rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Sport

Disfatta di Caporetto per la De' Longhi Treviso: l'Alma Trieste domina e vola in finale

I ragazzi di Pillastrini chiudono la stagione con una sconfitta davvero umiliante per mano di Trieste che vince 54-86. L'Alma chiude la serie 3-0 e va in finale con merito

TREVISO Sarà un risultato davvero difficile da digerire per i 5125 spettatori presenti al Palaverde questa sera. L'Alma Trieste ha impartito una dura lezione ai ragazzi di coach Pillastrini, vincendo 54-86. Un +32 che non lascia spazio a dubbi: Treviso non è scesa in campo e merita di uscire. La partita è stata in equilibrio solamente il primo quarto, poi Trieste ha iniziato a prendere il largo con i canestri di Mussini e Da Ros. Difficile salvare qualcuno tra le file della De' Longhi, che è apparsa svogliata e deconcentrata. I  Fioi Dea Sud hanno sostentuto la squadra dall'inizio alla fine, anche se all'uscita dal Palaverde si è verificato un acceso battibecco tra Isaiah Swann ed una parte della tifoseria. Adesso si apre un'estate che porterà inevitabilmente a dei cambiamenti: quasi sicuro l'addio di Coach Pillastrini, mentre il futuro di capitan Fantinelli è tutto da scrivere. 

CRONACA Pillastrini manda in campo Fantinelli, Sabatini, Musso, Lombardi e Brown. Rispetto a gara 2, la novità è rappresentata da Lombardi che parte in quintetto al posto di Antonutti. Treviso inizia forte ma non capitalizza molto, mentre Trieste si sblocca con gli americani Green e Bowers. John Brown è fin qui l’unico scorer di Treviso con 4 punti. (4-7 Trieste; 5:50 da giocare).  Le squadre giocano su ritmi altissimi, la De’ Longhi però fatica terribilmente dall’arco (1/5). Da Ros sfrutta il mismatch con Fantinelli per andare in lunetta, l’ala milanese si ripete poco dopo mandando al bar Antonutti. Il primo quarto finisce con Trieste avanti 14-17, Treviso per ora sta pagando i numerosi errori ai liberi. 

Inizia il secondo quarto e c’è subito un antisportivo di Cittadini su Sabatini. Il pubblico del Palaverde si scalda per un fallo tecnico fischiato a Swann, Trieste sta giocando comunque nettamente meglio della De’ Longhi e balza a +6 grazie alla tripla dell’ex Benetton Federico Loschi (17-23; 7:45). Pillastrini chiama time-out ma la sostanza non cambia, la manovra offensiva di Treviso è abbastanza lenta e prevedibile.  Loschi viene lasciato libero da Antonutti e punisce ancora dall’arco dei tre punti, la De’ Longhi è sempre più in difficoltà e l’Alma Trieste ne approfitta per scappare a + 15 con un parziale di 6-0 firmato Janelidze-Da Ros. (19-34; 4:35 da giocare). Per Treviso è notte fonda, Swann perde palla lanciando Green in contropiede e Mussini concretizza i due punti facili. Da Ros continua a signoreggiare come se nulla fosse mentre il divario si fa sempre più ampio, la difesa della De’ Longhi in questa fase è completamente inesistente. Si va all’intervallo e Trieste sta vincendo 26-42 con pieno merito, ai ragazzi di Pillastrini servirà ben altro atteggiamento nella seconda parte di gara.

Cavaliero inaugura il terzo quarto con una tripla pazzesca che vanifica la buona difesa di Musso. Lo spirito di Treviso pare essere lo stesso del primo tempo, Trieste ha sempre due marce in più.  John Brown segna il primo canestro dal campo dopo ben 4 minuti dall’inizio del quarto. Green finta Fantinelli e segna dalla media, dall’altro lato Musso perde un pallone sanguinoso facendo indispettire non poco il pubblico del Palaverde. (31-48; 4:57 da giocare). Mussini fa saltare Sabatini e va a segno da tre punti, dall’altro lato Treviso perde palla per lo scadere dei 24 secondi. Mussini segna ancora da tre e Trieste va a +23: la De’ Longhi è già con la testa negli spogliatoi. I canestri di Prandin chiudono il terzo quarto: Trieste conduce 35-62 ed è ad un passo dalla finale.

Swann segna da tre ma trova la pronta risposta di Loschi. Il risultato della gara ormai è segnato, Pillastrini chiama time-out per provare quantomeno a ridurre l’umiliante svantaggio (-21). Loschi segna un’altra tripla completamente libero, Treviso non segna più e subisce un altro canestro da tre, questa volta da Cavaliero. Il finale è puro garbage time, Trieste vince 54-86 e vola in finale. La De' Longhi conclude la stagione con una delle sconfitte più umilianti della sua storia recente.

MARCATORI

De' Longhi Treviso Basket: Swann 14, Brown 14, Imbrò 8, Bruttini 6

Alma Trieste: Mussini 15, Green 13, Da Ros 13, Loschi 12

PAGELLE

De' Longhi Treviso Basket

John Brown 5.5 Unico a creare qualche pericolo in attacco, ma il sostegno dei compagni non c'è mai stato. 

Eric Lombardi 4  È rimasto in campo 21 minuti, nessuno se n'è accorto.

Bernando Musso 4 Imbarazzante, mai in partita e gioca con leziosità. Innocuo sia da tre che da due e 3 palle perse veramente sanguinose.

Matteo Fantinelli 6 Unica sufficenza, perchè sembra davvero l'unico a mettere in campo la rabbia agonistica che si dovrebbe vedere a questi livelli. Che sia stata la sua ultima partita con la maglia della De' Longhi?

Michele Antonutti 4 Non ne azzecca una in attacco, in difesa viene ridicolizzato da Da Ros che fa quello che vuole. Una serie decisamente sottotono, ci si attendeva ben altro da lui.

Davide Bruttini 5 Sbaglia ogni canestro possibile, soprattutto gli appoggi facili al ferro. Bene in lunetta, ma ovviamente non può bastare.

Matteo Imbrò 5 Paradossalmente meglio di gara 2, ma comunque insufficente. Il 2/8 da tre è abbastanza eloquente.

Isaiah Swann 5.5 Miglior realizzatore assieme a Brown, ma anche 3 palle perse abbastanza banali dovute a cali improvvisi di concentrazione. Rimandato.

Gherardo Sabatini 5 Mai in partita. Ci prova in qualche modo ma la difesa di Trieste lo annulla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disfatta di Caporetto per la De' Longhi Treviso: l'Alma Trieste domina e vola in finale

TrevisoToday è in caricamento