Attimi di paura in pista, schianto a 320 all'ora per il pilota trevigiano

Imprevisto poco piacevole per la Dallara del pilota trevigiano Giorgio Sernagiotto, messa ko nelle prove libere della 24 ore di Le Mans

Foto: Motorsport.com

VILLORBA Un incidente alla velocità di 320 chilometri all'ora ha messo ko la Dallara del pilota trevigiano Giorgio Sernagiotto, nelle prove libere della 24 ore di Le Mans. Tanta paura ma, oltre ai danni ingenti all'auto, Sernagiotto fortunatamente non è rimasto ferito. così i tecnici ed i meccanici del team italiano si sono messi immediatamente al lavoro per ripristinare completamente la Dallara LMP2 per le prove in assetto da gara di sabato mattina, prima del via alle 15 della 24 ore più famosa. Sernagiotto: “Un imprevisto poco piacevole, adesso concentrati sulla perfetta riparazione della vettura. Vogliamo essere al via!”-.

Alla guida al momento dell’urto senza conseguenze per il pilota, si trovava il trevigiano Giorgio Sernagiotto, che condivide l’abitacolo della biposto LMP2 con il pisano Roerto Lacorte, per entrambi la seconda esperienza nella 24 Ore più famosa, oltre al brasiliano già F.1 Felipe Nasr. Molte le ipotesi dei primi minuti, ma i tecnici della squadra trevigiana, con quelli Dallara ed unitamente al Team Principal Raimondo Amadio, stanno vagliando ogni dato per arrivare alla causa dell’imprevisto. Soprattutto ingegneri, tecnici e meccanici si sono immediatamente messi al lavoro per ripristinare la Dallara LMP2 in vista del warm up di sabato mattina, propedeutico al via della 24 Ore di Le Mans che sarà dato alle 15, sempre di sabato 15 giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Team Italiano ce l'ha fatta, la Dallara LMP2 è pronta allo start dei collaudi pre gara - fa sapere la scuderia in una nota stampa -, prima del via della corsa previsto per le 15. Amadio: "Obiettivo raggiunto, grande prova di volontà" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento