Sport

La tenacia non basta alla De' Longhi: la Virtus Bologna si aggiudica il primo atto della serie

I ragazzi di coach Menetti se la giocano alla pari per quasi tre quarti ma calano alla distanza, la Virtus vince 91-72 e si porta 1-0 nella serie. Top scorer del match Gamble e Logan, entrambi con 17 punti

Ph.Credit: Segafredo Bologna

La serie playoff tra Virtus Bologna e De' Longhi Treviso è iniziata nel modo in cui la maggior parte degli addetti ai lavori e dei tifosi si aspettava. I padroni di casa hanno vinto 91-72, spinti dai 17 punti di Gamble e dai 16 di Belinelli, portandosi sull'1-0. Tuttavia, a dispetto di quanto il risultato potrebbe far pensare, il match è rimasto in equilibrio per quasi tre quarti. La De' Longhi ha sfruttato le ottime percentuali dall'arco (9/18 nei primi due quarti) e le numerose palle perse della Virtus nel primo tempo (14) per non permettere alla truppa di Sasha Djordjevic di scappare via anzitempo. Quando i tiri dalla lunga distanza hanno iniziato a non entrare con frequenza, la Virtus ha trovato la quadra offensiva e difensiva necessaria per mettere le grinfie sul match. Inoltre, due aspetti che hanno contribuito ad indirizzare il match sono stati i rimbalzi (42-30 Virtus) e soprattutto gli assist (29-14 Virtus). Per la De' Longhi non è dunque tutto da buttare, dato che molti giocatori hanno risposto positivamente all'impatto con i playoff. Il tempo per ricaricare le pile però è poco: domani sera si ritorna in campo per gara2. 

CRONACA Coach Menetti schiera in quintetto Russell, Logan, Sokolowski, Akele e Mekowulu, Djordjevic replica con Markovic, Belinelli, Abass, Ricci e Gamble. Treviso si affida subito al tiro dalla lunga distanza: triple di Sokolowski e Logan per replicare alle fiammate di Abass e Belinelli. L’intensità difensiva è quella tipica da playoff in questo avvio, la De’ Longhi sembra però essere più brillante della Virtus e a va a +3 sfruttando le bombe di Akele e Logan (10-13 TVB; 4:25). Belinelli fa capire di essere in serata e manda a bersaglio il suo secondo canestro da oltre l’arco, Sokolowoski intercetta il passaggio di Alibegovic e schiaccia in contropiede: time-out Djordjevic. La reazione della Virtus è ottima: break di 5-0 firmato Belinelli-Alibegovic. La Virtus ingrana la quarta: Teodosic mette in ritmo i compagni (Alibegovic, Adams) e la difesa di TVB non sembra avere contro soluzioni. Il gioco da tre punti del mago serbo consente alla Virtus di chiudere avanti il primo quarto 27-17 (parziale aperto 9-0). 

Treviso approccia bene il secondo periodo: rubata di Lockett a Teodosic e due triple consecutive di Imbrò (break 6-0). Pajola recupera due palloni a Imbrò, Lockett e Adams segnano dall’arco: si rimane sul +6 Virtus (32-26; 7:00). Mekowulu realizza un gioco da tre punti, la Virtus replica con un 4-0 che porta la firma di Adams. All’uscita dal time-out di coach Menetti Logan va a bersaglio dalla lunga distanza: Treviso è in partita. Teodosic alza il ritmo: assist al bacio per Belinelli e due triple consecutive per il +9 della Virtus. I canestri di Sokolowksi (3pt) e Lockett portano al time-out di Djordjevic, la De’ Longhi non molla la presa sui padroni di casa. Gli ospiti piazzano un parziale di 6-0 nell’ultimo minuto del secondo quarto con Russell e Logan, la Virtus lo spezza con la schiacciata di Hunter. Si va all’intervallo sul 48-43 per le V nere: match in equilibrio.

Si riprende su ritmi alti: bel gioco dal post di Mekowulu e tripla di Abass. Russell e Gamble vanno in lunetta e non sbagliano, Treviso rimane a -6 sfruttando le numerose palle perse dalla Virtus. Ricci firma il +8 con un canestro in fade-away, Russell pesca Mekowulu per due punti facili: persiste l’equilibrio (58-52 Virtus; 5:45). Pajola va a bersaglio dall’arco, Virtus a +9 e time-out immediato di Menetti. Le percentuali al tiro da tre della De’ Longhi stanno scendendo, la Virtus ne approfitta per prendere il largo con Belinelli (break 7-0). Pajola va ancora a segno dalla lunga distanza, regalando alla Virtus il massimo vantaggio di serata (+14) e costringendo Menetti ad un nuovo time-out. Akele spezza il parziale dei padroni di casa, Logan va a bersaglio da tre: la De’ Longhi limita i danni e chiude il terzo quarto a -11 (72-61 Virtus).

È di Mekowulu il primo canestro dell’ultimo periodo, ci pensa però Alibegovic a ridare un vantaggio in doppia cifra ai bolognesi. Logan va a segno da tre (5/9 dall’arco fin qui), Djordjevic è furibondo e chiama time-out. La Virtus trova punti con Hunter (6 di fila) e ritorna a +12, Treviso resta aggrappata con le unghie al match grazie a Sokolowski. Teodosic e Gamble sono perfetti ai liberi (4/4): è la zampata decisiva dei padroni di casa. Nel garbage time la Virtus allunga e si aggiudica la prima sfida della serie 91-72.

MARCATORI

Virtus Bologna: Gamble 17, Belinelli 16, Hunter 14, Teodosic 11

De' Longhi Treviso: Logan 17, Sokolowski 13, Mekowulu 12, Lockett 9

PAGELLE

De' Longhi Treviso

DeWayne Russell 5 Vero grande "assente" della serata. Meno presente nella manovra offensiva della squadra rispetto a quanto fatto vedere nella stagione regolare, forza un paio di tiri da fuori per sbloccarsi senza risultato.

David Logan 7.5 Gioca al suo livello e chiude con 17 punti (top scorer) e il 45% da 3pt. Difficile chiedergli di più.

Nicola Akele 5 L'impatto con i playoff si è fatto sentire. Preso dalla frenesia di voler far bene, si complica la vita con un paio di scelte forzate in avvio e non riesce mai ad entrare in partita.

Christian Mekowulu 7 Sfiora la doppia doppia con 12 punti e 8 rimbalzi e non sfigura nel duello con Gamble. Piovra in difesa con 4 palle recuperate.

Michal Sokolowski 7 Come Logan, dà il contributo che ci si aspetta da lui (13 punti e 4 assist).Peccato le 4 palle perse, nota stonata della sua partita. 

Giovanni Vildera 4.5  La sfuriata di Menetti al rientro in panchina è lo specchio della sua serata.

Matteo Chillo 5 Impalpabile per tutti i 17 minuti in cui rimane in campo. Non regge il confronto con i lunghi della Virtus. 

Trent Lockett 7 Non si era allenato in settimana per un problema al piede, risulta comunque tra i migliori della De' Longhi. Stasera si è vista la componente esperienza nel suo bagaglio, può essere una risorsa di non poco conto per il resto della serie.

Matteo Imbrò 6 Grande protagonista del secondo quarto sia in positivo (due triple consecutive) sia in negativo (due palle perse in altrettante azioni). Sporca le buoni percentuali nel secondo tempo.

Lorenzo Piccin S.V.

Vittorio Bartoli S.V.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tenacia non basta alla De' Longhi: la Virtus Bologna si aggiudica il primo atto della serie

TrevisoToday è in caricamento