Un nuovo arrivo “junior” per la Rucker Sanve: la società da il benvenuto a Saverio Bartoli

Classe 2000, è nato a Spoleto e ha mosso i primi passi nella sua città natale, mentre a 15 anni si è trasferito alla Stella Azzurra di Roma

SAN VENDEMIANO Dopo aver completato il quintetto base senior, c’è spazio per annunciare tra i nuovi arrivi alla Rucker Sanve anche uno junior, classe 2000: Saverio Bartoli, nato e residente a Spoleto, ha mosso i primi passi nella sua città natale e a 15 anni si è trasferito alla Stella Azzurra di Roma. Poi il rientro alla Mens Sana dove, nell’ultima stagione è stato aggregato alla prima squadra in A2. Un giovane dalle grandi prospettive e con numeri importanti visto che, alle ultime finali nazionali under 18, è risultato il miglior realizzatore con la media di 19 punti a partita: nella finale per il 3° posto, purtroppo persa contro Reggio Emilia, per lui doppia doppia con 24 punti e 12 rimbalzi. Lo abbiamo sentito per conoscere qualcosa in più sulle sue caratteristiche ma soprattutto per capire come e perché ha scelto la Rucker Sanve per proseguire il suo percorso di crescita sportiva.

“Principalmente ho valutato, insieme alla mia famiglia, il progetto che mi hanno presentato Michele Gherardini e coach Marco Mian: l’ho trovato molto interessante e soprattutto adatto ai miei obiettivi, appunto, di crescita tecnica e sportiva. Reputo che l’errore più grande che un giovane della mia età possa commettere è quello di sentirsi arrivato o comunque pronto per qualsiasi palcoscenico: a 18 anni c’è ancora molto da imparare e credo sia fondamentale avere la possibilità di farlo gradualmente e senza fretta, possibilmente in una società sportiva che ti dia, l’opportunità di crescere serenamente e senza troppe pressioni, ma allo stesso tempo sia strutturata dal punto di vista tecnico e dirigenziale per perseguire obiettivi importanti. Io questo l’ho percepito e vengo a San Vendemiano con il fine primo di migliorare il più possibile, cercando di dare il massimo e contribuire alla causa bianconera".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per tanti aspetti sono già abituato a stare lontano dalla mia terra e dalla mia famiglia per cui le capacità di adattamento non m i mancano. Devo dire che quando sono venuto a Sanve, come dite voi, per conoscere qualcosa in più della vostra realtà sportiva e non solo, la prima impressione, che poi è quella che conta, è stata positiva: abbiamo trovato con la dirigenza le soluzioni logistiche, in particolare per le mie esigenze di studio, e mi sono fatto l’idea che non avrò grosse difficoltà di adattamento e di feeling con l’ambiente e con la gente. Non ho avuto più dubbi e sinceramente sono molto impaziente di cominciare questa nuova esperienza. Per quanto riguarda le mie caratteristiche tecniche posso coprire sia il ruolo di play che quello di guardia; mi piace correre in campo aperto, attaccare in uno contro uno e creare situazioni di vantaggio con il pick and roll. Non mi spaventa il lavoro duro e la determinazione in quello che faccio non manca mai. Riguardo a come sono fuori dal campo sono telegrafico: un ragazzo tranquillo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento