Imoco Volley: Robin De Kruijf rinnova per la quinta stagione di fila

The Queen farà parte delle Pantere di Conegliano anche per la prossima stagione sportiva. E' la giocatrice straniera presente da più tempo nell'Imoco Volley. Conferma preziosa

Robin De Kruijf in campo (Foto di M. Gregolin)

E' la straniera più "longeva" della storia di Imoco Volley e diventerà nel 2020/21 la seconda giocatrice assoluta per presenze con la maglia delle Pantere, "The Queen", al secolo Robin De Kruijf, è stata confermata in maglia gialloblù per la quinta stagione consecutiva.

Dopo 134 presenze, seconda (appaiata per ora a Jenny Barazza) dietro Monica De Gennaro irraggiungibile a quota 269, tre scudetti, un Mondiale per club, due Coppe Italia, tre Supercoppe e tre podi in Champions, Robin De Kruijf olandese di Nieuwegein, 29 anni, centrale, 193 centimetri di classe e potenza, sarà ancora una delle superstar dell'Imoco Volley con il suo numero 5 a fare impazzire a suon di veloci, muri, fast e...sorrisi i tifosi del Palaverde. Il suo carattere solare e la sua capacità di fare gruppo con le compagne, unite all'efficacia di un gioco al centro con pochi eguali nel mondo, ne hanno fatto in questi anni uno dei simboli dei successi dell'Imoco Volley che si tiene stretta anche per la prossima stagione la sua "regina" della rete. Al momento si trova in Olanda dove ha raggiunto la famiglia dopo la "quarantena" all'Imoco Village: «Sono molto felice di continuare la mia esperienza a Conegliano e di poter restare insieme a gran parte della squadra dell'anno scorso. Abbiamo un gruppo davvero speciale e poter giocare un altro anno insieme è fantastico.Il feeling con le compagne in campo e fuori è davvero qualcosa di speciale e mi trovo benissimo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La scorsa stagione si è fermata dopo tanti successi, ma con qualcosa di incompiuto, questo vi avrà lasciato un po' di...fame?
«Si, è stata una stagione bellissima finchè è durata, specialmente la vittoria del Mondiale è stata qualcosa di indimenticabile, poi a causa della crisi per il coronavirus non abbiamo avuto il finale della storia che desideravamo e per il quale ci eravamo tanto impegnate in tutta la stagione.Ma avremo un'altra stagione davanti per coronare i nostri obiettivi. Quindi sono entusiasta di poter avere con le mie compagne un'altra possibilità di vincere tutto, insieme»
Come hai vissuto dopo tanti anni di "full immersion" nel volley tra club e nazionale questo periodo di stop forzato?
«È stato strano senza pallavolo, non è normale per noi giocatori restare così tanto tempo senza partite, ma da un altro punto di vista è stato anche bello poter avere un periodo per far riposare il mio corpo e recuperare dopo tanti anni in cui non mi sono mai fermata.Inoltre ci sono state opportunità di fare cose che normalmente sono impossibili per noi, ad esempio stato molto bello passare un po 'di tempo a casa in Olanda. Trascorro del tempo con la famiglia e gli amici, un po' di relax ci vuole, ma continuo sempre ad allenarmi per conto mio e presto tornerò in Italia per riprendere l'attività con la squadra».
Robin, i tifosi ti salutano e bisogna ricambiare...
«Certamente, ciao a tutti! Sono molto felice di giocare un altro anno per l'Imoco e di poter avere ancora l'incitamento dei nostri fantastici tifosi, che ci fanno sempre sentire tanto affetto e calore, sono i numeri uno! E una volta possibile, spero di rivedervi presto presto al Palaverde»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Un caso di Covid-19 all'asilo, in quarantena tre classi e una maestra

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento