menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'azione della partita

Un'azione della partita

Benetton Rugby travolto dagli Scarlets: finisce 41-17

Trasferta amara per i Leoni, sabato 20 febbraio. Decisiva, nel primo tempo, la doppia ammonizione decisa dall'arbitro Jones ai danni di Baravalle e a Pasquali

Scarlets-Benetton Rugby ha segnato il dodicesimo round di Guinness Pro14. La truppa di Kieran Crowley al Parc Y Scarlets di Llanelli voleva provare a portare a casa la prima vittoria nell’attuale stagione della competizione celtica contro i gallesi ma le cose non sono andate come avrebbero sperato i Leoni. 

Nel primo tempo Benetton Rugby paga dazio a causa della doppia inferiorità numerica per le due ammonizioni subite nel giro di nemmeno due minuti e sventolate dall’arbitro Jones a Baravalle e a Pasquali. Gli Scarlets quindi piazzano un break importante andando a segno quattro volte e andando in vantaggio 26-3 al 40′. Nella ripresa il Benetton Rugby crea di più e segna due mete con Sarto ed Els, ma il solco scavato dai gallesi nel primo tempo è troppo ampio, così finisce con i Leoni che cedono 41-17 agli Scarlets.

La cronaca del match

Prima mischia con introduzione favorevole ai Leoni che la vincono, dalla punizione seguente Allan riporta i suoi nella metà campo dei padroni di casa. La prima maul dei biancoverdi è ottima e fa diversi metri, dal possesso successivo c’è un fuorigioco fischiato contro gli Scarlets. Quindi al 5′ dal piazzato Tommaso Allan è preciso e fissa i primi tre punti dei Leoni. I gaelici ripartono e da un carretto avanzante c’è un’entrata laterale del Benetton Rugby. Rimessa laterale per i gallesi e dopo diverse difese nel breakdown, è Morgan a trovare il pertugio per segnare la prima meta degli Scarlets. Costelow non centra i pali. Il match prosegue e i gaelici hanno una mischia nei cinque metri dei biancoverdi, però di rabbia Duvenage e soci riescono a respingere gli assalti degli Scarlets. Gli uomini di Delaney continuano ad attaccare e hanno un’altra maul nella zona offensiva ed è Sarto a salvare con un tenuto prodigioso i suoi, non permettendo a Elias di siglare la marcatura. Poco dopo però, al 22′, Baravalle è ammonito dall’arbitro Jones che lo punisce per i ripetuti falli dei Leoni. Passano due minuti e Jones estrae il giallo anche per Pasquali, reo di alcune penalità in mischia. Al 24′, con due uomini in meno in campo, il Benetton non riesce ad ostacolare Costelow che trova la seconda meta di giornata dei gallesi. Evans converte la trasformazione ed è 12-3 per gli Scarlets. Morgan segna un’altra marcatura, con i suoi in 15 contro 13, ed Evans mira il bersaglio. Intanto nel Benetton Rugby entrano Sgarbi, Els e Padovani da numero 10 con Allan che deve uscire perché infortunato. Al 31′ arriva poi la quarta meta dei gaelici con Blacker e il subentrato Jones trasforma per il 26-3 degli Scarlets. Si ritorna in parità numerica e si va agli spogliatoi con questo risultato.

All’uscita dall’intervallo Els e Nemer sostituiscono Baravalle e Pasquali. I Leoni sono sfortunati perché non trovano la meta con Esposito a causa di un in avanti fischiato a Nemer. Ma al 46′ arriva la prima marcatura degli ospiti grazie ad un’ottima azione partita da un carrettino guidato da Els e concluso con l’assist di Sgarbi per Leonardo Sarto che in fascia sinistra trova lo spazio per poi appoggiare l’ovale in meta. Padovani trasforma. Lo stesso numero 23 degli ospiti con una lunga gittata riporta i suoi compagni nei 22 avversari. Dopo è il momento di Ruggeri e Canali per Pettinelli ed Els. La partita prosegue ad intermittenza e non succedono grandi cose, fino al 65′, quando Scarlets ha una punizione da buona posizione e Jones è abile a calciare dalla piazzola. Entrano anche Quaglio e Braley al posto di Gallo e capitan Duvenage. Al 71′ c’è la meta di Kalamafoni e Jones sbaglia la trasformazione. Capovolgimento di fronte ed Els conquista un ottimo tenuto. Si va in rimessa laterale e lo stesso Corniel Els telecomanda un carrettino avanzante di spessore e varca la linea di meta, siglando la sua prima marcatura personale in biancoverde. Padovani è ancora puntuale a convertire. A due minuti dal termine Asquith concretizza la sesta meta dei gaelici e Jones vidima il 41-17 definitivo per gli Scarlets.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento