo come andrà a finire.

Matteo Negri S.V.

Davide Bruttini 6.5 Buona partita da parte del lungo senese. Con le sue giocate di esperienza e furbizia tiene a galla i suoi ma alla fine si deve arrendere. Le condizioni di Brown saranno determinanti nel capire il suo minutaggio nelle prossime partite.

Matteo Fantinelli 5.5 Va a sprazzi, ma le 5 palle perse incidono parecchio sul risultato finale.

Isaiah Swann 6 Anche lui altalenante, parte fortissimo con due triple in pochi minuti ma poi viene contenuto molto bene in difesa. Il fallo in attacco nel finale, sommato alla palla persa di Musso, spengono di fatto le speranze di rimonta trevigiane.

Eric Lombardi 5 Stasera molto male. Commette il terzo fallo a metà terzo quarto e non riesce ad entrare in partita. Fatica a contenere Da Ros e Cittadini sotto canestro e nel finale scompare completamente rendendo il pitturato una terra di conquista per Javonte Green.

Michele Antonutti 6 Segna 17 punti, anche se gli ultimi arrivano nel garbage time. In fase difensiva è abbastanza assente e in attacco soffre gli accoppiamenti difensivi di Dalmasson. 

Bernardo Musso 6  Prima parte di gara nell'anonimato, si rende protagonista di un terzo quarto che sembra lanciare TVB verso la vittoria. Nell'ultimo quarto però si spegne anche lui e le due palle perse hanno un peso non indifferente.

Matteo Imbrò 6.5 A volte pare essere disorientato in campo, ma alla fine il suo contributo in uscita dalla pachina c'è, specie nelle triple che tengono in vita la De' Longhi. Forza poco, ma può osare di più. 

Gherardo Sabatini 6.5 Si impegna molto sia sul fronte difensivo sia su quello offensivo. Le scelte che fa sono giuste, compresi i due tiri tentati da tre punti che avrebbero potuto riaprire la gara. Purtroppo la sorte non lo premia, ma l'atteggiamento è quello giusto. Miglior rimbalzista della squadra con 5 rimbalzi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento