rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Sport

Una rimonta in volata non basta alla De' Longhi: Trieste si porta sul 2-0 nella serie

I ragazzi di Pillastrini sfiorano l'impresa nel finale recuperando 12 lunghezze di svantaggio ed arrivando fino al -1 con un parziale di 11-0. Trieste però regge e vince 69-65 grazie a Javonte Green

TREVISO Dopo stasera, i rimpianti in casa De' Longhi saranno tantissimi. Trieste conquista il secondo atto della serie vincendo 69-65 ed è a una vittoria dal passaggio del turno. Quello che il risultato non racconta sono le numerose occasioni che Treviso ha avuto per ribaltare il fattore campo, in particolare quello 0/2 consecutivo da tre punti di Bernardo Musso sul 64-63 per Trieste grida ancora vendetta. Le tantissime palle perse nel primo tempo, ben 9, si sono rivelate decisive e hanno reso vana una rimonta che sarebbe stata davvero incredibile. Non è tutto da buttare, ma è innegabile che Fantinelli e compagni siano con le spalle al muro. Pillastrini avrà tanti grattacapi da risolvere in vista di gara 3, su tutti come fermare Javonte Green che stasera ha realizzato ben 33 punti sui 69 totali dell'Alma Trieste. Preoccupa anche la situazione Antonutti, il friulano ha sofferto tantissimo l'accoppiamento difensivo con Da Ros ed è pure uscito per una contusione al torace. La serie si sposta ora al Palaverde per gara 3, in programma venerdì 1 giugno alle 20:30. Si preannuncia una serata di fuoco. 

CRONACA Il quintetto iniziale scelto da Pillastrini quest'oggi è lo stesso di gara 1: Fantinelli, Sabatini, Musso, Antonutti e Brown che recupera in tempo dall'infortunio. L'americano della De' Longhi parte subito forte con un canestro simbolo di strapotere fisico, dall'altra parte Da Ros vince il primo duello difensivo con Antonutti. Fantinelli segna in penetrazione, per Trieste ci pensa ancora Da Ros con un canestro dal post di pura tecnica. Treviso prova a scavare il primo solco, Fantinelli e Lombardi firmano un mini parziale di 4-0, il lungo della De' Longhi recupera anche un pallone prezioso su Bowers andando a concludere in transizione. Mussini segna dalla media, Lombardi trova un altro canestro e si conferma l'uomo più ispirato nelle file della De' Longhi (6-12 TVB; 5:16 da giocare). Green si sblocca sfruttando al meglio il mismatch con Sabatini, l'americano si ripete l'azione successiva con una grande tripla in transizione che riporta Trieste a -1 (13-14 TVB; 3:08 da giocare). Swann commette due ingenuità in pochi secondi, prima con un passaggio proibitivo per Bruttini e poi con un fallo rivedibile su Green lanciato a canestro. Nel finale di quarto Cittadini si prende la scena con una super stoppata su Fantinelli e un bel duello vinto dal post contro Lombardi. Fantinelli segna  una tripla di personalità, è l'ultimo canestro della prima frazione che si conclude con Trieste avanti 19-18. 

Treviso attacca alla perfezione gli aiuti della difesa triestina, ne risultano due punti facili di Matteo Negri su assist di John Brown. Antonutti porta a spasso Da Ros sotto canestro e segna con un bel sottomano, Trieste però recupera immediatamente con due palle rubate che culminano con la tripla dell'ex Benetton Loschi. Risultato? Più due Trieste e time-out Pillastrini. Mussini esce bene dai blocchi e segna da tre, continua il break triestino (27-22 Alma; 5:57). Brown commette il secondo fallo, ma Pillastrini lo lascia in campo. Swann tenta di anticipare il passaggio di Mussini ma salta a vuoto: Bowers appoggia facile al ferro. Treviso rimane pienamente in partita con Imbrò, il problema è che ogni tanto c'è un calo di concentrazione che porta ad inspiegabili palle perse, l'ultima quella di Brown che favorisce il contropiede e il canestro di Bowers. Negri porta la De' Longhi a meno cinque, ma Trieste va a +8 proprio grazie alla tripla del trevigiano Loschi (34-28 Alma; 2:20 da giocare). Da Ros brucia ancora Antonutti con un'altra giocata di talento in fade-away. Nonostante l'ottima difesa di Sabatini, Fernandez segna dalla media e firma il +8 che conclude il secondo quarto. Il punteggio dice 38-30 per l'Alma, Treviso sta pagando le tante palle perse (9).

Il terzo quarto si apre con uno splendido assist di Fantinelli per Brown. Musso ruba palla a Da Ros e si invola in contropiede, ma l'ala milanese si riscatta subito servendo Green con un passaggio che taglia in due la difesa di TVB (42-34 Trieste; 6:36 da giocare). Trieste ha un mini calo ma Treviso non ne approfitta, Fantinelli cerca un passaggio improbabile per Lombardi che si trasforma in una palla persa. Green e Brown si scambiano un gioco da tre punti a testa prima che Swann e Cavaliero segnino da tre, che partita! (50-46; 3:32). Cavaliero innesca la schiacciata di Javonte Green, ma Treviso è sempre più viva grazie ad un John Brown strepitoso. L'americano vola tra Cittadini e Cavaliero concludendo un tap-in incredibile che porta Treviso a -2. Dopo il time-out di Dalmasson, si scatena Green con 6 punti di fila, Treviso non riesce proprio a contenere l'americano dell'Alma. Imbrò perde un pallone sanguinoso, ci pensa Swann a fermare l'azione triestina con una stoppata su Mussini. Il terzo periodo si chiude sul 58-50 per Trieste, finale ancora da scrivere ma Treviso deve trovare continuità in difesa.

Treviso attacca con Brown ma non conclude, così Cavaliero ne approfitta per segnare la tripla del +11 in faccia a Fantinelli. Potrebbe essere un colpo psicologico non indifferente per la De' Longhi. Trieste è sempre più in controllo, Brown è l'unico nelle file di TVB a tenere le cose in gioco. Non basta, perchè Fantinelli perde un pallone banale e Green punisce da tre. Quando sembra finita, Treviso trova un parziale di 5-0 con la tripla di Fantinelli e una rubata di Musso che riapre la gara. (64-57 Trieste; 5:58). Dopo il time-out di Dalmasson succede di tutto, Green stoppa clamorosamente Sabatini, Musso ci mette una pezza e segna il -5 dopo il rimbalzo offensivo. Bruttini dalla lunetta è implacabile (2/2), Treviso ha solo un possesso da recuperare. Mussini si fa rubare palla da Sabatini che va ad appoggiare il -1, che partita dell'ex Ravenna.  Treviso sta giocando nettamente meglio di Trieste ora, Musso ha per ben due volte il colpo del +2 ma fa 0/2 da tre. L'1/2 di Bowers e l'infrazione di campo sanguinosa fanno respirare l'Alma (65-63; 1:31). Imbrò sbaglia la tripla, Green ne approffita e segna il +4 che può valere il colpo del Ko. Bruttini segna un canestro che tiene in vita le speranze trevigiane. Nel finale Green viene mandato in lunetta, l'americano spegne definitivamente i sogni di gloria di Treviso e fa 2/2. Finisce 69-65 per Trieste, De' Longhi con le spalle al muro.

(Ph.Credit: Treviso Basket)

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Brown 15, Fantinelli 12, Lombardi 8, Musso 8

Alma Trieste: Javonte Green 33,  Cavaliero 8, Mussini 7, Loschi 6

PAGELLE

John Brown 7 Prima parte di gara insufficente che media con un secondo tempo da 9. È lui a dare il via alla rimonta trevigiana padroneggiando con Cittadini e Cavaliero sotto canestro. Considerando che non doveva neppure essere della partita, va bene così. Sarà fondamentale in gara 3

Matteo Negri S.V. In campo appena 6 minuti, segna un canestro e gioca con grinta.

Bernando Musso 5 Se sei un tiratore e fai 0/6 da tre hai poche scuse. Nel finale di gara cresce e con quella rubata su Da Ros riporta la De' Longhi a contatto. Poi però ha tra le mani per ben due volte le triple del potenziale +2 in campo aperto e le sbaglia. Gli errori si rivelano decisivi e in una serie come questa, in cui ogni dettaglio fa la differenza, rischiano di costare davvero caro.

Matteo Imbrò 4.5 Mai in partita, giocate di superficialità e passaggi banali come quello che portano all'infrazione di campo di John Brown. Era stato tra i migliori in gara 1, è sicuramente il peggiore in gara 2.  

Michele Antonutti Subisce una botta al torace che indubbiamente ne condiziona la prestazione. Però quando è in campo contro Da Ros perde quasi ogni duello. Serve decisamente un altro Antonutti, al netto della condizione fisica.

Isaiah Swann 5 Prestazione rivedibile e il -15 di plus/minus è abbastanza eloquente. Assente nella prima parte di gara, cerca di risollevarsi senza successo nella seconda. E come per Musso, quell'1/6 da tre punti è davvero poca roba per un giocatore che fa del tiro da tre la sua arma principale.

Davide Bruttini 6 Lotta come un leone a rimbalzo, va in lunetta nei momenti decisivi e tradisce solo una volta (3/4). Segna anche l'ultimo canestro della speranza ma non basta.

Eric Lombardi 6 Bene per quanto mostrato sui due lati del campo, dove combina atletismo con senso della posizione. Pillastrini nel finale lo toglie per qualche disattezione difensiva di troppo

Matteo Fantinelli 6 Sufficenza per il capitano, ma si vede che non è al top. Le giocate di personalità, come le incursioni ad inizio gara o l'assist per Brown, non mancano. Tuttavia, ci sono anche 3 palle perse davvero inspiegabili per uno come lui, specie perchè arrivano tutte in una fase della gara in cui Trieste stava per perdere l'inerzia.

Gherardo Sabatini 6.5 Le statistiche non raccontano a dovere la sua partita. Gioca con personalità e sicurezza come in gara 1, nel finale di gara Pillastrini affida a lui la manovra offensiva e la tattica paga. Recupera anche 3 palloni semininando il panico nelle difesa triestina. Promosso

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una rimonta in volata non basta alla De' Longhi: Trieste si porta sul 2-0 nella serie

TrevisoToday è in caricamento